Archivo de la categoría: Serena conduce Operaclassica

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista Lorenzo Tazzieri, direttore d’orchestra

 

Biografia: BiografiaTazzieri-18

 

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista il mezzosoprano di fama internazionale

 
Ketevan Kemoklidze  

Ketevan Kemoklizde, mezzosoprano

biografia

Richiestissima dai maggiori teatri del mondo per le sue straordinarie doti vocali e sceniche, il mezzosoprano Ketevan Kemoklidze nasce a Tbilisi (Georgia), città in cui, oltre al Master universitario in Relazioni Economiche Internazionali, consegue il Dipolma al Conservatorio Statale V. Sarajishvili sotto la supervisione di Giuliko Kariauli. Dopo l’assegnazione del Premio Speciale del Teatro alla Scala al concorso Hans Gabor Belvedere, viene ammessa senza prove d’ingresso all’Accademia dello stesso Teatro. Risulta ben presto vincitrice di prestigiosi concorsi internazionali, tra cui l’Operalia di Placido Domingo, il Concours International de Chant de la Ville de Toulouse, il Concorso Internazionale di Canto F. Viñas, il Concorso Internazionale Hans Gabor Belvedere di Vienna, il Concorso E. Obraztsova di San Pietroburgo, i Concorsi Nazionali della Georgia.

Nel 2002, ancora in formazione, Ketevan Kemoklidze esordisce sul palcoscenico georgiano e si distingue per raffinate e promettenti qualità canore nei ruoli di Maddalena (Rigoletto), Emilia (Otello) e Amadigi (opera omonima). Di ampio successo e grande favore le successive comparse sui più importanti palcoscenici del mondo, in alcuni dei quali nelle vesti dell’affascinante Rosina (Il barbiere di Siviglia): Deutsche Oper Berlin, Théâtre du Capitole di Tolosa, Teatro Regio di Parma, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Municipal di Santiago, Opéra de Nice, Opéra National di Montpellier, Deutsche Operam Rhein, Opéra Municipal di Marsiglia; e ancora alla Washington National Opera su invito del Maestro Domingo in quanto vincitrice del suo concorso. E sempre grazie al suo invito debutta con onori, nel ruolo di Cenerentola, alla Los Angeles Opera. Nel 2017 debutta magistralmente in panni di Giovanna Seymour in Anna Bolena al Teatro de la Maestranza e al Opéra Grand Avignon. Nel 2015 Ketevan debutta con grande successo nei ruoli come Eboli (Don Carlo) al El Escorial, e, a seguire al Opera di Tbilisi, anche con la Elisabetta (Maria Stuarda) a Varsavia al Teatr Wielki – Opera Nazionela di Polonia. Nel 2014 ottiene particolare successo nel ruolo di Carmen al Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo e, a seguire, nel Teatro Mariinskij e nel Deutshe Oper am Rhein. È dello stesso anno il grande esordio scandinavo con l’apprezzatissima interpretazione di Isolier nel Comte Ory messo in scena alla Malmö Opera. Ritorna, poi, alla Washington National Opera e al Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo nelle vesti di Preziosilla (La forza del destino). Nel 2010 Ketevan Kemoklidze debutta trionfalmente al Covent Garden di Londra con Stéphano (Roméo et Juliette). Al Premio Speciale del Concorso Belvedere fa seguito, nel 2006, il suo apprezzatissimo debutto spagnolo al Gran Teatre del Liceu con Otello, Il barbiere di Siviglia, Linda di Chamounix, Rigoletto e Faust; il suo ritorno in Spagna è per Le nozze di Figaro e per L’arbore di Diana sul prestigioso palco del Teatro Real di Madrid. Sullo stesso palco ha debutto con enorme successo nelle vesti di Adalgisa accanto al leggendario soprano Italiano Mariela Devia e, a seguire al Opera di Tbilisi. È, inoltre, ospite gradita dei maggiori palchi italiani: al Teatro alla Scala si esibisce in Così fan tutte, Ascanio in Alba, Salomè, Manon, Il barbiere di Siviglia e Sogno di una notte di mezza estate e Rigoletto in quale ha cantado anche in Tournée di La Scala in Giappone e al Sanxay Festival in Francia. All’Arena di Verona e al Teatro La Fenice in Roméo et Juliette; al Teatro dell´Opera di Roma in Linda di Chamounix. Ha cantato Olga in Eugeni Onegin al Teatro San Carlo di Napoli. Ha debutta come Cleopatra al Festival di Spoleto in La morte de Cleopatre di Berlioz. Su invito del Maestro Pizzi è Siebel in Faust e Dorabella in Così fan tutte nelle suggestive scene dello Sferisterio Opera Festival di Macerata; recita anche in Così fan tutte al Teatro delle Muse di Ancona, in Faust e in Thaïs al Teatro Regio di Torino. Alla Oper Graz interpreta magistralmente Fenena (Nabucco) e la Principessa Clarice (L’amore delle tre melarance) e al Teatro Municipal di Santiago e all’Opera di Monte Carlo conquista il pubblico con un Cherubino mozzafiato (Le nozze di Figaro). Si esibisce anche nel ruolo di Ines nella Maria Padilla al celeberrimo Festival di Wexford e debutta in Grecia nei panni di Giulio Cesare al Megaron di Salonicco.

Ketevan Kemoklidze segna il suo eccezionale esordio cinematografico come Adriana Ferrarese (Donna Elvira) nel film Io, Don Giovanni del noto regista spagnolo Carlos Saura, premiato in diversi festival internazionali di cinema.

Della sua attività professionale si ricordano le esibizioni in prestigiose e importanti manifestazioni musicali: Ivan il Terribile e Alexander Nevsky di Prokofiev nel tour concertistico con la St. Petersburg Orchestra Filarmonica sotto la direzione di Yuri Temirkanov; e ancora al Donastia San-Sebastian Music Festival, all’Annecy Classic Festival, alla Sagra Musicale Malatestiana, all’International Music Festival “MITO”. Canta anche in Alexander Nevsky al Palau de la Musica a Valencia. Debutta con onori in Berlioz´s La morte de Cleopatre con ROSS sotto la direzione di John Axelroad. Degni di particolare menzione sono l’interpretazione dello Stabat Mater di Pergolesi nella Basilica di San Marco a Venezia con “I Solisti Veneti”; il concerto Placido Domingo e i suoi amici Georgiani a Batumi; lo Stabat Mater di Pergolesi, il Messiah di Handel e il Magnificat di Vivaldi a Padova all’Inaugurazione del Veneto Festival Internazionale con “I Solisti Veneti”; Il Dolore di Maria Vergine con “I Virtuosi delle Muse” al Teatro Campos di Bilbao; il Requiem di Mozart al Teatro Regiodi Torino; il Kindertotenlieder e Rükert Lieder di Mahler al Menhir Music Festival e a Tbilisi. Importantii successi al Music Festival Internazionale “Settimane Musicali di Stresa”; con il récital al Théâtre du Capitole di Tolosa, al Wexford Festiva, al Hohenems Palest, al Neuburg Kongregationssaal e a Tbilisil; al Al Bustan Festival, al Mozartfest 2006 a Mannheim; con la Pulcinella di Stravinski al Teatro alla Scala e al 43° Festival Internazionale A. B. Michelangeli a Brescia. Concerto di musica di Baroque con Ansamble del Arte a Neuburg. Non passano sotto silenzio i vari concerti al Teatro alla Scala, al Teatro di Basilea, all’Oper Leipzig, all’Opera di Tbilisi; l’AIDS-Gala alla Deutsche Oper di Berlino e alla Deutsche Oper am Rein; il Messiah di Handel, l’Oratorio di Natale di Bach, La morte de Cleopatre di Berlioz (prima esecuzione in Georgia); la IX Sinfonia di Beethoven, il Requiem e la Messa Brevis di Mozart al Festival Internazionale “Autunno Tbilisi”.

La sua discografia comprende Il barbiere di Siviglia, Roméo et Juliette, Faust, AIDS-Gala a Berlino, Thaïs, Otello, Sogno di una notte di mezza estate e Salome.

Negli anni 2000-2004 risulta titolare di una borsa di studio del Presidente della Georgia.

Ketevan Kemoklidze, mezzosoprano

biography

In high demand by major theaters of the world for her extraordinary vocal and stage skills. Born in Tbilisi (Georgia), received Master degree at the V. Sarajishvili State Conservatoire (Proff. G. Kariauli). Having been awarded Special Prize of Teatro alla Scala at H.G. Belvedere competition she was admitted in the Academy of Teatro alla Scala without an entrance exam. She is a winner of prestigious international voice competitions including the P. Domingo’s Operalia, the Concourse International de Chant de la Ville de Toulouse, the F. Viñas Competition of Barcelona, the H.G. Belvedere International Competition in Vienna, the E. Obraztsova International Vocal Competition in Saint-Petersburg and the Georgian Musicians National and Youth Competitions.

In 2002, still a student of Conservatory, Ketevan Kemoklidze made her debut as Maddalena in Rigoletto, title role in Amadigi and Emilia in Otello, distinguished by fine singing and promising quality. Subsequently appears successfully at many of the world’s major opera houses including: as a charming Rosina at Deutsche Oper Berlin, Théâtre du Capitole in Toulouse, Teatro Regio di Parma, Teatro Massimo in Palermo, Opéra de Nice, Opéra National in Montpellier, Deutshe Oper am Rhein, Teatro Municipal de Santiago, Opéra Municipal de Marseille and at Washington National Opera where was invited by Maestro Domingo after winning his competition. Also thanks to his invitation she made her notable role and house debut as Cenerentola at the Los Angeles Opera. Ketevan made her important and acclaimed debuts: one as Princess Eboli in Don Carlo at Auditorio de El Escorial, later at Tbilisi Opera and Israel Opera under the baton of legendary Daniel Oren, as well as Elisabetta in Maria Stuarda at Teatr Wielki – Polish National Opera. At Tokyo New National Theatre she made her outstanding debut as Carmen, later sang same role at Mariinsky Theatre, at Deutsche Oper Rhein and in Boston. She returned to Tokyo and to Washington as Preziosilla in La forza del destino. She made her successful Scandinavian debut as Isolier in “Le comte Ory” at Malmö Opera. In 2010 she made her successful Royal Opera House debut as Stephano in Romeo et Juliette. The Special Prize of Gran Teatre del Liceu won at the Belvedere Competition is followed, in 2006, by her appreciated debut in Otello and then in Il Barbiere di Siviglia, in Faust and in Linda di Chamounix and in Rigoletto at the same stage. She made her acclaimed debut as Adalgisa opposite legendary Mariela Devia at Teatro Real Madrid where she has already performed in Le nozze di Figaro and in L’arbore di Diana. Ketevan Kemoklidze is the first Georgian singer having sang Zarzuela at Teatro de la Zarzuela in Madrid.Spanish and French press praised as an unforgettable her debut as Giovanna Seymour in Anna Bolena at Teatro de la Maestranza and at Opéra Grand Avignon. Ketevan Kemoklidze is a frequent and welcome guest at Italian theaters: At Teatro alla Scala she performed in different titles as Cosi fan tutte, Il barbiere di Siviglia, Ascanio in Alba, Salome, Manon, A Midsummer’s Night Dream and Rigoletto. She sang Maddalena also on tour in Japan with Teatro alla scala and at Sanxay Festival in France. She sang Stephano in Romeo et Juliette at Arena di Verona and at Teatro La Fenice in Venice, Olga in Eugeni Onegin at Teatro San Carlo in Naples. She appeared at Spoleto Festival in La morte de Cleopatre of Berlioz. She was invited by Maestro Pizzi as Dorabella in Cosi fan tutte and as Siebel in Faust at Sferisterio Festival in Macerate. With Pierotto in Linda di Chamounix  she made her successful debut at Teatro dell´Opera di Roma and returned to Rome with Carmen at Terme di Caracalla. She stared in Cosi fan tutte at Teatro delle Muse in Ancona, in Faust and in Thais at Teatro Reggio Torino under the baton of Maestro Gianandrea Noseda. Guest appearance at Oper Graz as Fenena in Nabucco and as Princess Clarice in Love for the three oranges. She conquested with her breathtaking Cherubino public of Teatro Municipal de Santiago and Opera de Monte Carlo. She performed Innes in Maria Padilla at Irish most famous Festival in Wexford. She made her Greek debut as a Giulio Cesare at Megaron in Thessaloniki.

From her prestigious concert activities are important: Ivan the Terrible and Alexander Nevsky on tour with St. Petersburg Philharmonic Orchestra under baton of Yuri Temirkanov at Donastia San-Sebastian Music Festival, at Annecy Classic Festival, at Sagra Musicale Malatestiana, at International Music Festival “MITO”. She appeared in Alexander Nevsky also at Bratislava Music Festival, philarmonic season opening Gala at Teatro San Carlo in Naples and Palau de la Musica in Valencia.

She made her successful Sevilian debut in Berlioz´s La morte de Cleopatre with ROSS undert the baton of John Axelroad.

By invitation of Meastro Claudio Scimone Ketevan sang in Pergolesi’s Stabat Mater in Basilica di San Marco in Venice, Handel’s Messiah and Vivaldi’s Magnificant  at inauguration of Veneto International Festival with “I Solisti Veneti”.

She also sang Il Dolore di Maria Virgine with “I Virtuosi delle Muse” at Teatro Campos in Bilbao, Mozart’s Requiem at Teatro Reggio in Turin, Mahler’s Kindertotenlieder and Rückert Lieder at Menhir Music Festival and with Georgian Philharmonic Orchestra in Tbilisi, Stravinsky’s Pulcinella at Teatro alla Scala and at 43rd International Festival of A. B. Michelangelo in Brescia.

Ketevan gave the recitals at Theatre du Capitole in Toulouse, Wexford Festival, Hohenems Palast, Neuburg Kongregationssaal, at Victoria Los Angeles Festival in Barcelona and Tbilisi Grand Hall.

She appeared in the different concerts at Teatro alla Scala, at the Theatre of Basel, at Oper Leipzig, at Tbilisi State Opera, at the International Music Festival “MITO”, at the Batumi MusicFest, at the International Music Festival “Settimane Musicali di Stresa”, at the Al Bustan Festival, at the Mozartfest 2006 in Mannheim, in the concert “Placido Domingo and his Georgian friends” in Batumi and etc.

She often takes part in charity concerts AIDS-Gala at Deutsche Oper Berlin and Deutsche Oper am Rein, Theater Bonn and Autism Awareness Supporting Gala at Tbilisi Opera and etc.

In Georgia, with her participation was the first time performed Handel’s Messiah and Bach’s Christmas Oratory and Berlioz´s La morte de Cleopatre. She successfully sang Beethoven’s IX Symphony, Mozart’s Requiem and Messa-Brevis at International Festival “Autumn Tbilisi”.

Kemoklidze made her outstanding film debut as Adriana Ferrarese (Donna Elvira) in famous Spanish film director Carlos Saura’s film Io Don Giovanni, having won a special prize at various International Film Festivals.

Her discography includes Il barbiere di Siviglia, Romeo et Juliette, Faust, Aids-Gala Berlin, Thais, Otello, A Midsummer’s night dream and Salome.

During 2000-2005 she received scholarship of President of Georgia.

In 2005 she received Master’s Degree in International Economic Relation.

Ketevan Kemoklidze, mezzosoprano

biografia

Altamente demandada por los principales teatros del mundo dadas sus extraordinarias habilidades vocales e interpretativas. Nació en Tbilisi (Georgia) y obtuvo el título de Master en el Conservatorio Nacional V. Sarajishvili (Prof. G. Kariauli). Habiendo sido galardonada con el Premio Especial del Teatro alla Scala en la competición H.G. Belvedere, fue admitida en la  Academia del Teatro alla Scala sin previo examen de admisión. Ha sido ganadora de múltiples competiciones internacionales de prestigio, como la Operalia de P. Domingo, el Concourse International de Chant de la Ville de Toulouse, la competición F. Viñas Competition de Barcelona, la competición internacional H.G. Belvedere en Vienna, la Competición Vocal Internacional E. Obraztsova en Saint-Petersburg y las Competiciones Nacional y Juvenil de Músicos Georgianos.

En 2002, siendo aún estudiante del Conservatorio, Ketevan Kemoklidze hizo su debut como Maddalena enRigoletto, en Otello y como protagonista en Amadigi, reconociendo sus prometedoras cualidades y aptitudes vocales. Posteriormente aparece con éxito en las principales operas del mundo: como encantadora Rosina (Il barbiere di Siviglia) en: la Deutsche Oper de Berlin, Théâtre du Capitole en Toulouse, Teatro Regio di Parma, Teatro Massimo en Palermo, Ópera Nacional de Montpellier, Deutshe Oper am Rhein, Teatro Municipal de Santiago, Ópera Municipal de Marseille y en la Ópera Nacional de Washington a esta ultima fue invitada por el Maestro Domingo tras ganar su competición. Y de nuevo gracias a su invitación debuta con honores, en el papel de Cenerentola, la Opera de Los Angeles. En 2015 Ketevan interpretó el papel de la reina Elisabetta en Maria Stuarda al Teatr Wielki – Ópera Nacional de Polonia. En 2014 tuvo un aclamado debut como Carmen en el New National Theatre Tokyo y luego también cantó este papel en el Teatro Mariinsky. En ese mismo año hizo tuvo su exitoso debut escandinavo como Isolier en Le comte Ory, en el Malmö Opera. Además a regresado a Tokio y Washington como Preziosilla en La forza del destino. En 2010 tuvo lugar su exitoso debut en la Royal Opera House como Stephano en Romeo et Juliette. Tras ganar el Premio Especial del Gran Teatre del Liceu en la Competición Belvedere, en 2006 debutó en Otello y después en Linda di Chamounix y en Faust en el mismo escenario. A España volvió con Le Nozze di Figaroy L’arbore di Diana en el Teatro Real Madrid. Kemoklidze es una invitada habitual y querida en los teatros italianos: En el Teatro alla Scala ha actuado en diversas óperas como Cosi fan tutte, Ascanio en Alba, Salome, Manon, Il barbiere di Siviglia, A Midsummer’s Night Dream y Rigoletto en gira por Japón con la producción del Teatro alla Scala; Cantó Stephano en Romeo et Juliette en el Arena di Verona y en el Teatro La Fenice de Venecia; Ha cantado el papel de Olga en Eugene Onegin en el Teatro San Carlo de Nápoles. Ha actuado en el Festival de Spoleto en la opera La mort de Cleopatre de Berlioz. Fue invitada por el Maestro Pizzi como Dorabella en Cosi Fan Tutte y como Siebel en Faust en el Festival Sferisterio de Macerate. Actuó en Cosi Fan Tutte en el Teatro delle Muse en Ancona, en in Faust y en Thais en el Teatro Reggio Torino. Hizo una aparición como invitada en la Oper Graz como Fenena en Nabucco y como Pricess Calrice en El amor de las tres naranjas. Conquistó al público del Teatro Municipal de Santiago y la Opera de Monte Carlo con su magnífica actuación como Cherubino. Representó a Innes en Maria Padilla en Irlanda, en su famoso Festival en Wexford. Debutó en Grecia como Giulio Cesare en Megaron, en Thessaloniki.

Kemoklidze hizo su brillante debut cinematográfico como Adriana Ferrarese (Donna Elvira) en la película Io, Don Giovanni del famoso director de cine español Carlos Saura; película galardonada con un premio especial en diversos Festivales de Cine Internacionales.

De sus prestigiosas actividades de conciertos cabe destacar: Iván el Terrible y Alexander Nevsky de Tour con la St. Petersburg Philharmonic Orchestra bajo la dirección de Yuri Temirkanov en el Donastia San-Sebastian Music Festival, en el Annecy Classic Festival, en Sagra Musicale Malatestiana, en el Festival Internacional de Música MITO; Stabat Mater de Pergolesi con “I Solisti Veneti” en la Basilica di San Marco en Venecia; el concierto “Plácido Domingo y sus amigos georgianos” en Batumi; Stabat Mater de Pergolesi y Magnificant de Vivaldi en la inauguración del Veneto Festival Internacional de Música con “I Solisti Veneti;” Il Dolore di Maria Virgine con “I Virtuosi delle Muse” en el Teatro Campos de Bilbao; Requiem de Mozart en el Teatro Reggio en Turin;  Kindertotenlieder de Mahler en el Menhir Music Festival, el Festival Internacional de Música MITO y el Festival Internacional de Stresa, el Mozartfest 2006 en Mannheim, el recital en el  Théâtre du Capitole en Toulouse y el Wexford Festival, Pulcinella de Stravinsky en el Teatro alla Scala y en el 43o Festival Internacional de A. B. Michelangeli en Brescia, los conciertos en el Teatro alla Scala, el Theatre Basel, en la Oper Leipzig, y en la Ópera Estatal de Tbilisi. Participa habitualmente en conciértos benéficos como por ejemplo la AIDS-Gala en la Deutsche Oper Berlin y Deutsche Oper am Rein, etc. La primera ejecución en Georgia de Messiah de Handel y Oratorio de Navidad de Bach. Su exitosa aparición en la Sinfonía n.º 9 de Beethoven, Requiem de Mozart y Messa-Brevis en el Festival Internacional Otoño de Tbilisi;

Su discografía incluye títulos como:  Il barbiere di Siviglia, Romeo et Juliette, Aids-Gala Berlin, Thais, Otello, El sueño de una noche de verano y Salome.

De 2000-2005 le fue otorgada una beca por el Presidente de Georgia.

En 2005 obtuvo el título de master en Relaciones Economicas Internacionales.

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Estate in opera 2018 in Campania, Taormina, Roma – Caracalla, Pesaro, Macerata, Torre del Lago, Genova, Verona

Serena conduce operaclassica articolo

Questo è un vademecum di alcuni eventi estivi 2018 dedicati all’opera, alla classica ed al balletto in Italia, creato da Serena conduce opera classica

Estate in opera 2018

in Campania, Taormina, Roma – Caracalla, Pesaro, Macerata,

Torre del Lago, Genova, Verona

Serena conduce operaclassica

articolo

Dal titolo si può intuire di cosa parlerò in questo articolo: cercherò di darvi una sintesi degli eventi italiani estivi che hanno come protagonista l’opera lirica.

Campania

Inizio ad esporvi due iniziative della Campania: la prima è il San Carlo opera festival, organizzato dal teatro san Carlo di Napoli che prevede tre appuntamenti, il primo con Tosca di Puccini su libretto di Illica e Giacosa in scena il 12 – 15 – 18 – 20 – 22 – 24 Luglio 2018, direttore Juraj Valcuha, orchestra, coro e coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo, regia Mario Pontiggia, produzione del Teatro Massimo di Palermo , nel cast Floria Tosca, Ainoha Arteta Monica Zanettin (24 luglio); Mario Cavaradossi, Brian Jagde; il barone Scarpia, Roberto Frontali /Samuel Youn (22, 24 luglio); Cesare Angelotti, Carlo Cigni; il Sagrestano, Roberto Abbondanza; Spoletta, Nicola Pamio; Sciarrone, Bruno Iacullo; carceriere, Carmine Durante / Rosario Natale.

Altro appuntamento è con Rigoletto di Verdi su libretto di Piave, in scena il 14 – 17 – 19 – 21 – 25 Luglio 2018, direttore Pier Giorgio Morandi, coro e coro di voci Bianche del Teatro di San Carlo, regia Mario Pontiggia, nel cast il Duca di Mantova, Saimir Pirgu / Arturo Chacon-Cruz (19, 25 luglio); Rigoletto, George Petean /Àngel Òdena (25 luglio); Gilda, Patrizia Ciofi / Marina Monzo (19 luglio); Maddalena, Nino Surguladze / Rossana Rinaldi (25 luglio); Sparafucile, George Andguladze; Marullo, Donato Di Gioia; Giovanna, Giovanna Lanza; il Conte di Monterone, Gianfranco Montresor; il conte di Ceprano, Enrico Di Geronimo; Borsa, Cristiano Olivieri; la Contessa di Ceprano, Angela Fagnano; un usciere di corte, Rosario Natale; un paggio della Duchessa, Silvana Nardiello / Linda Airoldi

 

Il terzo appuntamento al san Carlo è serata omaggio a Rudolf Nureyev, in scena il 28 ed il 29 Luglio, etoile ospite, Maria Iakovleva, Prima Ballerina Wiener StaatsballettLiudmila Konovalova, Prima Ballerina Wiener Staatsballett
Etoile, Giuseppe Picone, Jakob Feyferlik  Primo Ballerino Wiener Staatsballett
Solisti: Claudia D’Antonio, Anna Chiara Amirante, Luisa Ieluzzi, Candida Sorrentino,
Alessandro Staiano, Salvatore Manzo, Stanislao Capissi, Ertugrel Gjoni.
Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

La seconda iniziativa in Campania è l’evento una estate da re presso l’aperia della reggia di Caserta e al Belvedere di San Leucio, con la partecipazione del teatro San Carlo di Napoli e del teatro municipale Giuseppe Verdi di Salerno. Gli eventi in programma sono sinfonia n. 9 di Beethoven il 27 Giugno ore 21, direttore Juraj Valcuha, coro ed orchestra del teatro San Carlo di Napoli; il campanello dello speziale di Donizetti, il 30 Giugno ed 1 Luglio ore 21, aperia della reggia di Caserta, direttore Giuseppe Montesano, nel cast Barbara Bargnesi (Serafina), Marco Filippo Romano (don Annibale Pistacchio), Filippo Morace (Enrico), Marta Vandoni Iorio (mamma Rosa), Cristian Ricci (Spiridione), orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli, la Dirindina di Scarlatti, il 7 Luglio ore 21, aperia della reggia di Caserta, direttore Maurizio Agostini, nel cast Sonia Ciani (Dirindina), Carlo Torriani (don Carissimo), Enrico Iviglia (Liscione), Lara Sansone (Assuntina/Dirindona); quintetto d’archi del teatro san Carlo di Napoli; il balletto Cenerentola di Prokofiev, il 12 Luglio ore 21, aperia della reggia di Caserta, corpo di ballo del teatro San Carlo di Napoli; Uto Ughi in concerto, il 14 Luglio ore 21, aperia della reggia di Caserta, musiche di Beethoven, Kreisler, Saint – Saens, Sarasate; Madama Butterfly di Puccini, il 21 Luglio ore 21, Belvedere di San Leucio, direttore Francesco Rosa, orchestra e coro del teatro municipale Giuseppe Verdi di Salerno; nel cast Hui He (Cio cio san), Piero Giuliacci (P. B. Pinkerton); Carlo Striuli (Sharpless); Eufemia Tufano (Suzuki); Marcello Nardis (Goro); il quintetto canadian brass in concerto, il 24 Luglio ore 21, aperia della reggia di Caserta, musiche di Bach, Scheidt, Crespo, Bernstein, Mozart; cavalleria rusticana di Mascagni, il 28 Luglio ore 21, Belvedere di San Leucio, direttore Francesco Ivan Ciampa, regia Riccardo Canessa, nel cast Diego Cavazzin (Turiddu), Amarilli Nizza (Santuzza), Alberto Mastromarino (Alfio), orchestra e coro del teatro municipale Giuseppe Verdi di Salerno; Jonas Kaufmann e Maria Agresta recital lirico, il 7 Agosto ore 21, aperia della reggia di Caserta, orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli e orchestra e coro del teatro municipale Giuseppe Verdi di Salerno.

Per questi eventi in Campania e per avere maggiori informazioni potete consultare i seguenti siti

www.teatrosancarlo.it/

www.unestatedare.it

 

Taormina

L’edizione 2018 che il teatro antico di Taormina ha preparato e dedicato all’opera lirica è ricco di eventi e di importanti esponenti dell’opera lirica italiana ed internazionale e della musica classica, talenti di prestigio nel panorama operistico.

Il primo evento in programmazione è sesto senso opera festival, che prevede l’opera “Rigoletto” di Verdi su libretto di Piave il 13 e 15 Luglio 2018 entrambi gli spettacoli ore 21.15. Il cast è composto da interpreti di prestigio come il baritono Giovanni Meoni nei panni di Rigoletto, il soprano Desirèe Rancatore nel ruolo di Gilda, il tenore Davide Giusti nel ruolo del duca di Mantova, il basso Dario Russo nel ruolo di Sparafucile, direttore d’orchestra Angelo Gabrielli, regia di Bruno Torrisi; altro evento del sesto senso opera festival è il concerto dal titolo “le grandi voci del sesto senso lyric concert” il 29 Luglio 2018 ore 21.15 coi soprani Daniela Schillaci e Desirèe Rancatore, il tenore Marcello Giordani ed il baritono Nicola Alaimo.

Altro grande evento è il Taormina opera stars” sempre al teatro antico di Taormina che prevede l’esibizione il 20 Agosto 2018 ore 21.30 de le div4s italian sopranos, un gruppo italiano di soprani famoso in tutto il mondo che faranno un concerto dedicato alla grande musica, dalla lirica al pop, con le più belle arie d’opera di Puccini, Verdi e le canzoni classiche napoletane e la musica da film d’autore di Nino Rota, Ritz Ortolani, Ennio Morricone per arrivare ai più grandi successi pop internazionali. Le div4as saranno accompagnate dall’orchestra Taormina opera stars e dirette dal maestro Davide Dellisanti; poi il 16 ed il 21 Agosto 2018 ore 21.30 è di scena Tosca di Puccini su libretto di Giacosa ed Illica nel cast i soprani Carmela Apollonio e Maria Tomassi si alternano nel ruolo di Tosca, il tenore Marcello Giordani è Mario Cavaradossi, il baritono Pedro Carrillo è Scarpia, direttore d’orchestra Gianna Fratta, regia di Bruno Torrisi, orchestra e coro Taormina opera stars, scenografia Daniele Barbera.

Il 22 Agosto 2018 ore 21.30 c’è il premio internazionale Giuseppe Di Stefano cavalleria rusticana concert gala, direttore Amos Talmon, maestro del coro Francesco Costa, disegno luci e video proiezioni di Claudio Mantegna, orchestra Filarmonica della Calabria, coro lirico Siciliano.

Per il mythos opera festival il 24 Agosto 2018 ore 21.30 in programma c’è Aida di Verdi su libretto di Ghislanzoni in un nuovo allestimento operistico 2018, come omaggio a Giuseppe Di Stefano a 10 anni dalla scomparsa. Sempre per mythos opera festival, il 28 Agosto 2018 ore 21.30 è di scena traviata di Verdi su libretto di Piave, direttore d’orchestra maestro Filippo Arla che dirige l’orchestra filarmonica della Calabria.

Il Bellini festival prevede nei giorni 6 e 7 Settembre 2018 ore 21.30 l’opera il barbiere di Siviglia di Rossini su libretto di Sterbini , coro lirico e orchestra sinfonica Bellini opera festival, regia cinematografica e scene di Enrico Castiglione, nuovo allestimento prodotto dal Bellini festival e dal festival euro Mediterraneo.

Per questi eventi in Campania e per avere maggiori informazioni potete consultare i seguenti siti

www.taorminaoperastars.it

www.sestosensooperafestival.it

www.mythosoperafestival.com

Roma

Il teatro dell’opera di Roma, come di consueto, durante l’estate trasferisce le rappresentazioni all’aperto e quindi gli spettacoli saranno messi in scena presso le terme di Caracalla. In programma la traviata di Verdi, il 3 – 4 – 5 – 6 – 7 – 8 – 13 – 15 – 20 Luglio tutte le recite alle ore 21, direttore Yves Abel e Carlo Donadio (13, 15, 20 luglio), orchestra e Coro del teatro dell’opera di Roma, regia Lorenzo Mariani, nuovo allestimento, nel cast Violetta Valery Kristina Mkhitaryan / Valentina Varriale 4, 6, 8 Luglio, Flora Bervoix Irida Dragoti, Annina Rafaela Albuquerque, Alfredo Germont Alessandro Scotto di Luzio / Giulio Pelligra 4, 6, 8, 15, 20 Luglio, Giorgio Germont Fabián Veloz / Marcello Rosiello 4, 6, 8, Gastone Murat Can Güvem, il barone Douphol Roberto Accurso, il marchese d’Obigny Domenico Colaianni, il dottor Grenvil Graziano Dallavalle; l’altra opera in programma è Carmen di Bizet, il 14 – 19 – 29 – 31 Luglio, 2 Agosto tutte le recite alle ore 21, direttore Ryan McAdams, orchestra coro e corpo di ballo del teatro dell’opera di Roma con la partecipazione della Scuola di canto corale del teatro dell’opera di Roma, regia Valentina Carrasco, allestimento del teatro dell’opera di Roma, nel cast Carmen è Ketevan Kemoklidze, don José Andeka Gorrotxategui, Escamillo Simón Orfila, Moralès Timofei Baranov, Micaëla Louise Kwong, Dancairo Alessio Verna, Frasquita Daniela Cappiello, Mercédès Anna Pennisi, Remendado Pietro Picone, Zuniga Roberto Lorenzi; in cartellone anche il balletto Romeo e Giulietta musica di Prokof’ev, il 27 – 20 Luglio, 1 – 3 – 4 Agosto tutti gli spettacoli alle ore 21, direttore David Levi, orchestra e corpo di ballo del teatro dell’opera di Roma, regia e coreografia Giuliano Peparini, nuovo allestimento, nel cast Susanna Salvi, Claudio Cocino /Vittoria Valerio,  Michele Satriano.

 Per questi eventi in Campania e per avere maggiori informazioni potete consultare il seguente sito

www.operaroma.it

Pesaro

A Pesaro il tradizionale appuntamento del Rossini opera festival, giunto alla sua trentanovesima edizione dall’11 al 23 Agosto, ecco il programma:

Adriatic Arena – 11, 14, 17 e 20 agosto, ore 20.00
RICCIARDO E ZORAIDE, direttore GIACOMO SAGRIPANTI, ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI, CORO DEL TEATRO VENTIDIO BASSO, regia MARSHALL PYNKOSKI, nuova produzione, nel cast Agorante SERGEY ROMANOVSKY, Zoraide PRETTY YENDE, Ricciardo JUAN DIEGO FLÓREZ, Ircano NICOLA ULIVIERI, Zomira VICTORIA YAROVAYA, Ernesto XABIER ANDUAGA, Fatima SOFIA MCHEDLISHVILI, Elmira MARTINIANA ANTONIE, Zamorre RUZIL GATIN; teatro Rossini – 12, 15 e 21 agosto, ore 20.00; 18 agosto, ore 16.00 ADINA , direttore DIEGO MATHEUZ, ORCHESTRA SINFONICA G. ROSSINI, CORO DEL TEATRO DELLA FORTUNA M. AGOSTINI, regia ROSETTA CUCCHI, nuova coproduzione con Wexford Festival Opera nel cast Califo VITO PRIANTE, Adina LISETTE OROPESA, Selimo LEVY SEKGAPANE, Alì MATTEO MACCHIONI, Mustafà DAVIDE GIANGREGORIO; Adriatic Arena – 13, 16, 19 e 22 agosto, ore 20.00 IL BARBIERE DI SIVIGLIA, direttore YVES ABEL, ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI, CORO DEL TEATRO VENTIDIO BASSO, regia, Scene e Costumi PIER LUIGI PIZZI, regista collaboratore e Luci MASSIMO GASPARON, nuova produzione,

nel cast: il Conte d’Almaviva MAXIM MIRONOV, Bartolo PIETRO SPAGNOLI, Rosina AYA WAKIZONO, Figaro DAVIDE LUCIANO, Basilio MICHELE PERTUSI, Berta ELENA ZILIO, Fiorello/Ufficiale WILLIAM CORRÒ; FESTIVAL GIOVANE, teatro Sperimentale – 16 luglio, ore 20.00 ACCADEMIA ROSSINIANA “ALBERTO ZEDDA”

Concerto conclusivo, teatro Rossini – 15 e 17 agosto, ore 11.00
IL VIAGGIO A REIMS, direttore HUGO CARRIO, elementi scenici e Regia EMILIO SAGI, produzione 2001, riallestimento, interpreti scelti dell’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” FILARMONICA GIOACHINO ROSSINI, diretta streaming; teatro Rossini – 14 agosto, ore 16.00 LISETTE OROPESA IN CONCERTO, direttore CHRISTOPHER FRANKLIN

FILARMONICA GIOACHINO ROSSINI; teatro Rossini – 16 agosto, ore 16.00

GRANDI SCENE ROSSINIANE, direttore MICHELE SPOTTI, ORCHESTRA SINFONICA G. ROSSINI, CORO DEL TEATRO DELLA FORTUNA M. AGOSTINI, con NICOLA ALAIMO REMO GIRONE; auditorium Pedrotti – 18 agosto, ore 21.00

ROSSINIMANIA CABARET ROSSINI nel cast: ANNA BONITATIBUS, SOFIA MCHEDLISHVILI, RUZIL GATIN, MASSIMO RANIERI, ANTONIO BALLISTA pianoforte,

videoproiezione in diretta in Piazza del Popolo in collaborazione con il comune di Pesaro; auditorium Pedrotti – 19 e 20 agosto, ore 16.30; CONCERTI DI BELCANTO 19 agosto ELEONORA BURATTO, Giulio Zappa pianoforte; 20 agosto MICHELE PERTUSI

Richard Barker pianoforte; Auditorium Pedrotti – 21 agosto, ore 16.00

CARLO LEPORE E IL NONETTO DI FIATI DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA, Teatro Rossini – 23 agosto, ore 21.00, PETITE MESSE SOLENNELLE, per soli, coro, organo e orchestra, direttore GIACOMO SAGRIPANTI, CARMELA REMIGIO soprano, DANIELA BARCELLONA mezzosoprano, CELSO ALBELO tenore, NICOLAS COURJAL basso, CORO DEL TEATRO DELLA FORTUNA M. AGOSTINI, Maestro del Coro MIRCA ROSCIANI, ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI videoproiezione in diretta in Piazza del Popolo in collaborazione con il Comune di Pesaro

Macerata

Il macerata opera festival 2018 è all’insegna del verde speranza, speranza per un futuro migliore. Tre opere per scoprire i quattro elementi naturali: acqua, aria, terra e fuoco: il flauto magico di Mozart, in scena il 17 – 20 – 29 Luglio ore 21 e 4 – 12 Agosto ore 21, direttore Daniel Cohen, orchestra Regionale delle Marche e coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”, maestri del coro Martino Faggiani Massimo Fiocchi Malaspina, regia di Graham Vick, coproduzione dell’associazione arena sferisterio con il palau de Les Arts Reina Sofía di Valencia; in collaborazione con la Birmingham opera company, nel cast Giovanni Sala (Tamino), Guido Loconsolo (Papageno), Lucrezia Drei (prima dama), Eleonora Cilli (seconda dama), Adriana Di Paola (terza dama), Tetiana Zuhravel (Astrifiammante), Manuel Pierattelli (Monostato), Valentina Mastrangelo (Pamina), Ilenia Silvestrelli, Caterina Piergiacomi, Emanuele Saltari (i tre geni), Marcel Bakonyi (oratore), Antonio Di Matteo (Sarastro), Paola Leoci (Papagena), Marco Miglietta (sacerdote/Armigero), Seul Pil Choi (Armigero), con la partecipazione di cento cittadini; la seconda opera è l’elisir d’amore di Donizetti, in scena 18 . 21 – 27 Luglio ore 21 e 5 – 10 Agosto ore 21, direttore Francesco Lanzillotta, orchestra Regionale delle Marche e coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”, maestri del coro Martino Faggiani Massimo Fiocchi Malaspina, regia di Damiano Michieletto, allestimento del palau de les Arts Reina Sofía di Valencia e del teatro real di Madrid, nel cast Mariangela Sicilia (Adina), John Osborn (Nemorino), Iurii Samoirov (Belcore), Alex Esposito (Dulcamara), Francesca Benitez (Giannetta); la terza opera in programma è la traviata di Verdi, in scena il 22 – 28 Luglio ore 21 e 3 – 11 Agosto ore 21, direttore Keri – Lynn Wilson, orchestra Regionale delle Marche e coro lirico marchigiano “Vincenzo Bellini”, maestri del coro Martino Faggiani Massimo Fiocchi Malaspina, regia e luci di Henning Brockhaus, allestimento dell’Associazione arena Sferisterio, nel cast Salome Jicia (Violetta Valery), Mariangela Marini (Flora Bervoix), Ivan Ayon Rivas (Alfredo Germont), Luca Salsi (22 Luglio e 3 Agosto), Badral Chuluunbaatar (28 Luglio e 11 Agosto) interpretano Giorgio Germont, Silvano Paolillo (Gastone), Lorenzo Grante (il barone Duphol), Stefano Marchisio (il marchese D’Obigny), Giacomo Medici (il dottor Grenvil).

Torre del Lago

Il festival Puccini, giunto alla sua sessantaquattresima edizione, apre l’evento con Turandot, in scena il 14 – 21 – 28 Luglio e 17 Agosto, direttore Alberto Veronesi (14 Luglio), Martins Ozolins (21 Luglio e 17 Agosto), Felix Korobov (28 Luglio), orchestra e coro del teatro di Tblisi,maestro del coro Chkhenkeli Avtandil, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apicella, regia Alfonso Signorini, allestimento del festival Puccini, nel cast Martina Serafin (14 e 21 Luglio), Makvala Aspanidze (28 Luglio), Jia Kun (17 Agosto) interpretano la principessa Turandot, Nicola Pisaniello (l’imperatore Altoum), Alessandro Guerzoni e Gocha Datudani (28 Luglio) interpretano Timur, Amadi Lagha e Anzor Khidasheli (28 Luglio) vestono i panni del principe ignoto Calaf, Lana Kos (14 Luglio), Bing Bing Wang (21 Luglio), Evgenia Vukert (28 Luglio), Ivana Kanovic (17 Agosto) interpretano Liù, Andrea Zaupa (Ping), Francesco Napoleoni (Pang), Tiziano Barontini (Pong), Claudio Ottino e Massimiliano Valleggi (28 Luglio) interpretano un mandarino, Anna Russo, Veronica Tello (28 Luglio) sono I ancella, Marina Gubareva (II ancella), Luca Micheli (principe di Persia), in calendario c’è poi Tosca, il 15 Luglio e 4 – 12 Agosto, direttore Pedro Halffter (15 Luglio), Stefano Romani (4 Agosto), Dejan Savic (12 Agosto), orchestra e coro del teatro di Tblisi,maestro del coro Chkhenkeli Avtandil, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apicella, regia di Giancarlo Del Monaco, nuovo allestimento in coproduzione con il teatro dell’opera di Tblisi, nel cast He Hui (15 Luglio), Irina Polovinkina (4 Agosto), Gabrielle Mouhlen (12 Agosto) interpretano Tosca, Stefano La Colla (15 Luglio), George Oniani (4 Agosto), Hector Mendoza Lopez (12 Agosto) vestono in panni di Mario Cavaradossi, Carlos Almaguer (15 Luglio), Aleksandr Aliev (4 Agosto), Stefan Ignat (12 Agosto) interpretano il barone Scarpia, Davide Mura (15 Luglio e 12 Agosto) e Vladislav Popov (4 Agosto) sono Cesare Angelotti, Claudio Ottino (15 Luglio e 12 Agosto) e Angelo Nardinocchi (4 Agosto) sono il sagrestano, Francesco Napoleoni (15 Luglio e 12 Agosto) e Anzor Pilia (4 Agosto) sono Spoletta, Andrea Del Campo (Sciarrone), Massimo Schillaci e Alessandro Martinello (4 Agosto) sono un carceriere, Gaia Niccolai (15 Luglio e 12 Agosto) e Giusy Perna (4 Agosto) interpretano un pastorello, la terza opera è boheme, il 27 Luglio ed il 3 Agosto, direttore Alberto Veronesi (27 Luglio) e Dejan Savic (3 Agosto), orchestra e coro del teatro di Tblisi,maestro del coro Chkhenkeli Avtandil, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apicella, regia di Alfonso Signorini, nuovo allestimento, nel cast Elena Mosuc (27 Luglio) e Tinatin Mamulashvili (3 Agosto) interpretano Mimì, Francesco Demuro (27 Luglio) e George Oniani (3 Agosto) interpretano Rodolfo, Bing Bing Wang (27 Luglio) e Evgenia Vukert (3 Agosto) sono Musetta, Mauro Bonfanti (Marcello), Daniele Caputo (Shaunard), Aleksandar Stamatovic (27 Luglio) e Vladislkav Popov (3 Agosto) sono Colline, Angelo Nardocchi (Benoit), Franco Boscolo (Alcindoro), Federico Bulletti (Parpignol), Filippo Lunetta (il sergente dei doganieri), Andrea Del Conte (un doganiere), altra opera è Manon Lescaut, il 26 Luglio, direttore Gianluca Martinenghi, ), orchestra e coro del teatro di Tblisi,maestro del coro Chkhenkeli Avtandil, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apicella, rappresentazione in forma semiscenica a cura di Lev Pugliese, nel cast Makvala Aspanidze (Manon Lescaut), Aleksandr Aliev (Lescaut), sergente delle guardie del re), Sergey Polyakov (il cavaliere Renato De Grieux, studente), Gocha Datusani (Geronte di Ravoir, tesoriere generale), Anzor Pilia (Edmondo, studente), Paata Sukhitashvili (un lampionaio), Andrea De Campo (l’oste), un musico (?), il maestro di ballo (?), Federico Bulletti (sergente degli arcieri). Altra opera in programma è madama Butterfly, il 20 Luglio e il 10 e 18 Agosto, direttore Hirofumi Hoshida, orchestra e coro del festival Puccini, maestro del coro Roberto Ardigò, regia Vivien A. Hewitt, nel cast Hiromi Omura/Amarilli Nizza 10 e 18 Agosto (Cio cio san), Rossana Rinaldi/Patrizia Porzio 10 e 18 Agosto (Suzuki), Hector Mendoza Lopez/Giorgi Cuckovski 18 Agosto (Pinkerton), Pierluigi Dilengite/Stefan Ignat 10 Agosto (Sharpless), Marco Voleri (Goro), Daniele Caputo (il principe Yamadori), Kiok Park (lo zio Bonzo); in programma c’è anche il trittico: il tabarro, 11 e 25 Agosto, direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli, orchestra della Toscana, regia Ferenc Anger, allestimento dell’opera di stato di Budapest, nel cast Estefan Florin (Michele), Silvana Froli (Giorgetta), Vitalij Kovalchuk/Janco Sinadinovic 25 Agosto (Luigi), Luca Micheli (il Tinca), Veio Torcigliani (il Talpa), Annunziata Vestri (la Frugola), Francesco Napoleoni (un venditore di canzonette), Aberto Petricca e Micaela Sarah D’Alessandro (due amanti), MicaelaSarah D’Alessandro (le Midinette), Suor Angelica, 11 e 25 Agosto, direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli, orchestra della Toscana, coro e coro delle voci bianche del festival Puccini, maestro del coro Roberto Ardigò, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apic, regia Ferenc Anger, allestimento dell’opera di stato di Budapest, nel cast Donata D’Annunzio Lombardi/Lidia Lunetta 25 Agosto (Suor Angelica), Annunziata Vestri (la zia principessa), Paola Leveroni (la badessa), Elena Kanakis (la suora zelatrice), Donatella Decaro (la maestra delle novizie), Micaela Sarah D’Alessandro (suor Genovieffa), Veronica Tello (suor Osmina), Manuela Pellegrino (suor Dolcina), Chika Sasakawa (la suora infermiera), Marina Gubareva (prima cercatrice), Ai Awata (seconda cercatrice), Beatrice Stella (una novizia), Alexandra Ivchenko (prima conversa), Beatrice Cresti (seconda conversa), Gianni Schicchi, 11 e 25 Agosto, direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli, orchestra della Toscana, coro e coro delle voci bianche del festival Puccini, maestro del coro Roberto Ardigò, maestro del coro delle voci bianche Viviana Apic, regia Ferenc Anger, allestimento dell’opera di stato di Budapest, nel cast Bruno De Simone (Gianni Schicchi), Elisabetta Zizzo (Lauretta), Donatella Decaro (la zita), Danilo Formaggia/Alessandro Fantoni 25 Agosto (Rinuccio), Alberto Petricca (Gherardo), Anna Paola Troiano (Nella), Alessandro Biagiotti (Betto), Davide Mura (Simone), Filippo Lunetta (Marco), Anna Russo (la ciesca), Andrea Del Conte (maestro Spinelloccio), Alessandro Ceccarini (ser Amantio di Nicolao), Massimo Schillaci (Guccio), Andrea De Campo (Pinellino).

per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del Puccini opera festival, ecco il link www.puccinifestival.it

Genova

Il teatro Carlo Felice di Genova ha organizzato la rassegna ti porto all’opera in programma madama butterfly di Giacomo Puccini su libretto di Giacosa ed Illica, il 26 e 28 Luglio 2018 ore 21.15 presso l’arena del mare porto antico di Genova, direttore Alvise Casellati, orchestra e coro del teatro Carlo Felice, maestro del Coro, Franco Sebastiani, regia Vivien Hewitt, nel cast Cio-cio-san, Federica Vitali, Suzuki, Marina Ogii, Kate Pinkerton, Marta Calcaterra, F. B. Pinkerton, Gianni Mongiardino, Sharpless, Stefano Antonucci, Goro, Alessandro Fantoni, Bonzo, Manrico Signorini, Yamadori, Giuseppe De Luca, il Commissario Imperiale, Giuseppe De Luca, ufficiale del registro, Roberto Conti. I biglietti sono in vendita dal 28 giugno presso la biglietteria del Teatro nei consueti giorni e orari, nei principali circuiti online e al porto antico le sere di spettacolo, con apertura della biglietteria alle ore 19.00.
Prezzo:
Posto unico  € 25
Under 26 € 15

Altra opera in programma è il barbiere di Siviglia di Rossini su libretto di Sterbini, il 27 e 29 Luglio 2018 ore 21.15, presso l’arena del mare porto antico di Genova, direttore Daniel Smith, che è direttore principale ospite del teatro Carlo Felice, orchestra e coro del teatro Carlo Felice, maestro del Coro Franco Sebastiani, regia Vivien Hewitt, nel cast, Il Conte d’Almaviva, Blagoj Nacoski, don Bartolo, Claudio Ottino, Rosina, Elena Belfiore, Figaro, Sergio Bologna, don Basilio, Giovanni Battista Parodi, Berta, Marta Calcaterra, Fiorello/Un ufficiale, Giuseppe De Luca. I biglietti sono in vendita dal 28 giugno presso la biglietteria del teatro nei consueti giorni e orari, nei principali circuiti online e al porto antico le sere di spettacolo, con apertura della biglietteria alle ore 19.00.

