Accordo di collaborazione tra l’Università Federiciana Popolare e l’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo

 

 

Accordo di collaborazione tra l’Università Federiciana Popolare e l’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo

 

Il Presidente della Federiciana Università Popolare, Dott. Salvatore Maria Mattia Giraldi, ed il Presidente dell’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo ‘ANIM APS’, Dott. Antonio Peragine, hanno siglato un Protocollo di Collaborazione per – tra l’altro -:

1 – promuovere scambi culturali internazionali per le attività accademiche, culturali, artistiche, musicali, teatrali, gastronomiche e di conoscenza dei mestieri;

2 – diffondere la lingua e la cultura Italiana all’estero;

3 – istituire corsi, per stranieri, di insegnamento teorico-pratico per il recupero e la rivalutazione degli antichi mestieri, promuovendo l’operatività e la manualità all’interno di Officine, Botteghe e Laboratori;

4 – promuovere la cultura italiana attraverso l’ospitalità e l’accoglienza dei figli degli emigrati presso le città di origine dei propri familiari;

5 – sostenere il rientro degli emigrati;

6 – promuovere il rientro in patria degli esperti emigrati, in particolare ricercatori, scienziati e docenti, offrendo loro condizioni normative, economiche e strutturali professionalmente attraenti in cui operare.

7 – promuovere il “Turismo delle Radici” che interessa potenzialmente un bacino stimato tra i 60 e 80 milioni di discendenti degli emigrati italiani nel mondo, che risiedono soprattutto nelle Americhe, in Sud Africa, in Australia e nei Paesi europei. Il «Turismo delle Radici» è quindi una parte significativa di un settore strategico dell’economia italiana, quello turistico e accoglienza.

L’ANIM ha una rete di collaboratori nei diversi paesi del mondo, tra i quali: Arabia Saudita, Argentina, Congo, Colombia, Costa D’Avorio, Svezia, Usa, Venezuela, Thailandia, Tunisia, Somalia ed Europa.

Per ogni ulteriore informazione scrivere alla Segreteria dell’ANIM Aps all’indirizzo: segreteria.anim@gmail.com

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *