Archivo por meses: febrero 2017

Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol

Mio-fratello-rincorre-i-dinosauri-cover

unnamed-24 Un papà, una mamma, tre figli e un altro in arrivo. Oltre a provar gioia per il lieto evento, il secondogenito Giacomo è ancora più elettrizzato quando apprende dai genitori che il nascituro non solo sarà un maschietto, ma addirittura un bambino speciale. Nella fantasia dei suoi cinque anni, il bimbo associa a “speciale” il termine “supereroe”. Immagina che il fratellino sarà capace di volare, di proteggerlo dai bulli a scuola, di correre velocissimo… Durante il periodo della scuola primaria, in effetti Giacomo e Giovanni giocano insieme e si divertono, ma il passaggio alla scuola media segna per il narratore l’ingresso in una fase di crisi durante la quale, nonostante gli sforzi, non saprà accettare la diversità del fratello, arrivando amaramente a vergognarsene. Dopo un viaggio interiore profondo, a volte difficile e doloroso, altre accompagnato da episodi imprevedibilmente sorprendenti e divertenti,  il Giacomo diciannovenne che mette per iscritto la storia di come la sua famiglia abbia saputo accogliere con semplicità e immenso amore questo bambino speciale, risulta essere un ragazzo maturo, consapevole, scherzoso. Ha finalmente fatto pace col passato e sa davvero riconoscere nel fratello down una persona dai super poteri, un supereroe insomma, col quale tornare a divertirsi e a godersi la vita. Per convincersi di ciò, ha dovuto fare sue e attraversare le parole della mamma: “amare un fratello non vuol dire scegliere qualcuno da amare, ma ritrovarsi accanto a qualcuno che non hai scelto, e amarlo”. Gli strumenti a disposizione di Giacomo per superare le difficoltà relazionali con Giovanni e arrivare ad accettarlo, volendogli bene gratuitamente, in modo sereno e completo, gli sono stati forniti dall’esempio vissuto in famiglia: affetto incondizionato, meraviglia, ironia e lo sguardo. Nell’opera in questione, Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol (ed. Einaudi, pag. 180), infatti, la questione dello sguardo risulta essere fondamentale: quando Giacomo impara finalmente a vedere il mondo con gli occhi del fratello minore, tutto si trasforma in bellezza e assume una nuova piega: niente più sarà oggetto di vergogna, anzi la diversità sarà trattata per quello che è, una grande ricchezza e anche una fonte di scherzi e gag divertenti (su YouTube potete ammirare il loro tenero e spiritoso video “The simple interview”).
Scrittore giovane e alla prima esperienza letteraria, Mazzariol dimostra già di avere una buona penna, mixando in giuste dosi lo svolgimento narrativo con l’attenzione al coinvolgimento del lettore, trattando senza pietismi un tema delicato come quello delle persone affette dalla sindrome di down. “Mio fratello rincorre i dinosauri”: un libro ricco di spunti di riflessione, profondo ma non pesante, anzi a tratti ironico e divertente, vero e fresco come le età dei protagonisti, destinato davvero a tutti.Lara Massignan

wTO27fWZ

Giacomo Mazzariol è nato nel 1997 a Castelfranco Veneto Nel marzo del 2015 ha caricato su YouTube un corto, The Simple Interview, girato assieme al fratello minore Giovanni, che ne è il protagonista. Giovanni ha la sindrome di Down. Il video ha avuto un’eco imprevedibile: i principali quotidiani gli hanno dedicato la prima pagina ed è stato commentato anche all’estero. Nel 2016 pubblica con Einaudi il suo primo libro, Mio fratello rincorre i dinosauri. Storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più, dedicato al fratello Giovanni.

 

Nuovo album per la band Paz Manera

 

481410_456138631109786_698389309_n

Uscirà a marzo 2017 in nuovissimo album dei Paz Manera dal graffiante sound rock made in Italy! Sono italiani, esattamente di Trieste, e sono un graffiante trio – rock dalle svariate e trasversali influenze artistiche dove chitarra, basso e batteria danno un ruvido, elegante e solido sostegno alla potenza lirica di una voce mai scontata. Ricky De vito, Federico Gullo e Edward Bone sono rispettivamente cantante-chitarrista, batterista e bassista. Il primo nucleo del gruppo si forma nel 2010 – 2011 con Ricky, Edward e svariati batteristi che si alternano in jam session e serate da pub per puro divertimento. Col passar degli anni le cover da birreria cominciano a lasciare un senso di vuoto creativo e nasce anche l’esigenza di trovare un batterista fisso per creare un nuovo repertorio. La scelta ricade su Federico Gullo, dotato di ottima tecnica batteristica ed estro creativo. La band inizia a comporre pezzi propri, pur continuando i concerti di musica cover che portano in dono esperienza, umiltà, idee, conoscenze, ricerca sonora e durante questi anni producono anche un EP. Nel 2016, esattamente a fine settembre, i Paz Manera entrano finalmente nelle sale di incisione degli Angel’s Wings Recording Studios in provincia di Udine, dove iniziano una fruttuosissima collaborazione del loro primo vero album. Ora, a distanza di quattro mesi dall’inizio delle registrazioni, annunciano finalmente l’uscita del nuovo album programmata per il mese di marzo 2017 e che sarà intitolato “Superbreakout”. Prisma musicale che mette in luce il DNA di questo trio nato da un originale e sempre diverso impasto. Dieci brani che spaziano tra rock, metal, grunge, pop in una sorta di mappamondo musicale. Nico Odorico, sound engineer degli Angel’s Wings Recording Studio, definisce la musica dei Paz Manera la new wave del rock made in Italy.

LogoAW_RecordingStudio+Scritta_piccolo

ANGEL’S WINGS RECORDING STUDIO & Arts Center snc di Monica Zinutti & C.
Via C. Percoto, 39
Pantianicco di Mereto di Tomba (UD)
ITALY
0039 347 4703737

VAT NUMBER  IT 02718490309

NUOVI GRANDI SUCCESSI PER IL CANTANTE GEORGE AARON

 

16473321_10210649419939120_1590626075967034059_n-2

DISCO E PRESENTAZIONE IN MESSICO PER IL CANTANTE VICENTINO

tra gli appassionati del genere ITALO DISCO ed HIGH ENERGY è considerato una vera e propria leggenda vivente; voce potente che può vantare un’estensione di quattro ottave George Aaron ha da poco pubblicato un nuovo singolo “A STAR IN THE SKY” brano dedicato ad Alberto Ascari ultimo campione del mondo di F1 italiano, uscito in vinile per l’etichetta olandese I VENTI D’AZZURRO e già in classifica in Europa,
La canzone è stata registrata a DEN HAAG in Olanda ma le voci di George sono state incise presso gli ANGEL WINGS STUDIOS  di Mereto di Tomba (Ud) uno dei tre/quattro migliori studi di registrazione d’Europa.
Per consacrare l’uscita del suo nuovo lavoro George Aaron è stato invitato al PATRICK MILLER FEST di Città del Messico dove ad accoglierlo c’erano oltre 20.000 fans che hanno accompagnato l’esibizione del cantante cantando a memoria tutti i brani del suo repertorio.

George Aaron ha iniziato la propria carriera quale voce solista della band VIDEO che con il brano SOMEBODY vera pietra miliare della Euro Dance , nel 1983 vendette oltre 3 milioni di dischi e da allora è stata inclusa in oltre 500 compilation e fu pubblicata anche negli USA con un buon successo, seguirono diversi successi come solista quali JUST FOR YOU, SILLY REASON (votata tra le 100 migliori canzoni white funky del secolo scorso) SHE’S A DEVIL rarissimo brano italiano ad aver scalato le classifiche radio degli Stati Uniti in quegli anni. Nella sua carriera George Aaron ha conquistati 5 dischi d’oro.
Nel 2006 torna con il brano HEAVEN suonatissimo dalle radio di tutto il mondo, seguono altri singoli tra i quali RUSSIAN LADIES che si guadagna i vertici delle charts messicane. Recentemente ha duettato con il cantante friulano Angelo Seretti nel brano LET IT BE ME con un notevole riscontro radiofonico in tutta Europa.
L’artista starebbe lavorando ad un nuovo album i cui contenuti sono ancora tenuti segreti ma già tra i fans l’attesa cresce.

 

16406475_10210649422459183_4766543358608888997_n 16427226_10210649423059198_6078979533689679652_n Hoes-VAM-20.16-GEORGE-AARON---A-STAR-IN-THE-SKY