Tavola rotonda on-line “L’impegno sociale come atto d’amore” domenica 14 febbraio 2021

 

presentano

Tavola rotonda on-line

L’impegno sociale come atto d’amore”

domenica 14 febbraio 2021, ore 17,30-19

in diretta web sulla pagina Facebook dell’Associazione LIBERE DONNE

Roma, 11 febbraio 2021

L’impegno sociale come atto d’amore” è il titolo della tavola rotonda on-line che si svolgerà, su piattaforma digitale e su Facebook, domenica 14 febbraio 2021, dalle ore 17,30 alle ore 19. L’evento web viene promosso ed organizzato dall’Associazione onlus Libere Donne di Crotone -Calabria, presieduta dalla signora Caterina Villirillo, associazione attiva contro la violenza e gli abusi delle donne, il femminicidio, il bullismo e a favore della tutela dei bambini e della famiglia in sinergia con l’Associazione MISS CHEF-di cui è presidente la giornalista internazionale Mariangela Petruzzelli- ed in particolare con lo “spin off” sociale-format di MISS CHEF, denominato “Donne intelletto d’amore e oltre” -conferenze per valorizzare e sostenere l’operato delle donne, soprattutto contro le emarginazioni e le violenze domestiche.

Le associazioni Libere Donne e MISS CHEF stanno programmando, nel 2021-22, progetti sociali di valenza nazionale ed internazionale nel campo della formazione eno-gastronomica delle donne detenute nelle carceri e delle donne vittime di violenza, soprattutto domestica, che vivono nelle case protette e progetti socio-culturali nelle scuole per divulgare i valori della legalità e della solidarietà.

La tavola rotonda online “L’impegno sociale come atto d’amore” si realizza proprio nel giorno di San Valentino, patrono dell’Amore in ogni sua espressione e soprattutto cristiano, coinvolgendo una rete di associazioni nazionali e di personalità impegnate nella solidarietà e per raccontare importanti testimonianze di azioni sociali in vari ambiti: il giornalismo, la cultura, la sanità, le pari opportunità, la scuola, la legalità, la chiesa, la comunicazione, l’arte, la famiglia, la musica.

L’evento web “L’impegno sociale come atto d’amore” si realizza per ricordare Giuseppe Parretta, figlio diciottenne di Caterina Villirillo che, il 13 gennaio 2018, fu ucciso a sangue freddo a Crotone, con numerosi colpi di pistola, da un pregiudicato. Giuseppe fece da scudo con il suo corpo ai colpi di pistola per salvare la madre Katia, le due sorelle e la sua fidanzatina. Da allora Caterina, divenuta una grande madre coraggio, combatte per avere giustizia insieme a tante altre madri coraggio d’Italia a cui hanno ucciso i figli ingiustamente e a tanti altri parenti di vittime ingiuste anche di mafia.

Caterina Villirillo, a tal proposito, ha dichiarato: “Ho perso mio figlio prematuramente ed in modo atroce. Giuseppe mi diceva che avrebbe voluto festeggiare San Valentino ogni giorno come fonte di Amore infinito, quell’Amore che ti porta ad aiutare incondizionatamente il prossimo e a fare tante azioni sociali come puro e disinteressato atto d’amore. Lui era così! Un esempio per me e per tutti coloro che lo conoscevano. Dopo la sua morte efferata, ho il dovere di raccontare al mondo che il dolore immane per la sua perdita si può trasformare in un atto d’amore infinito per fare azioni concrete di bene anche con gioia e grande forza interiore”.

Questi i nomi degli autorevoli relatori della tavola rotonda che verrà moderata da Mariangela Petruzzelli, giornalista e presidente Associazione MISS CHEF: Caterina Villirillo, presidente Associazione onlus Libere Donne; Amelia Ulluci, presidente Premio “Giuseppe Moscati”; Nino Petrosino Melito, pronipote di Joe Petrosino e fondatore della Casa Museo omonima; Santo Vazzano, presidente Consorzio Jobel; M° Gaetano Maschio, direttore artistico del Festiva della Vita; Ernesto Manfredonia, giornalista; Francesco Gemito, giornalista ed ideatore Premio “Uniti per la legalità”; Giovanna Lavecchia, giornalista e presidente Associazione Raccontami di me.

Le associazioni MISS CHEF e Libere Donne collaborano, sin dal 2013, anche per divulgare la bambola Lea ideata e realizzata dalle Libere Donne per ricordare appunto Lea Garofalo, vittima di un eclatante caso di femminicidio con il supporto di Marisa Garofalo, sorella di Lea, divenuta la testimonial dell’associazione crotonese. Da marzo 2018 è anche nato lo “spin-off” sociale di MISS CHEF: il progetto “Donne intelletto d’amore e oltre”, una rassegna di conferenze-evento nazionali ed internazionali che intendono raccontare, in modo multiculturale e trasversale, il mondo delle donne ed il loro potere creativo e di rinascita sempre facendo trionfare bellezza, amore ed intelligenza del cuore contro la violenza, il qualunquismo, il maschilismo, l’emarginazione, l’abuso di potere, l’ignoranza e l’arroganza partendo dalle azioni socio-istituzionali messe in campo per la tutela delle donne contro il femminicidio, le violenze ed i maltrattamenti domestici e non, in un confronto internazionale di progetti e competenze tra Italia, USA e Centro-America.

Il progetto «Donne, intelletto d’amore e oltre», si è sinora realizzato a Roma, a Napoli, a Caserta, a Potenza e a Matera, con partner autorevoli tra cui: l’Ambasciata della Repubblica Dominicana in Italia, il Parlamento del Centro-America, il Ministero di Giustizia italiano, l’Università Unimeier, la Fondazione Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, il Sindacato Unitario dei Giornalisti della Campania-SUGC.

SI ALLEGA LA LOCANDINA DELLA TAVOLA ROTONDA ON-LINE DEL 14 FEBBRAIO “L’impegno sociale come atto d’amore”.

Grazie per la diffusione, cordiali saluti

Mariangela Petruzzelli

ufficio stampa nazionale

Major Press

di Mariangela Petruzzelli

Cell.:+39 331 5934925

e-mail: mariangelapetruzzelli@gmail.com

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *