Archivo por meses: febrero 2015

ANDREA SALVINI – FOTOGRAFO (Roma-Italia)

10917825_334871433387052_7122217316016722130_n

Andrea è nato a Roma nel 1977 amante dell’arte, fin da piccolissimo è stato sempre attratto dalla bellezza in ogni sua forma. La fotografia è da sempre la sua passione. Non semplici ritratti di moda ma concepiti in un’estetica che proviene dall’intimità. Andrea vuole incidere sulle proprie creazioni, lontano dalle convenzioni della fotografia da copertina. Dal mondo degli spot pubblicitari a quello del cinema e della danza, ama fotografare chi fa della propria arte la sua vita. Davanti al suo obbiettivo sono passati attori come Luigi Tabita, Lucrezia Valia, Graziano Scarabicchi, Marina Crialesi, Nela Lucic, Flavio Ciancio e tanti altri. Vanta collaborazioni con truccatori come Claudio Noto truccatore personale di Francesca Neri e Giovanni Pirri della scuderia di Simone Belli il truccatore dei red carpet più importanti al mondo. Il volto e i corpi sono al limite dell’intimità nel suo concetto più esteso. La sua fotografia agisce d’istinto. In pochi anni è passato dal fotografare i suoi amici ai super testimonial. Conosciuto per aver fotografato il testimonial Martini, l’attore Yuri Buzzi, grazie al quale ha avuto l’occasione di farsi conoscere anche all’estero. Il suo gusto estetico è stato plasmato da fotografi come Mustafa Sabbagh, Herb Ritts, karl lagerfeld e molti altri. Non ama fare progetti ma preferisce valutare di volta in volta le proposte che le arrivano. Con la sua fotografia, Andrea sostiene iniziative legate alla parità dei diritti per tutti, siano queste di natura sessuale o religiosa. Ha posato per Vanityfair con gli  scatti del giovane fotografo di moda Marco Milan. Andrea si sta facendo strada in svariati contesti i quali contribuiranno sicuramente a renderlo un vero e proprio personaggio amato e seguito anche da chi di fotografia non se ne intende.
Per informazioni, collaborazioni e proposte :
pagina Facebook :

 

andrea salvini foto (5)

andrea salvini foto (2)

andrea salvini foto (3)andrea salvini foto (4)andrea salvini foto (1)

 

 

SILVIA BEATRÍZ CECCHI (escritora de Mar del Plata – Argentina)

DSC019777

 

Silvia Beatríz Cecchi, escritora argentina, nacida en la ciudad de Mar del Plata nos ha atrapado con su libro “Tres baúles” que a partir de agosto de 2012, en que fue editado por vez primera, ha realizado un vasto recorrido por el país, Italia y Estados Unidos. Hemos tenido la suerte de tener una de sus presentaciones en la Asociación Verdiana de Paraná y en el programa Eco Siciliano con las regiones de Italia.

“Tres baúles” es un libro que ha calado el corazón de muchos lectores por su emotividad, y la cercanía a las historias de numerosos inmigrantes de diversas regiones de Italia y del mundo europeo.

Dice la escritora Marité Tilves Iglesias: “La fe impregna las páginas y también la música que acompañan constantemente el devenir de los personajes. Fe que se muestra adherida a los derroteros y vicisitudes que transitan por experiencias de vida.
Con un lenguaje claro, preciso, pero en el que las palabras se amalgaman en juegos que despiertan los sentidos, con recursos genuinos , con apuesta a la supresión del diálogo para dar voz sólo a quienes deben tenerla, “Tres Baúles” se convierte en metáfora que invita a correr el velo de la intriga y el misterio.
La cotidianeidad, la historia, el hermanamiento de continentes, la reflexión y la apuesta a flotar en tiempos de zozobra inducen al lector a quedarse expectante de capítulo en capítulo”.

TRES BAÚLES lleva ya realizadas cuatro ediciones en Argentina.

Recibió dos premios en Florencia (Italia) en febrero y noviembre de 2014.

Formó parte de una antología  “Nuovi occhi Sull´ Mugello”, con tres capítulos del libro  que convocó la presencia de la la autora en Vicchio, provincia de Florencia, ciudad donde nació la protagonista (la nonna Rachele) en una tocante ceremonia de presentación.

El libro fue entonces traducido y editado al italiano por la “Casa Editrice Polistampa” , con distribución en toda Italia en librerías Mondadori  y en Estados Unidos.

En la “Feria del Libro Toscano”  el 30 de noviembre en Florencia Palacio Bastogi, TRE BAULI recibe una segunda premiación.
Un’epopea familiare dalla Toscana all’Argentina. Una vicenda di sacrificio, sogno, speranza, dalla Toscana al Trentino fino a Buenos Aires, alla ricerca di una felicità duratura attorno a cui radunare il focolare familiare. E allo stesso tempo il racconto dell’unione tra due mondi, lontani tra di loro eppure vicinissimi. Quei due mondi sono l’Italia, da cui Rachele è partita col suo amato Ottavio, e l’Argentina in cui è giunta per divenire Raquel. Ma sono anche i continenti affettivi di un rapporto privilegiato tra la nipote Silvia, nata in Sudamerica, e la nonna Rachele, depositaria di una miniera di esperienze affascinanti che trasmetterà alla bambina assieme a una lingua, l’italiano, in cui risuona l’eco di un antico mistero.

Sobre la autora:

Muy precozmente, nos cuenta, manifestó enorme interés por la escritura. Ella aduce que su timidez de niña  y la necesidad de volcar vivencias en el papel, la llevaron a acercase  siempre más  al territorio en el que despliega su arte.

Desarrolló su carrera docente hasta 2005 en diferentes cargos, en Escuelas Primarias de la ciudad de Mar del Plata.

Integró diecisiete antologías con poemas y cuentos en diversas localidades del país Chile, Italia y España. Incursionó en diversos géneros literarios: novela, cuentos, poemas, relatos breves y notas de opinión.

 

Publicaciones en Revistas LITERATTA (CABA) y LACUMA (Mar del Plata)

Notas de opinión: Diario La Capital de Mar del Plata

Nominada en Chile: “Todos somos agua” . Poesía. 2014

PREMIADA en la XII EDICIÓN CONCURSO DE CUENTO Y POESÍA ALFREDO COSSI AÑO 2014 de SADE BARADERO- SAN PEDRO – Narrativa-

Mención de Honor en el Certamen Literario Junín País en 2012.

En breve,  anuncia,  se conocerá su próximo libro de cuentos y relatos: “Cabos  sueltos”

 

DSC07258

 

DSC07254

 

DSC05566

DSC05573

 

DSC05540

Diploma 3

 

 

 

 

MILENA CANONERO OSCAR 2015 (The Grand Budapest Hotel)

0012242676

Torino 1 gennaio 1946. Costumista. Tre Oscar: nel 1975 per Barry Lyndon (regia di Stanley Kubrick), nel 1981 per Momenti di gloria (Hugh Hudson), nel 2006 per Maria Antonietta (Sofia Coppola).
• «Dopo aver studiato a Genova arti e storia del costume, la Canonero si trasferì a Londra, attratta come tanti della sua generazione dal richiamo della libertà creativa e della fantasia al potere che arrivava dalla swinging London degli anni Sessanta. Gli inizi non furono proprio facili finché, con il suo compagno di allora, Riccardo Aragno inviato della Stampa che aveva cominciato a tradurre i film di Kubrick per il doppiaggio italiano, non entrò nel ristretto giro di amici del grande regista, che cominciò a impegnarla in vario modo, da fotografa di ambienti a selezionatrice di comparse. Ci vollero le intuizioni per i costumi di Arancia meccanica per conquistare definitivamente la fiducia del regista. Come l’idea della bombetta e del bastone da passeggio di Malcolm MacDowell che la Canonero usò “come elementi ironici del costume della borghesia inglese. La bombetta, classica dell’establishment britannico, in testa al capo di una gang di strada, acquista un aspetto lugubre e minaccioso. Per l’abbigliamento bastava guardarsi intorno: allora i ragazzi erano vestiti senza regole, con uniformi militari confuse oppure secondo la moda edwardiana. Per Alex trovai un cappottone napoleonico tipico di Carnaby Street”. Il trionfo fu con Barry Lyndon, in cui i costumi, con le scenografie di Ken Adam sono tra i protagonisti del film – ispirati “alla pittura minore inglese, irlandese e tedesca» (Maria Pia Fusco).
• «Arancia Meccanica è stata la più eccitante esperienza di lavoro della mia vita. Dagli studi che stavo completando sono passata al grande cinema: costumista in un film di Kubrick… Nell’osservare il suo modo di girare il film, gli obiettivi che usava, le luci che sperimentava, come entrava nei dettagli e come dirigeva gli attori, mi rendevo conto che si trattava del lavoro di un genio, nonostante la mia mancanza di esperienza» (I film di Stanley Kubrick, Edizioni Falsopiano, 1997)

Giorgio Dell’Arti
Catalogo dei viventi 2015 (in preparazione)
scheda aggiornata al 18 novembre 2013
Corriere della Sera

PATRIZIO BUANNE

Patrizio-Buanne-1_652x3671-538x301

 

Biografia

 

Patrizio Franco Buanne (Vienna, 20 settembre 1978) è un cantante austro-napoletano con caratteristiche da baritono esegue tra gli altri, anche un repertorio di genere operatic pop.
Trasferitosi giovanissimo con la famiglia a Vienna dove i genitori gestivano una pizzeria nella quale si potevano ascoltare classici della musica italiana e napoletana.

Si fece notare partecipando alla trasmissione di Mike Bongiorno Momenti di gloria, vincendo il programma grazie alla sua interpretazione di Diana di Paul Anka.

Nel 2005 ha pubblicato il suo primo album dal titolo The Italian (pubblicato in Italia con il titolo Il mondo) dove interpreta classici della musica italiana, reinterpretando brani di Antonello Venditti, Toto Cutugno e molti altri.
Il primo singolo estratto dall’album è stato Il mondo, brano già portato al successo da Jimmy Fontana, incluso nell’album sia in versione italiana sia in italiano-inglese. Il disco è stato registrato negli studi di Abbey Road a Londra con la Royal Philharmonic Orchestra, ed è entrato nella top ten inglese vendendo più di 100.000 copie e aggiudicandosi il “disco d’oro”.
Nel 2006 pubblica Forever begins tonight anticipato dal brano Angelo cover italiana di Angels di Robbie Williams, e compone Stand up, brano che ricalca la melodia di Go West.
 A MondoBuanne Productions ha ottenuto un nuovo contratto di registrazione con la Universal Music e ha iniziato la registrazione del suo terzo album, sotto la guida di produttori musicali veterani come Humberto Gatica e Brian Rawlings. Questo omonimo album Patrizio rilasciato nel 2009 ha raggiunto il proprio record di vendite ed è stato seguito da un tour in Australia e in Asia nel maggio 2010. Un tour di successo negli Stati Uniti promo ha raggiunto nel settembre 2011 la posizione N.4 negli Stati Uniti. Da quando Buanne è diventato uno degli artisti più richiesti ha firmato con le due case discografiche Concord record-Universal e Warner Music Germany.
Ha inciso singoli musicali in diverse lingue tra cui: inglese, italiano, spagnolo, francese, tedesco, polacco, afrikaans, giapponese e cinese.

Fonte: Wikipedia

 

AR-131019986

 

 

LINKS:

 

 

10 Febbraio – Anniversario delle Foibe (Alessandro Gazzera – Torino – Italia)

Por Alessandro Gazzera index

Oggi è la giornata per il ricordo delle vittime delle Foibe. Un massacro troppe volte dimenticato, ma che segna una delle più brutte pagine della storia italiana.

UN PO’ DI STORIA – Soprattutto per i lettori più giovani occorre ricordare che con Foibe s’intendono gli eccidi, perpetrati ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, per motivi etnici e politici, durante e dopo la seconda guerra mondiale.

– Il nome “Foibe” deriva dalle grandi voragini naturali dove furono gettati i corpi delle vittime, ma anche persone vive dai partigiani del Maresciallo Tito.

– Si calcola che furono uccise diecimila persone, a Trieste e nelle zone controllate dai partigiani comunisti.

UN MASSACRO NASCOSTO – Il massacro delle Foibe rimane una delle pagine più nere della storia italiana, ma soprattutto rimane una pagina di cui si ha ancora paura di parlare.

– Restano ancora in troppi, infatti, a negare quella che fu una vera e propria pulizia etnica da parte dei titini.
fucilazione-a-Dane-31-luglio-1942

 

CANTANTE TIZIANO ORECCHIO DI PALERMO (ITALIA)

Book03

 

Tiziano Orecchio, all’anagrafe Antonino Tiziano nasce a Palermo il 3 dicembre del 79’.

Fin da piccolo manifesta attenzione ed attitudine verso la musica e soprattutto il canto, alla tenera età di sette anni consuma la sua prima esibizione in pubblico.

A quattordici anni inizia a studiare tecnica vocale con Filippo Alotta e successivamente Canto Jazz, Improvvisazione, studio degli standard americani, pianoforte e teoria musicale alla scuola Musica Insieme, seguito con attenzione dall’insegnante Loredana Spata. Frequenta importanti seminari tenuti da nomi del jazz mondiale (Mark Murphy, Rachael Gould). Dopo tre anni di studio “Jazzistico” segue un biennio di canto lirico con il maestro Aldo Sardo.

Nel 96’ intraprende la lunga trafila dei concorsi canori e parallelamente inizia a “vivere” di musica cantando nei pianobar italiani,nello stesso periodo inizia a lavorare sulle sue prime canzoni da autodidatta e successivamente con l’aiuto dell’autore Vinceno Capasso( Mina, Gigi Finizio etc..). Nel 97’ è finalista del Festival di Caltanissetta (Tmc). Nel 2001 è finalista del Festival di Napoli con il gruppo dei Margellina Cantorum (Rete4). Nel 2002 incontra Matteo Di Franco (già Autore di Celentano, Patty Pravo etc..) che inizia ad ascoltare i suoi primi lavori musicali. Nel 2005 Di Franco convinto dal valore artistico del cantante comincia un rapporto di collaborazione con il cantante, che intanto si trasferisce a Roma.

Nello stesso anno alla quarta partecipazione all’Accademia di Sanremo (Sanremo Lab) sfiora la grande platea della Citta’ dei fiori , classificandosi al nono posto tra i 40 Finalisti. Non demorde e nell’anno successivo accede alla finale del Festival di San Marino, vincendo la tappa di Reggio Calabria dell’ I Tim Tour con la canzone Claudia (M.Di Franco).

Nel settembre 2005 proprio nell’ultimo giorno utile della scadenza si iscrive nuovamente all’ Accademia di Sanremo. Al termine delle ennesime, lunghe e faticose selezioni e’ uno dei tre prescelti, e di diritto accede al Festival di Sanremo, il sogno della sua vita, dove interpreta Preda innocente canzone scritta per lui da Matteo Di Franco ed Andrea Zuppini (autore di Alex Baroni,Eros Ramazzotti etc..), si classifica al 5° posto nella Sezione Giovani e vince il Premio Afi.

Il singolo di Preda innocente esce durante il Festival, il 28 febbraio 2006, prodotto da Matteo Di Franco e Umberto Iervolino”Aisha” per Miseria e Nobiltà, distribuzione Warner Music. Preda Innocente rimane nelle Classifiche Italiane del “Music Control” per tutto il 2006 e regala a Tiziano un Tour Live di 25 Date nelle principali Piazze Italiane.
Nel settembre 2006 esce in Radio il Singolo Hey, prodotto dalla Sifare Edizioni Musicali e arrangiato da Luciano Salvemini. Nel 2007 segue un corso di Perfezionamento di Canto Moderno con Roberto Sterpetti, nello stesso anno la canzone “Resiste un se” viene pubblicata nella compilation “Canzoni a Colori” prodotta dall’etichetta Dica Musica, etichetta del cantante Massimo Di Cataldo.

Nel 2008 Pubblica il suo primo Album “Tiziano Orecchio” prodotto da lui e da Carlo Avarello ed arrangiato da ques’ultimo per /Isola degli Artisti/ distribuito da Self, dal quale vengono estratti i Singoli Iaro “si futtiù la mè vespa” /Feat.Carlo Avarello e Andrea Braido/ e Solo Che scritta a quattro mani con Lorenzo Sebastianelli, il secondo singolo viene rappresentato in un video diretto dalla Regia di Luigi Giannelli. Il Video entra in classifica su “Music Line”(Rete4) e sul canale telematico ONTV Music. Nell’aprile 2008 si regala un Tour di tre Date in Germania.

Nel 2009 partecipa al “Nuovo Festival della Canzone Siciliana” con il brano “Amuri”.

La Stagione 2010/2011 porta Tiziano nelle piazze e i teatri italiani con un Tour dedicato ai cantautori calabresi con particolare riferimento al grande Mino Reitano, nello stesso periodo è in concerto con le sue canzoni nelle principali città della Germania (Norimberga, Dortmund, Monaco etc…)

Attualmente divide la sua vita Artistica-Lavorativa tra i suoi proggetti Inediti (valorizzati dalla collaborazione artistica di Vincenzo Incenzo già autore di /Zarrillo, Zero, Venditti, Dalla, Pfm etc../) e L’Insegnamento della Tecnica Vocale, attività che svolge da circa tre anni all’Accademia Scarlatti di Roma.

 

Book08 Live04 Book05 Live10

CoverSullaMiaPelle

 

 

PAGINA WEB: http://www.tizianoorecchio.com/

 

CANTANTE ITALIANO STEFANO D’APRILE

10445590_10204447434217545_3220738170147116362_n

 

Biografia Stefano D’aprile

Nel 1996 inizio ad innamorarmi della chitarra che avevo a casa e che apparteneva a mio padre.

A mio padre piaceva ogni tanto strimpellare due accordi fissi.

Un giorno un mio amico mi insegnò un accordo di sol e da li iniziò il mio amore per la chitarra.

Da autodidatta che ero feci i miei primi studi tecnici ma sono stato sempre del parere che imparare da solo e più emozionante. Scopri Lucio Battisti e me ne innamorai per sempre.

Nel 1997 decido di presentare i miei provini a concorsi e case discografiche.

Nel 2001 decido di partire a Milano alla ricerca di un futuro discografico motivato da vari cantanti di successo che avevo casualmente conosciuto e che mi consigliavano di andare su a Milano.(Grignani, Dik Dik ecc).

Nel 2001 Vinco il premio della critica e il premio come Artista più votato su internet nel concorso Blumusic festival di Libero Venturi

Nel 2001 pubblico un cd con 4 canzoni con l’etichetta Arcopress devolvendo i guadagni in beneficenza ( spedimmo 1000 litri di latte in Iraq, patrocinato dalla provincia.

Nel 2001 vinco il riconoscimento del concorso Lecce Art Festival ideato da Nello Marti autore dei vari premi Barocchi e Oscar TV, mi stampano 6000 copie del brano: Fumo e non Fumo, distribuite con un giornale nazionale.

Nel 2004 vinco la mia prima borsa di studio al CET di Mogol per fare il corso di composizione.

Nel 2005 ritorno al Cet vincendo la seconda Borsa di studio per il corso di autore di testi.

Nel 2006 inizio a scrivere anche per altri interpreti insieme a vari artisti.

Nel 2008 incido un singolo con la TOP RECORDS, Ti chiamassi amore, prodotto e arrangiato da Massimo Luca, scopritore e produttore di Gianluca Grignani, Biagio Antonacci e altri, noto anche per le sue collaborazioni con Lucio Battisti, autore di brani come Destinazione paradiso, la mia storia tra le dita.

Nel 2009 partecipo alle selezioni di Sanremo, con l’etichetta Top Records di Guido Palma, ottenendo, sulla pagina web della Rai, più di 10.000 visualizzazioni e di conseguenza massimi giudizi sulla mia canzone.

Partecipo a Livemi di Red Ronnie, una serie di concerti sotto la metro di Milano e di lì a poco mi laureo in Scienze dei Beni Musicali.

Febbraio 2010 esce il mio singolo: Ti chiamassi amore, tramite la Top Record, distribuito in tutto il mondo grazie anche alla VIRGIN che viene attratta del mio mondo musicale, e di li a poco molte radio iniziano a interessarsi della mia musica trasmettendo il mio pezzo, come anche le radio web.( Radio rai uno, Ciccio riccio Brindisi, Radio Flash Caserta, radio Norba Bari, Radio Emergenti Torino, Radio Peter Pan,Nord e sud Salento,, radio queen Salento, Radio Salentuosi Milano, Radio105 milano, radio rama, radio Salento Lecce, Italiani all’estero TV web Parigi, Norimberga TV, Rtl Paris Francia, Radio Onyx, Como e Svizzera, Radio in Puglia Taranto e provincia, etc etc)

Luglio 2010 vengo invitato dalla Radio Ciccio Riccio a chiudere un concerto di Fabrizio Moro e i ragazzi di Amici 2009

Nel 2011 inizia la mia programmazione su 90 radio italiane grazie al coraggio della AIRL (associazione italiana radio locali)

Nel 2011 Vengo selezionato da Renato Marengo e partecipo a DEMO su Radio Rai UNO

In ottobre vengo invitato da diverse emittenti Sud Americane, in programmi musicali molto noti rappresentando per certi versi il nuovo panorama musicale in Italia ( Buongiorno Italia, radio

Citryca- Buenos Aires, Eco Siciliano, radio Universidas- Paranà.).

2012 Inizia la mia collaborazione con Alfredo Rapetti Mogol in arte CHEOPE, autore di Laura Pausini (60 canzoni) e di altri cantanti come Raf, Celentano, Mina, Cocciante, dalla quale nasceranno varie canzoni come Adesso il Tempo sta finendo, è tempo che mi ami, con gli arrangiamenti di Luca Mattioni song writer e producer per la Sony Bmg.

2013 esce un altro mio singolo con la TOP RECORDS chiamato: L’amore Ritorna, distribuito in tutto il mondo dalla EDEL. Nel frattempo partecipo ai concerti della NOTTE ROSA di Rimini, e partecipo al programma Radiofonico: IL PIANELLO su Radio SAN MARINO dove mi esibisco in LIVE, oltre a varie interviste radiofoniche in varie Radio Italiane.

2014 Esce il mio nuovo singolo “Giovani” sempre con la Top Record e prodotto da Alfredo Rapetti Mogol.

Per info: http:// youtube/stefano d’aprile/Ti chiamassi amore_

http://my space//stefano daprile_

http://facebook//stefano d’aprile_

http://my space//massimo luca_

http:// artisti senza frontiere// stefano D’aprile

http:// mondadori shop// stefano d’aprile

http:// radio emergenti page// Stefano_D’aprile

http:// tv sorrisi e canzoni shop// stefano d’aprile

http:// top records// stefano d’aprile

http:// Italiani all’estero// artisti// Stefano D’aprile

http:// Buon giorno italia// stefano d’aprile

http:// eco siciliano// paranà// stefano D’aprile.

http:// itunes // stefano d’aprile

http://www.virginmega.fr/musique/album/ti-chiamassi-amore-stefano-d-aprile

https://www.facebook.com/pages/Stefano-Daprile/511871335500461

https://itunes.apple.com/it/album/giovani-single/id827020281

Immagine STEFANO CON LOGHI