Serena conduce operaclassica eco italiano.

Comunicato stampa
OTTAVIO DANTONE TRA BEETHOVEN E MENDELSSOHN CON L’ORCHESTRA RAI

Giovedì 27 gennaio a Torino e in live streaming su raicultura.it
È il grande clavicembalista e direttore Ottavio Dantone il protagonista del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 27 gennaio alle 20.30 (turno rosso) all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, trasmesso in live streaming sul portale di Rai Cultura. Replica venerdì 28 gennaio alle 20 (turno blu). Il concerto è registrato e sarà trasmesso da Radio3 in differita.
Specialista del repertorio barocco, nato musicalmente come clavicembalista e organista, Dantone ha intrapreso giovanissimo la carriera concertistica ottenendo i primi premi ai Concorsi Internazionali di Parigi e di Bruges nel 1985 e nel 1986. Negli ultimi anni ha affiancato all’attività di solista e leader di gruppi da camera quella di direttore d’orchestra, dedicandosi spesso alla riscoperta di titoli meno eseguiti o in prima esecuzione moderna. Direttore musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna dal 1996, è ospite regolare dei più importanti teatri e festival internazionali, fra cui La Scala di Milano, i Festival di Salisburgo e Glyndebourne, il Theater an der Wien, l’Opéra Royal di Versailles e i Proms di Londra.
Per il suo ritorno con l’Orchestra Rai, che dirige regolarmente, Dantone propone in apertura di serata la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 di Ludwig van Beethoven. Il primo cimento di Beethoven con la forma sinfonica nacque quasi simbolicamente a cavallo tra due secoli: il Settecento e l’Ottocento. L’intento del compositore era di dedicare l’opera a un suo generoso sostenitore: l’arcivescovo Maximilian Franz, che però scomparve prima della pubblicazione della partitura, costringendo il musicista a dedicarla a un influente personaggio della corte di Vienna: il Barone Gottfried van Swieten, mecenate olandese già vicino a Mozart e ad Haydn. La Sinfonia venne eseguita per la prima volta al Teatro di Porta Carinzia di Vienna il 2 aprile 1800.
Pienamente ottocentesca è invece la seconda sinfonia in programma: n. 4 in la maggiore op. 90 di Felix Mendelssohn-Bartholdy detta “Italiana”. Scritta durante il viaggio di formazione che il compositore fece nel nostro Paese tra il 1830 e il 1831, fu eseguita per la prima volta alla Società Filarmonica di Londra il 13 maggio 1833, sotto la direzione dell’autore, che la descrisse come “il lavoro più gaio che io abbia mai finora composto, specialmente nel finale”.
I biglietti per il concerto, da 10 a 25 euro, sono in vendita online sul sito dell’OSN Rai e presso la biglietteria dell’Auditorium Rai di Torino. Il pubblico in sala sarà accolto nel rispetto delle più recenti norme per il contenimento della pandemia.
24.01.2022

operaclassica: OTTAVIO DANTONE TRA BEETHOVEN E MENDELSSOHN CON L’ORCHESTRA RAI.

 

Paolo Cairoli
Rai Cultura – Comunicazione
Auditorium Rai “Arturo Toscanini”
Piazza Rossaro
10124 Torino
T. 011.8104996
M. 331.8361276
www.osn.rai.it

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *