Serena conduce operaclassica eco italiano

 

COMUNICATO STAMPA
Modena, 12 maggio 2022

 L’ALTRO SUONO FESTIVAL: KLAUS OBERMAIER
A Modena la prima assoluta dell’artista nel contesto di Modena Città UNESCO della Media Arts

Prosegue domenica 15 maggio alle 20.30 l’Altro Suono festival con la prima assoluta della nuova performance multimediale di Klaus Obermaier, artista di fama internazionale presentato dal Teatro Comunale di Modena nel contesto di Modena Città UNESCO della Media Arts. Lo spettacolo fa seguito a «FACELESS_VOICELESS», presentato nel 2017 al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma, e vedrà Obermaier interprete di una nuova creazione immersiva realizzata attraverso l’interazione dal vivo fra suono, movimento, gesto, voce e immagini.

L’opera fa parte di una serie in continua espansione frutto di molti anni di ricerca artistica. L’interesse dell’artista si è rivolto in particolare alla comunicazione non verbale realizzata attraverso espressioni facciali, al linguaggio del corpo e paralinguaggio e al corpo umano come interfaccia tra il reale e il virtuale, come oggetto di costante ridefinizione e reinvenzione. Un’altra serie di lavori fa invece uso di una computer grafica generativa più astratta, con paesaggi sonori elettronici che utilizzano varie tecniche – simulazioni fisiche, rendering 3D, telecamere dal vivo – interagendo con suoni e gesti in tempo reale. La realizzazione musicale è il risultato di un sistema che utilizza componenti diversi come sintetizzatori, generatori sonori di varia natura. Molti suoni e immagini sono creati e manipolati live dall’artista sul palco.

Klaus Obermaier si propone da più di tre decenni come compositore e artista interdisciplinare creando lavori innovativi con i nuovi media nell’ambito delle arti performative, della musica e delle installazioni acclamati dalla critica e dal pubblico. Le sue performance intermediali e le sue opere d’arte sono esposte in festival e teatri in Europa, Asia, Australia, Nord e Sud America. Numerosi suoi progetti come D.A.V.E, APPARITION, LE SACRE DU PRINTEMPS, DANCING HOUSE o EGO sono considerati innovativi per lo sviluppo di nuove forme artistiche di interazione umana con sistemi digitali. Obermaier è visiting professor all’Università IUAV di Venezia e all’Università Babes-Bolyai di Cluj-Napoca in Romania dove insegna arti interattive e performance. È professore aggiunto in composizione alla Webster University di Vienna e tiene corsi di coreografia e nuovi media all’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Dal 2016 al 2018 è stato co-direttore del Master per l’Interazione Avanzata allo IAAC (Istituto di Architettura Avanzata della Catalogna) a Barcellona, Spagna.

Nella stessa data il cartellone del festival l’Atro Suono aveva annunciato lo spettacolo Sonitus, poi cancellato per l’improvvisa e prematura scomparsa dell’artista Mira Calix.

Biglietti: 10€ salvo riduzioni.
www.teatrocomunalemodena.it.

 

Alessandro Roveri
Ufficio Stampa
Fondazione Teatro Comunale di Modena
www.teatrocomunalemodena.it
Via del Teatro 8, 41121 Modena
aroveri@teatrocomunalemodena.it

 

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *