Serena conduce operaclassica eco italiano.

NOTA

 

 

 

Leo Nucci a malincuore deve rinunciare alla produzione di Rigoletto al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

 

 

 

Firenze 15 gennaio 2021 – Leo Nucci, a malincuore, deve rinunciare alla produzione di Rigoletto al Teatro del Maggio e sarà quindi il baritono Luca Salsi a interpretare il ruolo di Rigoletto, nell’opera verdiana nel nuovo allestimento con la direzione di Riccardo Frizza e la regia di Davide Livermore in programma al Maggio Musicale Fiorentino.

 

 

 

Il maestro Leo Nucci ha informato il sovrintendente Alexander Pereira che nonostante l’egregio impiego delle misure di protezione garantite dal Teatro e il grande senso di responsabilità con cui tutto il personale del Maggio ha affrontato questi mesi, in via precauzionale la sua partecipazione alla produzione è stata sconsigliata dal suo medico curante almeno fino ad una adeguata protezione vaccinale che il Maestro auspica possa avvenire al più presto.

 

 

 

Nel cast di Rigoletto, nel ruolo di Gilda Enkeleda Kamani e in quello del Duca di Mantova, il tenore Javier Camarena.

 

Gli altri interpreti sono Caterina Piva (Maddalena), Roman Lyulkin (il conte di Monterone) , Alessio Cacciamani (Sparafucile), Valentina Corò (Giovanna), Francesco Venuti (Marullo), Antonio Garès (Borsa), Davide Piva (il conte di Ceprano) , Rosalia Cid (la contessa di Ceprano), Amin Ahangaran (un usciere di corte), Greta Doveri (un paggio della duchessa).

 

 

 

Le scene di sono di Giò Forma, i costumi di Gianluca Falaschi, le luci di Antonio Castro, i video di D-wok.

 

 

 

L’opera in questi giorni in prova, sarà registrata il 23 febbraio e sarà trasmessa in streaming nel mese di marzo, in collaborazione con una piattaforma digitale.

 

 

 

“Stiamo lavorando e preparando Rigoletto – aggiunge il sovrintendente del Maggio Alexander Pereira – così come abbiamo fatto per Otello e Linda di Chamounix perché vogliamo preparare le nostre nuove produzioni fino al momento della prima, che trasmettiamo in streaming, in modo che quando potremo riaprire il teatro ed eseguirle con il pubblico in sala, avremo una programmazione pronta e gli artisti e il coro e l’orchestra potranno andare in scena conoscendo bene l’allestimento. Siamo riusciti infatti a ricalendarizzare questi titoli e così sarà anche per il “Così fan tutte” che sarà diretto da Zubin Mehta con la regia di Sven Erich Bechtolf”.

 

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *