Archivo por meses: marzo 2015

SIMONE AMATO ( attore e modelo da Roma, Italia)

 

11086961_602246989910836_847395942_n

 

Simone amato nato a Roma il 10 novembre del 1989, il mio segno zodiacale è lo scorpione, nelle mie vene scorre sangue siciliano da parte di mio nonno paterno e romagnolo da parte di mio nonno materno, sono molto attaccato Alle mie origini e ai valori che mi hanno trasmesso, grazie ai quali sono riuscito a mantenere l’umiltà cosa che ormai le persone non hanno più! Ho sempre avuto la passione di stare davanti ad un obiettivo forse perché mio padre da piccolo mi riempiva di foto e di video quindi è stato lui a darmi questo input che poi crescendo ho continuato a coltivare! Persi mio padre all’età di 9 anni e questo mi ha stravolto completamente la vita da quel momento tutta in salita…capii di voler diventare un attore nel momento in cui quando guardavo un film sentivo le stesse emozioni del protagonista, mi innamoravo della sua donna e facevo mia la vicenda narrata, è una volta uscito dal cinema o finito il film mi ritrovavo sempre a lottare per uscire da quella situazione…e poi mi domandavo sempre cosa si prova a far emozionare milioni di persone; da lì iniziai il mio percorso per diventare un attore!

11094064_602246936577508_1053930624_n11088085_602246906577511_510262767_n11094294_602246929910842_1120875954_n11101295_602246979910837_994934292_n11104328_602246923244176_1176988823_n

https://www.youtube.com/watch?v=Iw-IciBw-Ls

Facebook: https://www.facebook.com/SimoneAmatoOfficial

Email: Infosimoneamato@gmail.com

ENTREVISTA A LUCAS DEL CHIERICO (candidato a las elecciones al Comites 2015 de Rosario – Argentina)

MAIE

3135

 

¿Qué es el Comites?

El Comites es el nexo entre la comunidad italiana y la representación del Estado italiano en el territorio, o sea el Consulado General de Italia para la segunda circunscripción, es por eso que la elección de los representantes debe ser una responsabilidad para todos nosotros.

¿Cuantos años tenés?

34

¿Y cuanto hace que estás trabajando en la colectividad?

Prácticamene me crié en el Centro Toscano, toda mi vida la pasé allí, a tal punto que mis padres hicieron su fiesta de casamiento en la sede.

A medida que crecí, fui participando del Gruppo Giovanile, que es una asociación que funciona de forma independiente de la de adultos y de la que tuve la suerte de ser presidente de mis 16 a 23 años, cuando la Asamblea de los Jóvenes de las Asociaciones Toscanas de Sudamérica me votaron como el representante del Continente. Ese cargo de Coordinador me permitió empezar un fuerte trabajo tanto en Latinoamérica como en Italia de expansión de la red de asociaciones y formación de sus dirigentes, a tal punto que previo a la crisis, la Región Toscana enviaba 100 jóvenes a cursos de perfeccionamiento de la lengua en Siena y Pisa, además de otros tipos de formación profesional que incluían pasantías rentadas en empresas toscanas y Masters en universidades. Hoy por hoy la realidad dura que atraviesa todo Europa ha hecho que disminuyan los recursos aunque tratamos de mantener estos programas.

¿Y cómo entraste en la política?

En realidad todo lo que uno hace para beneficio de su comunidad es política, en cuanto a la política partidaria se dio a través del llamado de la Senadora Mirella Giai cuando inició su campaña para el Parlamento.

En ese entonces yo había sido enviado por la Región a varios foros, participé de varias conferencias Stato-Ragione en el Ministero de Affari Esteri en representación de la Toscana, además venía colaborando en la comisión de jóvenes del Comites (fui a representar a la circunscripción a la Conferenza Mondiale dei Giovani Italiani en 2008 que se realizó en Roma) y ya me habían contactado otros espacios políticos que no me convencieron ideológicamente como sí lo hizo el MAIE.

¿Y cómo fue trabajar con una Senadora?

En realidad Mirella es una dirigente política inconmensurable, el cargo de Senadora es un reconocimiento a todo lo que ha hecho por los italianos en Argentina. Trabajar con ella fue muy fácil porque tenemos una misma manera de ver las cosas y de hacerlas, era estar todo el tiempo proponiendo ideas y tendiendo puentes entre los distintos actores para llevarlas adelante.

Es por eso también que participo de esta elección, en el MAIE tenemos un equipo que viene trabajando desde hace 8 años.

¿Qué proponen desde el MAIE?

Todos los candidatos de nuestra lista forman parte de los consejos directivos de asociaciones, conocemos el funcionamiento de la colectividad asociada y de los ciudadanos que están al margen de las mismas. Sabemos que hay que trabajar en dos sentidos: el de la representación del ciudadano de cara al Consulado General y, por el otro, mantener viva la lengua y cultura italiana a partir del trabajo de las instituciones formales que ya existen o que se puedan crear.

En ambos casos hay que conocer bien como funciona el “sistema Italia”en la zona. En los últimos años hemos promovido acuerdos que integran a distintos actores de la italianidad con entes locales, sin duda esa es la sinergia que debe ponderar el Comites, sobretodo en momentos donde lo económico es realmente una limitante, sabiendo qué puertas golpear y qué actores poner a trabajar entre sí, los recursos aumentan automáticamente y las políticas de gestión dejan de ser un proyecto para ser una realidad. Por mi experiencia en cuanto a la gestión de políticas culturales con la Región Toscana, puedo asegurar que es el camino que debemos seguir como una comunidad organizada y representativa dentro de Argentina.

MICHELE BALDUCCI (Attore italiano nato in Umbria)

220px-Michele_Balducci images index

 

Michele nasce ad Umbertide, in provincia di Perugia, e vive a Bastia Umbra fino alla fine del liceo. Lascia la sua Umbria per trasferirsi a Roma dove, dopo aver studiato recitazione (della sua formazione ricordiamo il Centro Universitario Teatrale di Perugia, gli stage con Gisella Burinato e Filippo Timi e un corso di perfezionamento presso la Guildhall School of Music and Drama di Londra), esordisce in TV a 21 anni con due piccoli ruoli in La scelta di Laura e Amiche mie, entrambe fiction di successo andate in onda su Canale 5. Dì li a poco viene scelto come protagonista di puntata per altre due serie molto popolari, Don Matteo e Il commissario Rex, andate in onda su Rai Uno. Ottiene molta visibilità con la miniserie Pupetta – Il coraggio e la passione, che lo vede fra i protagonisti e che ottiene uno share altissimo di pubblico in prima serata su Canale 5 per quattro episodi. Recentemente ha interpretato, su Rai Uno, il ruolo di “Illuminato”, il migliore amico di San Francesco, nella miniserie in due puntate dedicata al Santo diretta da Liliana Cavani, Francesco, che riscuote molto successo di pubblico e critica.

L’esordio al cinema avviene con Meno male che ci sei, che lo vede recitare accanto a Claudia Gerini e Stefania Sandrelli.

Michele è molto attivo anche in teatro, dove lavora, tra gli altri, con Romeo Castellucci (Natura e origine della mente), Marco Maltauro (Grumi – memorie del cazzo), Virginia Franchi (Vulcano, The First Hour), Niccolò Matcovich (Rabarbaro), Anita Otto (Boy disappears), Alessandro Fea (7 Sogni) e Francesco Piotti (I principi che eravamo). Nello spettacolo Spell – L’amore di Alda, che lo vede impegnato in tournèe per due anni, Michele fa un omaggio alla figura di Alda Merini, leggendo le sue poesie e cantando brani del repertorio italiano degli anni ’60. Lo spettacolo riscuote un grande successo di critica e pubblico (“I testi di Merini sono alternati e confrontati con alcune delle migliori canzoni dei nostri cantautori delle quali Michele Balducci si veste interpretandole con una spontaneità e anche una verginità interpretativa che gli permette di cantarle potendo tranquillamente ignorare il lavoro interpretativo sedimentato negli anni grazie a una schiettezza e una vulnerabilità sulla scena talmente pure, emozionanti e sincere da ridare alle canzoni una vita nuova e inedita” – Alessandro Paesano da Teatro.it).

Nel 2010 inizia anche la sua attività di drammaturgo scrivendo tre corti teatrali (Vivo, Le mie muse e Violetta, quest’ultimo inserito nel libro La mia poetica edito da Editoria & Spettacolo nel 2012) e un testo completo (In mezzo al core).

Nel 2015 Michele sarà fra i protagonisti del nuovo spettacolo teatrale di Luca De Bei, intitolato Nessuno muore e in scena al Teatro della Cometa di Roma nel mese di maggio. Da questo spettacolo verrà presto tratto anche un film destinato alle sale cinematografiche. Inoltre, sempre nel 2015, sarà impegnato sul set del nuovo film per il cinema di Cristiano Bortone, Caffè, di cui sarà il protagonista. Questo film è una co-produzione fra Italia, Cina e Belgio ed avrà distribuzione internazionale.

Michele è laureato in medicina con una tesi in psichiatria, tuttavia non ha mai esercitato la professione di medico
Pagina Facebook ufficiale: www.facebook.com/michelebalducciattore 

Andrea Riccardi è il nuovo Presidente della Società Dante Alighieri

 

images

 

Si è svolta oggi, domenica 22 marzo, a Roma nella sede di Palazzo Firenze, l’Assemblea Straordinaria dei Soci della Società Dante Alighieri – presieduta dal Presidente facente funzione Gianni Letta e dal Vicepresidente Paolo Peluffo – convocata per l’elezione del nuovo Presidente.
Durante le operazioni di voto sono stati espressi 19012 voti. Sono stati rappresentati, personalmente e per delega, in assemblea ben 5855 soci. Gli altri voti sono stati esercitati per corrispondenza.
Allo svolgimento dell’assemblea ha partecipato in rappresentanza del Governo il Sottosegretario agli Esteri, On. Mario Giro.
Il Presidente facente funzione, Gianni Letta ha proclamato i risultati del voto. Hanno ottenuto voti: 16594 il Prof. Andrea Riccardi; 608 il Prof. Salvatore Italia; 400 il Dott. Gianni Letta; 272 il Prof. Giovanni Di Peio.
È stato proclamato Presidente della Società Dante Alighieri, il Cavaliere di Gran Croce, Prof. Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, già Ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione nel Governo della Repubblica dal novembre 2011 all’aprile 2013.
Dopo la proclamazione del voto, il Sottosegretario Mario Giro ha dichiarato: “La scelta del Prof. Andrea Riccardi è legata alla valorizzazione della lingua e della cultura italiana che ha saputo operare in tanti anni di attività, come storico e profondo conoscitore dei più importanti dossier internazionali.”
Il curriculum scientifico e civile del Professor Andrea Riccardi – premio Carlo Magno nel 2009 – è disponibile sul sito della Società Dante Alighieri, www.ladante.it.

ATLAS, PAGE VIEWS

Atlas is a network that aims to welcome all those who want to express their ideas, their opinions, their points of view on the current situation of the “Italian Country” and is now disappointed and bitter (if not disgusted) by what we hear about it every day. In essence, he is welcome anyone who wants to read, analyze, but especially those who want to actively participate in a new idea of politics. We propose as a social innovation, not as a party or a pseudo-movement, but simply a meeting point between the unconditional political and civil society, so that policy can be best achieved BETWEEN people but especially with the people. The Atlas project is not intended to be counter against someone or something, but bases its identity on the rules of reciprocity and respect for the ideas of all members. We are against the bad policy that reveals itself every day. The idea is to create a large virtual and purposeful table that, with the contribution and sharing of ALL may primarily be a tool for discussion and active participation as well as allowing you to give serious and reliable guidance in schools, universities , cities and communities.

 

10676248_712677705496961_1934732848713642289_n 10862429_711731622258236_9190402132143076278_o 1548051_695932857171446_5691042726092382214_o 857918_498094833621917_202920646_o

FACEBOOK: https://www.facebook.com/progettoatlas/timeline

ATLAS, LA PAGINA DELLE OPINIONI

Atlas è una rete che si propone di accogliere tutti coloro che vogliono esprimere le proprie idee, la propria opinione, i propri punti di vista sulla situazione attuale del “Paese Italia” ed è ormai rimasto deluso, amareggiato (se non disgustato) da ciò di cui sentiamo parlare quotidianamente. In sostanza, è il benvenuto chiunque voglia leggere, analizzare ma soprattutto chi voglia PARTECIPARE attivamente ad una nuova idea di politica. Ci proponiamo come un social innovativo, non come un partito o uno pseudo-movimento ma semplicemente un punto di incontro non condizionato tra la politica e la società civile, affinché la politica possa realizzarsi al meglio TRA la gente ma soprattutto CON la gente. Il Progetto Atlas non si propone di essere contro –contro qualcosa o contro qualcuno– ma fonda la sua identità sulle regole della reciprocità e del rispetto delle idee di tutti i membri. Siamo contro la brutta politica che ci si palesa giornalmente. L’idea è creare un grande tavolo virtuale e propositivo che, con il contributo e la condivisione di TUTTI possa anzitutto costituire uno strumento di confronto e partecipazione ATTIVA oltre a permettere di dare delle linee guida serie e affidabili all’interno delle scuole, delle Università, delle città e delle comunità.

 

10885103_712677638830301_5831273577165900713_n 10612970_695933203838078_9155172902313287621_n 10593025_679380598826672_2378827489566931357_n 735953_498094470288620_432395117_o

http://catania.blogsicilia.it/natale-e-volontariato-unicef-e-atlas-insieme-a-catania/281904/ 

Ragazzi-volontariato-400x215

 

FACEBOOK: https://www.facebook.com/progettoatlas/timeline

 

 

ENTREVISTA A MARIANO GAZZOLA (candidato del MAIE a las elecciones del Comites Rosario, Argentina)

 

428211_10150637124599244_649830610_n

Mariano Gazzola es presidente de la Familia Véneta de Rosario (Argentina)

MAIE: Movimiento Asociativo Italianos en el Exterior

Audio de la entrevista (español):

 

 

 

Sitio Web del MAIE: http://www.maiemondiale.com/