Prezzo:
Posto unico  € 25
Under 26 € 15

per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del teatro Carlo Felice di Genova, ecco il link www.carlofelicegenova.it

Verona

L’arena di Verona ha organizzato per l’estate 2018 l’arena opera festival in programma Carmen di Bizet su libretto di Halevy e Meilhac, opera che ha inaugurato il festival estivo 2018, nei giorni 22 e 29 Giugno 2018 ore 21, 6 – 11 – 17 – 21 Luglio 2018 ore 21, 3 – 9 – 12 – 22 – 25 – 28 – 31 Agosto 2018 ore 20.45, direttore Francesco Ivan Ciampa, orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani, maestro del coro Vito Lombardi, coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino, regia, scene, costumi Hugo De Ana.

Il cast:

Carmen
Anna Goryachova (22, 29/6 – 11, 17, 21/7 – 3, 9/8)
Carmen Topciu (6/7, 22, 25, 28, 31/8)
Geraldine Chauvet (12/8)

Micaela
Mariangela Sicilia (22, 29/6 – 6, 11/7)
Ruth Iniesta (17/7)
Serena Gamberoni (21/7 – 3, 9, 12/8)
Eleonora Buratto (22, 25, 28, 31/8)

Frasquita
Ruth Iniesta (22, 29/6 – 6, 11, 21/7 – 3, 9/8)
Barbara Massaro (17/7 – 12, 22, 25, 28, 31/8)

Mercédès
Arina Alexeeva (22, 29/6 – 6, 11, 17, 21/7 – 3, 9/8)
Clarissa Leonardi (12, 22, 25, 28, 31/8)

Don José
Brian Jagde (22, 29/6 – 25, 28, 31/8)
Walter Fraccaro (6, 11/07)
Luciano Ganci (17/7 – 22/08)
Francesco Meli (21/7 – 3, 9, 12/8)

Escamillo
Alexander Vinogradov (22/6 – 6, 11, 17, 21/7 – 3/8)
Gocha Abuladze (29/06)
Erwin Schrott (9, 12, 22, 25/8)
Alberto Gazale (28, 31/8)

Dancairo
Davide Fersini (22, 29/6 – 6, 11, 17, 21/7 – 3, 9, 12, 22/8)
Biagio Pizzuti (25, 28, 31/8)

Remendado
Enrico Casari (22, 29/6 – 6, 11, 17, 21/7)
Roberto Covatta (3, 9, 12, 22, 25, 28, 31/8)

Zuniga
Luca Dall’Amico (22, 29/6 – 9, 12, 22, 25, 28, 31/8)
Gianluca Breda (6, 11, 17, 21/7 – 3/8)

Moralès
Biagio Pizzuti (22/6 – 21/7 – 3, 9, 12, 22/8)
Nicolò Ceriani (29/06)
Gocha Abuladze (6, 11, 17/7 – 25, 28, 31/8)

Aida

Opera di Verdi su libretto di Ghislanzoni, nei seguenti giorni 23 – 28 Giugno 2018 ore 21, 8 – 10 – 14 – 19 – 22 – 27 Luglio ore 21, 2 – 5 – 7 – 11 – 19 – 23 – 29 Agosto 2018 ore 20.45, direttore Jordi Bernacer (23 e 28 Giugno, 8 – 10 – 14 Luglio), Daniel Oren (19 – 22 – 27 Luglio, 2 – 5 – 7 – 11 Agosto), Andrea Battistoni (19 – 23 – 29 Agosto e 1 Settembre), orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani, maestro del coro Vito Lombardi, coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino, regia, scene, Franco Zeffirelli, costumi Anna Anni.

Il cast

Il Re
Romano Dal Zovo (23, 28/6 – 8, 10, 14, 19, 22/7 – 5, 7/8)
Roberto Tagliavini (27/7 – 2, 19/8)
Enrico Marchesini (11, 23, 29/8 – 1/9)

Amneris
Violeta Urmana (23, 28/6 – 8, 10, 14, 19, 22/7)
Carmen Topciu (27/7 – 2/8)
Judit Kutasi (5, 7, 11, 19, 23/8)
Anita Rachvelishvili (29/8, 1/09)

Aida
Anna Pirozzi (23/6)
Kristin Lewis (28/6 – 8, 10/07)
Maria José Siri (14, 19, 22, 27/7 – 7, 11, 19/8)
Susanna Branchini (2, 5, 23/8)
Hui He (29/8 – 1/9)

Radamès
Yusif Eyvazov (23, 28/6)
Marco Berti (8, 10, 14/7)
Carlo Ventre (19, 22, 27/7 – 11/8)
Gregory Kunde (2, 5, 7/8)
Walter Fraccaro (19, 23, 29/8 – 1/9)

Ramfis
Vitalij Kowaljow (23, 28/6)
Rafał Siwek (8, 10, 14, 27/7 – 2, 5/8)
In Sung Sim (19, 22/7)
Marko Mimica (7, 11, 19/8)
Gianluca Breda (23, 29/8 – 1/9)

Amonasro
Luca Salsi (23/6)
Sebastian Catana (28/6 – 8, 10, 14/7)
Ambrogio Maestri (19, 22, 27/7)
Amartuvshin Enkhbat (2, 5, 7, 19, 23/8)
Federico Longhi (11, 29/8)
Gocha Abuladze (1/9)

Un messaggero
Antonello Ceron (23, 28/06 – 8, 10, 14, 19, 22/07)
Carlo Bosi (27/7 – 2, 5, 7, 11, 19, 23, 29/8 – 1/9)

Sacerdotessa
Francesca Tiburzi (23, 28/6 – 8, 10/7)
Arina Alexeeva (14, 19, 22, 27/7 – 2, 5, 7, 11, 19, 23, 29/8 – 1/9)

Primi Ballerini
Beatrice Carbone
Petra Conti (23, 28/6 – 8, 10, 14, 19, 22, 27/7 – 2, 5, 7, 11/8)
Alessia Gelmetti (19, 23, 29/8 – 1/9)
Gabriele Corrado (23, 28/6 – 8, 14, 19, 22, 27/7)
Mick Zeni (10/7 – 2, 5, 7, 11/8)
Davit Galstyan (19, 23, 29/8 – 1/9)

Turandot

Altra opera in programma è Turandot di Puccini su libretto di Simoni e Adami, il 30 Giugno ore 21, 5 – 13 – 18 – 26 Luglio ore 21, direttore Daniel Oren (30 Giugno, 18 e 26 Luglio), Francesco Ivan Ciampa (5 e 13 Luglio), orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani, maestro del coro Vito Lombardi, coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino, regia, scene, Franco Zeffirelli, costumi Emi Wada, lighting design Paolo Mazzon.

Il cast:

Turandot
Anna Pirozzi (30/6 – 18, 26/7)
Rebeka Lokar (5, 13/7)

Imperatore Altoum
Antonello Ceron

Timur
Giorgio Giuseppini

Calaf
Gregory Kunde (30/6)
Murat Karahan (5, 13, 18, 26/7)

Liù
Vittoria Yeo (30/6)
Ruth Iniesta (5, 13/7)
Eleonora Buratto (18, 26/7)

Ping
Federico Longhi

Pong
Francesco Pittari

Pang
Marcello Nardis

Un mandarino
Gianluca Breda

Il Principe di Persia
Ugo Tarquini

Nabucco

Altra opera in programma è Nabucco di Verdi su libretto di Solera, nei seguenti giorni 7 – 12 – 20 – 28 Luglio ore 21 e 10 – 18 Agosto ore 20.45, direttore Jordi Bernacer, orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani, maestro del coro Vito Lombardi, coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino, regia e costumi Bernard.

Il cast:

Nabucco
Amartuvshin Enkhbat (7, 12, 20/7 – 18/8)
Luca Salsi (28/7 – 10/8)

Ismaele
Luciano Ganci (7, 12, 20/7)
Vincenzo Costanzo (28/7 – 10, 18/8)

Zaccaria
Rafał Siwek (7, 12, 20/7)
Riccardo Zanellato (28/7 – 10, 18/8)

Abigaille
Susanna Branchini (7, 12/7 – 10, 18/8)
Rebeka Lokar (20, 28/7)

Fenena
Géraldine Chauvet (7, 12, 20, 28/7)
Carmen Topciu (10, 18/8)

Gran Sacerdote di Belo
Nicolò Ceriani (7, 12, 20/7)
Romano Dal Zovo (28/7 – 10, 18/8)

Abdallo
Roberto Covatta (7, 12, 20/7)
Carlo Bosi (28/7 – 10, 18/8)

Anna
Elisabetta Zizzo

Altra opera in programma è il barbiere di Siviglia di Rossini su libretto di Sterbini, nei seguenti giorni 4 – 8 – 17 – 24 – 30 Agosto 2018 ore 20.45, direttore Daniel Oren (4 e 8 Agosto), Andrea Battistoni (17 – 24 – 30 Agosto), orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, coro di voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani, maestro del coro Vito Lombardi, coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino, regia, scene, costumi e luci Hugo de Ana.

Il cast:

Il Conte d’Almaviva
Dmitry Korchak (4, 8, 24, 30/8)
Leonardo Ferrando (17/8)

Bartolo
Ambrogio Maestri (4, 8, 17/8)
Luca Dall’Amico (24, 30/8)

Rosina
Nino Machaidze

Figaro


Leo Nucci (4, 8/8)
Mario Cassi (17, 24, 30/8)

Basilio
Ferruccio Furlanetto (4, 8/8)
Roberto Tagliavini (17, 24, 30/8)

Berta
Manuela Custer

Fiorello/Ambrogio
Nicolò Ceriani

Un ufficiale
Gocha Abuladze

Altro evento in programma è dedicato al balletto ed è Roberto Bolle and friends, il 25 Luglio ore 21, lighting design Valerio Tiberi, fondazione arena in coproduzione con artedanza s.r.l.

Il cast:

Roberto Bolle
Teatro alla Scala, Milano
American Ballet Theatre, New York

Timofej Andrijashenko
Teatro alla Scala, Milano

Nicola Del Freo
Teatro alla Scala, Milano

Taras Domitro 
Principal guest artist

Maria Eichwald
Principal Guest Artist

Osiel Gouneo
Bayerisches Staatsballett, Monaco

Angelo Greco
San Francisco Ballet, San Francisco

Sebastian Kloborg
International Guest Artist

Maria Kochetkova
San Francisco Ballet, San Francisco

Misa Kuranaga
Boston Ballet, Boston

Nicoletta Manni
Teatro alla Scala, Milano

Gioacchino Starace
Teatro alla Scala, Milano

Il programma:

ATTO I

Lo Schiaccianoci
Atto II – Pas de deux
Coreografia di Lev Ivanov da Marius Petipa
Musica: Pëtr Il’ič Čajkovskij
Artisti: Misa Kuranaga, Angelo Greco

Thaïs
Pas de deux
Balletto di Roland Petit
Musica: Jules Massenet
Artisti: Maria Eichwald, Roberto Bolle

At the End of the Day
Coreografia: David Dawson
Musica: Szymon Brzóska
Costumi: Chloé
Artisti: Maria Kochetkova, Sebastian Kloborg

Pas de deux da Proust, ou les Intermittences du coeur
Balletto di Roland Petit
Musica: Gabriel Fauré
Artisti: Timofej Andrijashenko, Roberto Bolle

Don Chisciotte
Atto III – Pas de deux 
Coreografia: Marius Petipa
Musica: Ludwig Minkus
Artisti: Nicoletta Manni, Osiel Gouneo

Dorian Gray
Ideazione e Coreografia: Massimiliano Volpini
Musica: composta e arrangiata da Alessandro Quarta sul tema della Passacaglia di H.I.F. Von Biber
Riprese video e post produzione: Franco Valtellina – Videoval
Artisti: Roberto Bolle e Alessandro Quarta

ATTO II

Canon in D Major
Coreografia: Jiři Bubeníček
Musica: Johann Pachelbel e Otto Bubeníček
Artisti: Roberto Bolle, Nicola Del Freo, Gioacchino Starace

Il Corsaro
Pas de trois
Coreografia: Marius Petipa
Musica: Riccardo Drigo
Artisti: Misa Kuranaga, Timofej Andrijashenko, Taras Domitro

Mono Lisa
Coreografia: Itzik Galili
Musica: Thomas Höfs
Artisti: Maria Eichwald, Roberto Bolle

Le Fiamme di Parigi
Pas de deux
Coreografia: Vasilij Vainonen
Musica: Boris Asafiev
Artisti: Maria Kochetkova, Angelo Greco

Caravaggio
Pas de deux
Coreografia: Mauro Bigonzetti
Musica: Bruno Moretti (da Claudio Monteverdi)
Artisti: Nicoletta Manni, Roberto Bolle

Altro evento in programma è il Verdi opera night, grandi stelle per Verdi e l’arena, il 26 Agosto 2018 ore 21.30, direttore Andrea Battistoni, orchestra, coro, ballo e tecnici dell’arena di Verona, regia e scene Stefano Trespidi, lighting design Paolo Mazzon.

Il programma:

La Forza del destino (Sinfonia)
Coreografia Gheorghe Iancu
con il Ballo dell’Arena di Verona

Rigoletto (II Atto)
Rigoletto Luca Salsi
Il Duca di Mantova Rame Lahaj
Gilda Lisette Oropesa
Marullo Biagio Pizzuti
Matteo Borsa Carlo Bosi
Il Conte di Ceprano Romano Dal Zovo
Il Conte di Monterone Nicolò Ceriani
Usciere di corte Enrico Marchesini

Il Trovatore (III Atto)
Manrico Francesco Meli
Leonora Serena Gamberoni
Azucena Violeta Urmana
Il Conte di Luna Simone Piazzola
Ferrando Romano Dal Zovo
Ruiz Carlo Bosi

La Traviata (III Atto)
Violetta Valéry Maria Mudryak
Alfredo Germont Luciano Ganci
Giorgio Germont Simone Piazzola
Annina Martina Gresia
Il Dottor Grenvil Romano Dal Zovo

per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale dell’arena di Verona, ecco il link, www.arena.it

Questo è un vademecum di alcuni eventi estivi 2018 dedicati all’opera, alla classica ed al balletto in Italia, creato da Serena conduce opera classica.

Buone vacanze e buona musica,

Serena

 

Buone vacanze e buona musica, Serena

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista il tenore Francesco Pio Galasso

 

Francesco Pio Galasso, tenor

biography

Francesco Pio Galasso was born in San Giovanni Rotondo (Italy). He began guitar studies and also singing lessons with soprano Rosa Ricciotti that continued with soprano Amelia Felle. He has developed his singing studies with Maestro Vincenzo Scalera, soprano Montserrat Caballé and tenor Giuseppe Giacomini. He has his opera debut in Italy as Arlecchino from I Pagliacci opposite Giuseppe Giacomini. After that he makes his international debut as Pinkerton from Madama Butterfly in Madrid. Francesco Pio Galasso has already sung another roles as Jacob Smitz and Tobby Higgins from ‘Ascent and fall of the city of Mahagonny’, Rinuccio from ‘Gianni Schicchi’, Duca di Mantova from ‘Rigoletto’, Alfredo from ‘La Traviata’, Romeo from ‘Romeo et Giuliette’, Rodolfo from ‘La Boheme’, Mario Cavaradossi ‘Tosca’. He has been invited to debut the role of Mario Cavaradossi from the opera ‘Tosca’ at the Astana Opera (Kazajstan) with the legendary production of Luca Ronconi (Mº. Abzal Mukhitdinov) He sang also oratory like the Mozart’s ‘Requiem’, Verdi’s ‘Requiem’, Rossini’s ‘Petite Messe Solennelle’ and participated in concerts and galas as the Opera Gala at the ‘Teatro Monumental’ in Madrid with the Spanish Radio Television Orchestra and Chorus (Mº Lim), in collaboration with the Korean embassy and broadcast on Spanish Television. Was also specially invited to sing at the ‘Auditorio Nacional’ in Madrid for the New Year Concert (Mº Jassán). He offered several opera and zarzuela concerts in St. Petersburg (Russia), Vassa (Finland), Berlin (Germany), Madrid, Sevilla, Ourense (Spain), Toscana (Italy) and others. Recently he has made his debut at the Teatro Verdi di Salerno in Italy as Don José (Mº Daniel Oren) and at the Hungarian Opera of Budapest also as Don José (Mº Caballé-Domenec). He debuted the role of Andrea Chenier in Bilbao (Mº S. Ranzani) His next engagements includes a new production of Carmen at the Teatro delle Muse in Ancona (Italy) as Don José (Mº Guillaume Tournaire) , and in China with the production of Emilio Sagi, his debut as Licinius from ‘La Vestale’ by Spontini in Budapest with the Hungarian Opera (Mº Eugene Kohn). He’ll also debut as Pollione from ‘Norma’ in Bilbao at the Palacio Euskalduna (Mº Pietro Rizzo).

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Conferenza stampa di presentazione del San Carlo opera festival 2018

 

 

San Carlo opera festival

Dal 12 al 29 Luglio 2018

Tosca, Rigoletto, galà Rudolf Nureyev

ph teatro San Carlo di Napoli

E’ stata presentata la stagione estiva 2018 del teatro San Carlo di Napoli con una conferenza stampa tenuta il 5 Luglio presso la sovrintendenza del teatro.

Sono intervenuti il direttore artistico Paolo Pinamonti (parte dell’intervento è presente anche nel video in allegato) che ha presentato i titoli di questa quinta edizione del festival estivo, sottolineandone la grande qualità dei direttori d’orchestra, della musica, degli interpreti: il primo titolo di cui ha parlato è Tosca di Puccini su libretto di Giacosa ed Illica dal dramma omonimo di Sardou. I tre atti pucciniani sono stati curati dalla regia di Mario Pontiggia, con le scene di Francesco Zito, i costumi di Giusi Giustino e le luci di Bruno Ciulli. La produzione è del teatro Massimo di Palermo. Gli interpreti sono i soprani Ainhoa Arteta e Monica Zanettin, che di alternano nel ruolo di Floria Tosca; il tenore Brian Jadge che veste i panni del pittore Mario Cavaradossi; i baritoni Roberto Frontali e Samuel Youn che si alternano nel ruolo del perfido barone Scarpia; Carlo Cigni nel ruolo di Cesare Angelotti; il sagrestano ossia Roberto Abbondanza; Nicola Pamio è Spoletta; Donato Di Gioia veste i panni di Sciarrone; Carmine Durante Rosario Natale si alternano nel ruolo del carceriere e Pian Acierno e Franca Iacovone si alternano nel ruolo di un pastore. Alla direzione musicale dell’orchestra, coro e coro di voci bianche del teatro San Carlo di Napoli, il maestro Juraj Valcuha (il suo intervento è presente anche nel video in allegato). Dal 2016 Valcuha è direttore musicale principale del teatro San Carlo di Napoli, ed in conferenza, ha espresso tutta la dedizione, l’entusiasmo nella costruzione di Tosca, che definisce una delle opere più “cinematografiche” di Puccini. Inoltre per lui ogni opera, concerto classico, momento musicale è sempre una occasione per provare e far crescere l’orchestra del San Carlo di Napoli. E’ intervenuto con grande empatia ed entusiasmo il regista Mario Pontiggia che ha improntato il suo lavoro sul rispetto del libretto e delle parole, una regia tradizionale ma con aperture al mondo moderno. Ad impreziosire ulteriormente questa conferenza la presenza di Giusi Giustino, che ci racconta che gli abiti di Tosca sono curati nel particolare “cuciti benissimo ed impreziositi da particolari ricami” con una grande cura del dettaglio ed ha portato come esempio il mantello rosso del secondo atto.

Si passa poi a Rigoletto di Verdi su libretto di Piave, anche qui il cast è di alto livello, come sottolinea il direttore artistico Paolo Pinamonti, si alternano nel ruolo del Duca Di Mantova i tenori Saimir Pirgu e Arturo Chacòn-Cruz; i baritoni George Petean e Angel Odena interpretano il ruolo di Rigoletto; il soprano Patrizia Ciofi (che ritorna al San Carlo dopo sette anni) intepreta Gilda e si alterna in questo ruolo con il soprano Marina Monzò; i mezzosoprani Nino Andguladze e Rossana Rinaldi si alternano nel ruolo di Maddalena; Sparafucile è interpretato da George Andguladze e Gianvito Ribbia; Donato Di Gioia è Marullo; Giovanna Lanza è Giovanna; Gianfranco Montresor è il conte di Monterone; Cristiano Olivieri è Matteo Borsa; Enrico Di Geronimo veste i panni del conte di Ceprano; Angela Fagnano interpreta la contessa di Ceprano; Rosario Natale è un usciere di corte; Silvana Nardiello in alternanza con Linda Airoldi è un paggio della duchessa. Questa di Rigoletto è una nuova produzione del teatro San Carlo di Napoli con la regia di Mario Pontiggia che in conferenza si è detto “molto contento di poter lavorare ad uno dei grandi capolavori verdiani, una opera completa con un protagonista interessante perchè ha tante personalità tanti aspetti del carattere da poter studiare e mettere in scena. Una opera molto adatta alla drammatizzazione e molto interessante per tutta la varietà di personaggi”. La direzione musicale dell’orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli è affidata al maestro Pier Giorgio Morandi che si dice contento di aver collaborato nella costruzione di questa opera con il regista in piena armonia e che la musica del Rigoletto è interessante perchè porta con se, in tutta l’opera, gli stati d’animo e i pensieri dei personaggi, il che ci fa comprendere la personalità e i conflitti interiori di tutti i personaggi, dall’aria del duca di Mantova “questa o quella per me pari sono…” a Rigoletto che canta “cortigiani vil razza dannata…” ove si esprimono sentimenti molto forti e questo si avverte non solo sulla scena ma anche nell’orchestra. Un breve intervento c’è stato anche da parte del soprano Patrizia Ciofi (Gilda) che ha definito il suo personaggio forte e non ingenuo, una ragazza che si trasforma in donna e scopre l’amore, a suo parere l’unico personaggio di Rigoletto ad intraprendere un vero cammino di trasformazione, che decide di morire non tanto per il duca di Mantova, ma per difendere l’amore che ha scoperto.

Riprende poi la parola Paolo Pinamonti, direttore artistico, per comunicare che il San Carlo opera festival si conclude con una serata omaggio a Rudolf Nureyev, tra i protagonisti l’etoile ospite Maria Iakovleva, prima ballerina Wiener Staatsballet; Liudmila Konovalova, prima ballerina del Wiener Staatsballet; etoile Giuseppe Picone, Jakob Feyferlik, primo ballerino Wiener Staatsballet. I solisti sono Claudia D’Antonio, Anna Chiara Amirante, Luisa Ieluzzi, Candida Sorrentino, Alessandro Staiano, Salvatore Manzo, Stanislao Capissi, Ertugrel Gjoni e il corpo di ballo del teatro San Carlo di Napoli.

dott.ssa Serena Amato

recensione della dott.ssa

Serena Amato, docente di italiano e latino

e conduttrice del

programma “operaclassica” in onda

sul suo canale you tube

“Sery operaclassica” e

collaboratrice per il sito culturale italo – argentino

eco italiano

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista il soprano Claudia Pavone

Claudia Pavone, soprano

biografia

Claudia Pavone

Uno dei più promettenti giovani soprani nel panorama lirico italiano, Claudia Pavone ha già avuto modo di calcare alcuni fra i più importanti teatri italiani, collaborando fra gli altri con Maestri del calibro di Riccardo Muti.

Avvicina il mondo della musica dapprima come voce bianca nel coro “Pueri Cantores di Vicenza” diretto dal M° Roberto Fioretto, poi con gli studi nei conservatori “Arrigo Pedrollo” di Vicenza e “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto, dove nel 2012 si diploma con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del soprano Elisabetta Tandura, con la quale continua a perfezionarsi.

In seguito vince numerosi concorsi lirici, tra i quali si segnalano il Concorso Lirico Internazionale Ruggero Leoncavallo di Montalto Uffugo (2012) in cui vince il premio speciale “Miglior voce per Leoncavallo”; il prestigioso I Concorso Internazionale Scaligero Maria Callas Verona (2013); il Concorso Internazionale di Canto Giacinto Prandelli di Brescia (2013); Il Concorso lirico Città di Bologna dove si aggiudica anche il Premio Speciale “Renata Tebaldi” e la Borsa di Studio “Giusy Devinu”; il Concorso internazionale di canto lirico “Ferruccio Tagliavini” di Graz di cui è vincitrice del primo premio assoluto e Premio della Critica del Corriere della Sera (2013) ed infine il Concorso lirico Internazionale “Marcella Pobbe” di Vicenza (2014).

La mia storia

In ottobre 2013 debutta il ruolo di Mimì ne La bohème presso il Teatro Re Grillo di Licata (AG) in Sicilia.

In febbraio 2014 interpreta il personaggio di Gasparina ne Il Campiello di Wolf-Ferrari presso il Teatro Sociale di Rovigo e il Teatro Malibran di Venezia. Nella stagione 2014/15 debutta il ruolo di Laura in Der Bettelstudent presso il Landestheaer Niederbayern.

In estate 2015 esordisce presso il Ravenna Festival con l’opera contemporanea L’amor
 che move il sole e l’altre stelle, video opera di Adriano Guarnieri, in seguito ripresa presso il Festival Dei Due Mondi di Spoleto (2016).

A luglio 2015 viene selezionata dal Maestro Riccardo Muti come allieva effettiva della “Riccardo Muti Italian Opera Academy” per lo studio del ruolo di Violetta finalizzato all’esecuzione in forma di concerto de La traviata presso il Teatro Alighieri di Ravenna in agosto 2016.

Da ottobre 2016 a gennaio 2017 Claudia Pavone interpreta il ruolo di Violetta ne La traviata, con la direzione di Francesco Lanzillotta, in tour nei Teatri di Reggio Emilia, Modena, Como, Bergamo, Brescia, Cremona e Pavia, la regia è firmata dalla produttrice cinematografica Alice Rohrwacher che ha scelto Prada per la realizzazione degli abiti.

A marzo e aprile 2017 debutta nell’allestimento di Calixto Bieito, in Carmen, sotto la prestigiosa bacchetta del Maestro Myung-Whun Chung, presso il Gran Teatro La Fenice, che da maggio a settembre 2017 la vede protagonista ne La Traviata, nel ruolo del titolo, diretta da Diego Mateheuz, Francesco Ivan Ciampa e successivamente da Enrico
Calesso.

Nello stesso periodo, giugno luglio 2017, il Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Firenze, torna a Palazzo Pitti con la ripresa felliniana, firmata Alfredo Corno, de La Traviata di cui Claudia interpreta il ruolo eponimo, sotto la direzione di Sebastiano Rolli.

Da novembre un nuovo ruolo la vede impegnata nel circuito Lombardo ed a Jesi, si tratta di Gilda, la figlia del gobbo Rigoletto, opera verdiana la cui regia è affidata ad Elena Barbalich e la direzione al M° Pietro Rizzo.

A dicembre e gennaio 2018 torna a calcare il palcoscenico del teatro La Fenice di Venezia nei panni della Violetta Valery di Robert Carsen, sotto la bacchetta del M°Enrico Calesso.

In campo sinfonico ha cantato il Requiem di Mozart, la Petite Messe Solennelle di Rossini e lo Stabat Mater di Pergolesi presso il Teatro Municipale di Piacenza e nel marzo 2015 presso la Basilica di San Siro a San Remo con l’orchestra Sinfonica di San Remo. Con la stessa ha eseguito a Brescia e Sanremo il Salve Regina di Haendel e l’ Exsultate, Jubilate di Mozart; con l’Orchestra Sinfonica “Città di Grosseto” lo Stabat Mater di Boccherini presso il Teatro Salvini di Pitigliano e la Cattedrale San Lorenzo di Grosseto.

Nell’ambito del XXIV Festival Internazionale dei Palazzi di San Pietroburgo, tiene due concerti, il primo in cui esegue lo Stabat Mater di G.B.Pergolesi, presso il Palazzo di Marmo del Museo Statale Russo, diretto dal M° Ji Hyoun Baek, ed il secondo, di arie d’opera, nel Palazzo di Costantino diretto dal M° Giuseppe Sabbatini.

fonte: sito ufficiale del soprano Claudia Pavone www.claudiapavone.it

Claudia Pavone, soprano

biography

Claudia Pavone

One of the most promising young sopranos in the Italian opera panorama today, Claudia Pavone has already performed in some of the most prestigious Italian theatres and worked with Maestri of the calibre of Riccardo Muti.

Claudia first became involved in music through a children’s choir, the Pueri Cantores di Vicenza, directed by Maestro Roberto Fioretto. She then started studying at the Arrigo Pedrollo Conservatory in Vicenza and, afterwards, attended the Agostino Steffani Conservatory in Castelfranco Veneto, Italy. Here, she obtained her Diploma, in 2012, with maximum marks and honours, under the guidance of soprano Elisabetta Tandura, with whom she still studies in order to perfect her performances.

She has won many opera competitions amongst which are: the Concorso Lirico Internazionale Ruggero Leoncavallo in Montalto Uffugo (2012) where she won a special prize the “Miglior voce per Leoncavallo” (“Best voice for Leoncavallo”); the prestigious 1^st Concorso Internazionale Scaligero, Maria Callas, Verona (2013); the Concorso Internazionale di Canto Giacinto Prandelli, Brescia (2013); the Concorso Lirico Città di Bologna, where she won the “Renata Tebaldi” special prize and the “Giusy Devinu” scholarship; the international operatic competition Ferruccio Tagliavini in Graz, Austria (2013), where she won both the overall first prize, and the “Corriere della Sera, Premio della Critica” (Critics Prize); and, lastly, the Concorso lirico Internazionale Marcella Pobbe, Vicenza (2014).

My past

In October 2013 she made her debut in the role of Mimi in La Bohème at the Teatro Re Grillo di Licata, in Sicily.

In February 2014, she was Gasparina in Campiello, score by Wolf-Ferrari, at the Teatro Sociale di Rovigo and at the Teatro Malibran in Venice. During the 2014/2015 season, she made her debut in the role of Laura in Der Bettelstudent at the Landestheater Niederbayern, Germany.

In Summer 2015, she was at the Ravenna Festival with a contemporary opera “L’amor che move il sole e l’altre stelle” (Love which moves the sun and other stars), a video opera by Adriano Guarnieri, performed again, the following year, at the Festival Dei Due Mondi in Spoleto (2016).

In July 2015, she was selected by Maestro Riccardo Muti to become a student at the Riccardo Muti Italian Opera Academy where she studied for the role of Violetta for a concert performance of La Traviata at the Teatro Alighieri, Ravenna, in August 2016.

From October 2016 to January 2017, she again interpreted the role of Violetta in La Traviata, this time conducted by Francesco Lanzillotta and produced by film director Alice Rohrwacher, who chose Prada as the costume designer. This production toured theatres in Northern Italy, stopping at: Reggio Emilia, Modena, Corno, Bergam0, Brescia, Cremona and Pavia.

In March and April 2017 she was Frasquita in Carmen, with Calixto Bieito‘s set design and conducted by Maestro Myung-Whun Chung, staged at Il Gran Teatro La Fenice in Venice. She then remained at La Fenice, from May to September 2017, in the leading role of the opera La Traviata, conducted by Diego Mateheuz, by Francesco Ivan Ciampa and, after, by Enrico Calesso.

During this period, June – July 2017, she was involved in the Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Firenze, and went to Palazzo Pitti to film a fellinian production of “La Traviata”, directed by Alfredo Corno and conducted by Sebastiano Rolli, in which she, once again, played the leading role.

Since November 2017 she has been active, both on the Lombardy circuit and at Jesi, in her new role as Gilda, the daughter of Rigoletto, the hunchback, in the opera by Giuseppe Verdi, directed by Elena Barbalich and conducted by Maestro Pietro Rizzo.

In December and January 2018, she returned to La Fenice, in Venice, in the role of Violetta Valery, directed by Robert Carsen, conducted by Maestro Enrico Calesso.

Claudia has also sung: Mozart’s Requiem, la Petite Messe Solennelle by Rossini, and the Stabat Mater by Pergolesi at the Teatro Municipale di Piacenza. In March 2015, she performed with the San Remo Symphony Orchestra in the Basilica of San Siro in San Remo. She has also performed, “Salve Regina” by Handel and “Exulate, Jubilate” by Mozart, with the San Remo Symphony Orchestra, both in Brescia and in San Remo. She has performed “Stabat Mater” by Boccherini both in the Teatro Salvini di Pitigliano and in the Cathedral of San Lorenzo di Grosseto with the Città di Grosseto Symphony Orchestra. During the XXIV Palaces of St Petersburg International Festival, she sang in two concerts. In one, conducted by Maestro Ji Hyoun Baek, she performed “Stabat Mater” by G.B. Pergolesi in the Marble Palace of the Russian State Museum, and in the other, conducted by Maestro Giuseppe Sabbatini, she sang “arias from operas” at the Konstantine Palace.

fonte: sito ufficiale del soprano Claudia Pavone www.claudiapavone.it

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista il tenore Andrea Carè

 
intervista in collaborazione con fidelio artist  

Andrea Carè, tenore

biografia

Andrea carè, Tenore

Andrea Carè è uno dei più importanti tenori italiani della sua generazione.

Dopo aver studiato presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, ha

vinto il Concorso Internazionale di Canto a Spoleto nel 2005. Ha avuto il

privilegio di essere uno studente di Luciano Pavarotti e l’onore di essere

sostenuto, all’inizio della sua carriera dal leggendario soprano Raina

Kabaivanska. Dal suo debutto e durante la sua prolifica carriera ha cantato

in teatri come la Royal Opera House di Londra, Grand Theatre di Ginevra,

Royal Swedish Opera, Teatro Bolshoi di Mosca, Gran Teatre del Liceu di

Barcellona,

Teatro Regio di Torino, Opéra National du Rhin, Teatro

dell’Opera di Roma, Deutsche Oper di Berlino, Staatsoper di Amburgo,

Teatro alla Scala di Milano, La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di

Bologna, Teatro Massimo di Palermo, China National Centre for the

Performing Arts di Pechino, Canadian Opera Company e Savonlinna Opera

Festival, oltre a molti altri.

Ha collaborato con direttori come Daniele Callegari, Paolo Arrivabeni,

Bruno Bartoletti, Riccardo Chailly, Gianandrea Noseda, Evelino Pido,

Domenica Hindoyan, Piergiorgio Morandi, Pinchas Steinberg e Daniel

Oren. Il suo repertorio comprende personaggi come Don Carlo, Stiffelio,

Sansone e Sigurd oltre a Gustavo (Un ballo in maschera ), Cavaradossi

(Tosca ), Enzo Grimaldo (La Gioconda), Pollione (Norma ), Giasone (Medea),

Pinkerton ( Madama Butterfly) e Ctirad ( Šárka), di Leoš Janáček.

Recentemente ha interpretato Don José (Carmen) con la Singapore

Symphony Orchestra, al Teatro Bolshoi, alla Royal Opera House di Londra e

al Teatro Real di Madrid.

Tra i momenti da evidenziare della stagione 2017/2018,

Don Carlo al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia,

Carmen alla Royal Opera House di Londra,

Tosca al Michigan Opera Theatre di Detroit, al Teatro Regio di

Parma e al National Performing Art Center di Taiching (Taiwan).

Nelle stagioni future attendono impegni in teatri come La Monnaie di

Bruxelles, il Gran Teatre del Liceu di Barcellona, la Finnish National Opera e

la Kungliga Operan di Stoccolma,

oltre a molti altri.

La sua discografia include

Nabucco in dvd alla Royal Opera House con

Plácido Domingo (Sony Classical, 2015). 

 

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista il soprano Hye – Myung Kang 

 

E’ una grande esclusiva di operaclassica perchè il soprano Hye – myung Kang è la prima Violetta coreana al teatro San Carlo di Napoli, inoltre la signora Kang debutta nel teatro napoletano.

Hye – Myung Kang, soprano

Biografia

HYE MYUNG KANG

Soprano

Dopo aver conseguito la Laurea all’Università di Chugye, ha proseguito gli studi in Italia perfezionandosi al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Ha inoltre conseguito la Laurea summa cum laude come Consertiste superieur al corso di Perfezionamento presso la Ecole Normal Musique de Paris.

Vince numerosi concorsi, tra cui il Concorso internazionale del Festival Lyrique et Musical en Marmandais e il Concorso Lirico Internazionale Maria Caniglia di Sulmona (AQ), avviANDo una carriera che la vedrà debuttare in importanti case d’Opera in Francia: Théâtre du Châtelet a Parigi, Opéra de Marseille, Opéra National Montpellier Languedoc-Roussillon, Théâtre du Capitole de Toulouse, Chorégies d’Orange Opera Festival.

Tra le opere debuttate vanno citate CARMEN, LES PECHÊURS DE PERLES, ROMEO AND JULIETTE, MADAMA BUTTERFLY, VIAGGIO A REIMS (come Corinna), I CAPULETI E I MONTECCHI, MIREILLE.

Canta al Wiener Konzerthaus in Thaïs al fianco di Renée Fleming e Thomas Hampson sotto la direzione di Michel Plasson.

Copiosa l’attività concertistica che la vede protagonista con il soprano Su mi Jo al MIDEM Festival-Live in Cannes. Canta in diretta per l’emittente TV Giapponese NHK il New Year Concert 2006 diretto dal Maestro Myung-Whun Chung, il quale la richiede immediatamente come Musetta ne LA BOHÉME al Festival Art and City di In-Chon (Corea del Sud).

Ha inoltre cantato lo stesso ruolo sotto la direzione di Maurizio Arena allo Stadium Olympic di Seoul.

Canta nei più grandi Teatri della Corea (Seoul Art Center, Teatro Nazionale, Compagnia d’Opera Nazionale Coreana) nelle produzioni de LA BOHÉME come Mimí, DIE FLEDERMAUS nel ruolo di Adele, HAMLET, RIGOLETTO, LA TRAVIATA. È Anna nella prima esecuzione assoluta in Corea dell’ANNA BOLENA, al Seoul Art Center e Léïla in LES PECHÊURS DE PERLES al Teatro Verdi di Trieste, Donna Anna nel DON GIOVANNI nel suo debutto al Nuovo Teatro d’Opera di Dubai.

Tra i prossimi impegni LA TRAVIATA al Teatro di San Carlo e al Teatro Verdi di Trieste.

 

 

 

Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista Jordi Bernacer, direttore d’orchestra di fama internazionale 

 

 

Jordi Bernacer, direttore d’orchestra

biografia

JORDI BERNÀCER Jordi Bernàcer è dal 2015 Resident Conductor alla San Francisco Opera. Compie gli studi di flauto, direzione di coro e direzione d’Orchestra presso il Conservatorio “Joaquín Rodrigo” di Valencia. Frequenta a Vienna i corsi di Erwin Acél presso l’Università della Musica, diplomandosi cum laude presso il Konservatorium Wien con Georg Mark e Reinhard Schwarz. Nel 1997 vince il primo Premio del Verein Wiener Musikseminar. Nel 2004 prende parte al “Beethoven Workshop” tenuto da Daniel Barenboim presso il Musikverein di Vienna. E’ stato assistente di Lorin Maazel, che l’invita nel 2007 come direttore associato al Castleton Festival in Virginia (USA). Collabora anche con Riccardo Chailly, Sir Andrew Davis, Valery Gergiev, Nicola Luisotti, Zubin Mehta, Georges Prêtre. Dirige frequentemente l’Orchestra Nazionale di Spagna, l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Spagnola, l’Orchestra della Comunità Valenciana le Sinfoniche di Barcelona, Galicia, Bilbao, Navarra, Asturias, Euskadi, Castilla y León, Murcia, Valencia, Tenerife, Comunità di Madrid. Ha diretto, tra l’altro, la Baden-Baden Philharmonie in una tornée in Bahrein con Plácido Domingo, l’Orchestra della Radiotelevisione Slovacca di Bratislava, le Orchestre del Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro San Carlo di Napoli, Massimo Bellini di Catania, San Francisco Opera, Los Angeles Opera, Teatro Mariinski di San Pietroburgo, Teatro Nazionale d’Ungheria, “Arturo Toscanini” di Parma nonché le orchestre da camera di Berlino, Praga e Qatar. Ha diretto Carmen, Madama Butterfly ed Aida a San Francisco Opera, Manon di Massenet, Manon Lescaut di Puccini, Simon Boccanegra di Verdi e Luisa Fernanda di Moreno Torroba al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia, quest’ultime con Plácido Domingo, Rigoletto al Teatro Real di Madrid, Tosca alla Los Angeles Opera, Cavalleria Rusticana, Tosca e Rigoletto al Teatro di San Carlo di Napoli, Carmen al Teatr Wielki di Poznan, The Beggar’s opera di Britten al Castleton Festival, El rey que rabió di Chapí al Festival di Peralada, la prima assoluta di Nûr di Marco Taralli al Festival della Valle d’Itria a Martina Franca, El gato con botas di Montsalvatge al Palacio Euskalduna di Bilbao, L’occasione fa il ladro al Baluarte di Pamplona. E’ stato ospite di prestigiose istituzioni musicali quali Abu Dhabi Classics, il Festival di musica contemporanea di Alicante, il Festival Mozart de La Coruña, il Festival Internazionale di Santander. Concerti e recite sono stati registrati dalla Radio e dalla Televisione Nazionale Spagnola, la RAI, Abu Dhabi Classic FM.

Jordi Bernacer, direttore conductor

JORDI BERNÀCER Jordi Bernàcer es desde 2015 Resident Conductor en la San Francisco Opera. Inicia sus estudios musicales a la edad de seis años, cursando estudios de flauta, dirección de coro y dirección de orquesta en el Conservatorio “Joaquín Rodrigo” de Valencia. Asiste en Viena a los cursos internacionales de dirección de orquesta de Ervin Acél en la “Universität für Musik”, diplomándose con las máximas calificaciones (Auszeichnung) en el “Konservatorium Wien” con Georg Mark y Reinhard Schwarz. En 1997 obtiene el Premio en Dirección de Orquesta del “Verein Wiener Musikseminar”. En 2004 dirige en el “Beethoven Workshop” impartido por Daniel Barenboim en el Musikverein de Viena. Ha sido asistente de Lorin Maazel, quien le invita en 2007 como director asociado al “Castleton Festival” en Virginia (EEUU). Colabora asimismo con Riccardo Chailly, Sir Andrew Davis, Valery Gergiev, Nicola Luisotti, Zubin Mehta y Georges Prêtre entre otros. Dirige la Orquesta y Coro Nacionales de España, Orquesta Sinfónica de RTVE, Orquestra de la Comunitat Valenciana (“Palau de les Arts Reina Sofía”), Sinfónicas de Barcelona, Galicia, Asturias, Bilbao, Euskadi, Navarra, Castilla y León, Murcia, Tenerife, Orquestas de Valencia, Extremadura y Comunidad de Madrid. Ha dirigido asimismo la Baden-Baden Philharmonie en gira por Bahréin con Plácido Domingo, la Orquesta de la Radiotelevisión Eslovaca de Bratislava (Eslovaquia), Orquesta y Coro de los teatros San Francisco Opera, Los Angeles Opera, Carlo Felice de Génova, San Carlo de Nápoles, Massimo Bellini de Catania, “Arturo Toscanini” de Parma, Ópera Nacional de Hungría, Teatro Mariinsky de San Petersburgo, así como las orquestas de cámara de Berlín, Praga y Qatar. Dirige Carmen, Madama Butterfly y Aida en San Francisco Opera, Manon, Manon Lescaut, Simon Boccanegra y Luisa Fernanda en el Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia, estas últimas con Plácido Domingo, Rigoletto en el Teatro Real de Madrid, Cavalleria Rusticana, Tosca y Rigoletto en el Teatro San Carlo de Nápoles, Tosca en Los Angeles Opera, Carmen en el Teatr Wielki de Poznan (Polonia), The Beggar’s Opera de Britten en el Castleton Festival (EEUU), El rey que rabió en el Festival Castell de Peralada, el estreno absoluto de Nûr de Marco Taralli en el “Festival della Valle d’Itria”(Italia), El gato con botas de Montsalvatge en el Palacio Euskalduna de Bilbao y L’occasione fa il ladro de Rossini en Pamplona. Invitado por prestigiosas instituciones musicales como Abu Dhabi Classics, Festival de Música Contemporánea de Alicante, Festival Mozart de La Coruña o Festival Internacional de Santander entre otras. Realiza grabaciones para la RNE, RTVE y Abu Dhabi Classic FM y RAI.

Jordi Bernacer, conductor

biography

JORDI BERNÀCER Jordi Bernàcer is from 2015 Resident Conductor at the San Francisco Opera. He studied Flute, Choir and Orchestral Conducting at the “Joaquín Rodrigo” Conservatory in Valencia. He attended International Courses for Conducting with Maestro Erwin Acél at the University of Music in Vienna concluding his studies at the Vienna Conservatory with Prof. Georg Mark and Reinhard Schwarz with the much coveted honors degree. In 1997 he gets the Verein Wiener Musikseminar Conducting Prize. In 2004 he was selected to conduct in the “Beethoven Workshop” with Daniel Barenboim in the Vienna Musikverein. He was assistent of Lorin Maazel who invited him in 2009 as Associate Conductor at “Castleton Festival” in Virginia (USA). He also collaborates with Riccardo Chailly, Sir Andrew Davis, Valery Gergiev, Nicola Luisotti, Zubin Mehta, Georges Prêtre and others. He conducted the Spanish National Orchestra and Chorus, Spanish Radio Symphony Orchestra (R.T.V.E.), the Valencian Community Orchestra (“Palau de les Arts Reina Sofía), the Barcelona, Galicia, Asturias, Bilbao, Euskadi, Navarra, Castilla y León, Barcelona, Murcia, Tenerife Symphony Orchestras, as well as the Valencia, Extremadura and Madrid Community Orchestras in Spain. He has also conducted the Baden-Baden Philharmonie in tour with Plácido Domingo, the Mariinsky Orchestra and Chorus in Sant Petersburg, the Slovak Radio Symphony Orchestra, Orchestra e Coro del Teatro Carlo Felice in Genova, Teatro di San Carlo in Naples, Massimo Bellini in Catania, Budapest State Opera, San Francisco Opera, Los Angeles Opera, “Arturo Toscanini” in Parma as well as the Qatar, Berlin and Praga Chamber orchestras. He conducted opera productions at the San Francisco Opera (Bizet’s Carmen, Puccini’s Madama Butterfly, Verdi’s Aida), “Palau de les Arts Reina Sofía” in Valencia (Massenet’s Manon, Puccini’s Manon Lescaut, Moreno Torroba’s Luisa Fernanda and Verdi’s Simon Boccanegra both with Plácido Domingo), Teatro Real in Madrid (Verdi’s Rigoletto), Teatro di San Carlo in Naples (Mascagni’s Cavalleria Rusticana, Puccini’s Tosca, Verdi’s Rigoletto), Los Angeles Opera (Puccini’s Tosca), Teatr Wielki in Poznan, Poland (Bizet’s Carmen), Palacio Euskalduna in Bilbao (Montsalvatge’s El gato con botas), Pamplona (Rossini’s L’occasione fa il ladro) and Festivals like Peralada (Chapí’s El rey que rabió), Festival della Valle d’Itria in Martina Franca, Italy (“Nûr” World Premiére) and Castleton Festival in Virginia (Britten’s The Beggar’s Opera). He has been invited by prestigious musical institutions like Abu Dhabi Classics, Festival de Música Contemporánea de Alicante, Mozart Festival in La Coruña, International Festival in Santander etc. His performances have been recorded by the Spanish National Radio (RNE), Spanish National Television (TVE), RAI (Italy) and Abu Dhabi Classics.

fonte: sito ufficiale di Jordi Bernacer, direttore d’orchestra www.jordibernacer.com