CELEBRAZIONI : INAUGURAZIONE MOSTRA 50 ANNI SOLISTI AQUILANI

 


L’Aquila, 1 – 14 dicembre 2018

Rettorato Gran Sasso Science Institute e Palazzo dell’Emiciclo – ore 18.00/21.00

I SOLISTI AQUILANI: CINQUANT’ANNI SUONATI

Un percorso della memoria

Si chiudono con una serie di eventi le celebrazioni dei cinquant’anni dei Solisti Aquilani.

L’avvio è affidato alla mostra “I SOLISTI AQUILANI: CINQUANT’ANNI SUONATI”

Un percorso della memoria che è stato possibile ricostruire grazie ai materiali custoditi nelle Teche RAI e che hanno il potere di evocare emozioni e ricordi, di riproporre schegge musicali, di illuminare i gesti e i volti di chi si è avvicendato, nel corso degli anni, sul palcoscenico accanto ai “Solisti”. Il resto – tutta la documentazione cartacea che costituiva l’ingente archivio dei Solisti Aquilani – è rimasto sepolto sotto le macerie la notte del 6 aprile 2009. E ciò rende ancora più prezioso l’evento di apertura perché ci restituisce una bellissima storia, raccontata con gli strumenti della modernità. Come è prezioso lo spazio lungo il quale si sviluppa la mostra: un percorso sotterraneo, venuto alla luce con i lavori di restauro dell’Emiciclo, che collega il Rettorato del Gran Sasso Science Institute e Palazzo dell’Emiciclo. Un motivo ulteriore per visitare la mostra e scoprire L’Aquila segreta. (Accesso da Viale Collemaggio)

La mostra verrà inaugurata il primo dicembre e sarà visitabile fino al 14 dicembre dalle ore 18.00 alle ore 21.00 (escluso l’11 dicembre). Alla sua realizzazione hanno contribuito il Gran Sasso Science Institute, la Regione Abruzzo – Consiglio regionale, le Teche RAI, l’Università degli Studi dell’Aquila con il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica Montaggio multimediale e allestimento virtuale:Giovanni De Gasperis, Alessio Cordisco; allestimento tecnico Teatroservice.

L’ingresso è gratuito. Oltre alla mostra, previsti il 14 dicembre, presso l’Auditorium GSSI, a partire dalle ore 17.00, una tavola rotonda dal titolo I Prossimi cinquant’anni, la presentazione del volume Per i cinquant’anni dei Solisti Aquilani: Studi, omaggi, memorie e in chiusura, ovviamente, la musica. A dirigere I Solisti Aquilani Gabriele Bonolis, violino solista Daniele Orlando. In programma due prime esecuzioni assolute, commissionate dai Solisti per l’occasione: “Alone”, per ensemble d’archi e violino concertante, di Roberta Vacca e “Salvador”- impressioni surrealiste-cinque miniature per orchestra d’archi di Fabio Massimo Capogrosso.

Le celebrazioni del cinquantennale dei Solisti Aquilani sono realizzate sotto la curatela scientifica del musicologo Francesco Zimei

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *