Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista Alessandro Palumbo, direttore d’orchestra

 

Alessandro Palumbo, direttore d’orchestra

biografia

Alessandro Palumbo,
è direttore d’orchestra, pianista e compositore.

Il 26 Aprile 2014 debutta con successo alla testa dell’Orchestra Sinfonica di Tenerife, nella produzione di Don Quichotte di J. Massenet con la regia di Giorgia Guerra. Tra le sue attività più recenti, segnaliamo quella di Assistente alla Direzione Musicale nelle produzioni di Nabucco di G. Verdi, diretta dal M. Miquel Ortega (regia di Stefano Monti) e di Don Giovanni di W. A. Mozart, diretta dal M. Sergio Alapont (regia di Rosetta Cucchi), realizzate presso l’Auditorium de Santa Cruz de Tenerife.

Durante il biennio 2009/2011 si è specializzato come Maestro Collaboratore per cantanti al Centre de Perfeccionament Plácido Domingo presso il Palau de les Arts “Reina Sofia” di Valencia (Spagna), dove ha avuto la possibilità di approfondire la propria conoscenza dell’opera lirica, lavorando al fianco dei più grandi cantanti professionisti di oggi, guidato da maestri di fama internazionale come Alberto Zedda, Roger Vignoles, Jocelyn Dienst-Bladin, José Miguel Pérez Sierra, Klaus Sallmann, Carmen Santoro, Gianni Fabbrini e Alejandro Zabala. Durante la stagione 2009/2010 è stato contrattato dallo stesso teatro come coach per le seguenti produzioni: Madama Butterfly, Cavalleria Rusticana e La Traviata dirette da Lorin Maazel e Lucia di Lammermoor diretta da Karel Chichon. Nel Giugno 2010 e nell’Aprile 2012 ha collaborato con l’Orchestra del Palau de les Arts, come membro della stessa, rispettivamente nella produzione di Salomé di R. Strauss cantata da Sigfried Jerusalem (Herode), Hanna Schwarz (Herodias) y Camilla Nylund (Salomé), e diretta da Zubin Metha, e nella produzione di Thaïs di J. Massenet interpretata da Placido Domingo (Athanael) e diretta da Patrick Fournillier.

Dal 2010 è inoltre regolarmente invitato come Maestro Collaboratore del Rossini Opera Festival di Pesaro, dove ha preso parte alle produzioni di Cenerentola, Mosè in Egitto, Il Signor Bruschino e Guillaume Tell dirette rispettivamente da Yves Abel (regia di Luca Ronconi), Roberto Abbado (regia di Graham Vick), Daniele Rustioni (regia del gruppo teatrale fiorentino Teatro Sotterraneo) e Michele Mariotti (regia di Graham Vick). Nel Settembre 2011 è stato invitato come Maestro Collaboratore alla prima edizione del Festival ZAR a Valencia per la produzione della zarzuela Marina di E. Arrieta, andata in scena al Teatro Principál sotto la direzione di Vicente Martinez Alpuente. Mentre nel Settembre 2013 è stato coach per la produzione de Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart, diretta da Markus Merkel, presso la Hochschule für Musik und Theater di Rostock, in Germania.

Alessandro compie i suoi studi pianistici presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, sotto la guida di Aida Fino e Michele Fedrigotti, grazie al quale ottiene il diploma nell’a.a. 2006. In seguito si perfeziona con Danilo Lorenzini e Tiziano Poli (unico docente in Italia di Meccanica Fisiologica della Tecnica Pianistica), divenendo di entrambi assistente alla docenza. Parallelamente si dedica allo studio della composizione sempre con Lorenzini, del quale diviene presto stretto collaboratore e ancora una volta assistente per il corso di armonia e contrappunto. Dal 2012 frequenta il corso di Direzione d’Orchestra con il Maestro Christfried Göckeritz presso la Hochschule di Rostock.

Si è esibito come solista e camerista presso importanti sale da concerto italiane (Galleria d’Arte Moderna di Milano, Circolo Filologico Milanese, Teatro Filodrammatici, Casa Verdi, Villa Gianetti a Saronno, Segrate, Cesano Maderno, Bergamo, Teatro Comunale di Treviso, Teatro dell’Opera di Roma) ed estere (Beethovenhaus di Bonn, Centro Teknon di Atene, Charleston S.C. per il Festival dei due Mondi 2005, Istituto di Cultura Italiana a Stoccolma, Palau de les Arts di Valencia, Fundación Eutherpe di León). E’ stato inoltre ripetutamente ospite di importanti trasmissioni radiofoniche a livello nazionale (come “Piazza Verdi” su Radio 3, “Il pianista” e “Ultimo Grido” su Radio Classica), esibendosi in diretta. Ricordiamo infine la realizzazione di un Dvd prodotto dalla Regione Lombardia nel quale esegue musiche di Frédéric Chopin.

Ha collaborato con vari strumentisti ma per sua passione si dedica prevalentemente al repertorio lirico e liederistico, ed ancor più a quello per duo pianistico. Attualmente forma duo pianistico (Synthesis Piano Duo) con la pianista Hana Lee, assieme alla quale ha già realizzato diversi concerti in Italia (Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Treviso, Galleria d’arte Moderna di Milano) e in Spagna (Palau de Les Arts Reina Sofia a Valencia, Fundación Eutherpe a León, Conservatorio Superior di Badajoz, Sala Clemente, Lo Rat Penat). Il Synthesis Piano Duo sta dando vita a numerosi progetti e recentemente è risultato vincitore della VI Edizione del Premio Enrica Cremonesi a Milano, si è classificato secondo nella categoria per pianoforte a 4 mani del V Concorso Internazionale di Musica “Un Ricetto in Musica” 2010 a Biella e si è qualificato per le finali al Concorso di Musica da Camera Ecoparque de Trasmiera ad Arnuero (Santander). Tra le attività più recenti si evidenzia la collaborazione con la Beethovenhaus di Bonn per la quale hanno realizzato un progetto dedicato al Fidelio di L. van Beethoven, eseguendone una versione concertistica per pianoforte a quattro mani elaborata dal compositore Alexander von Zemlinsky. Attualmente sono allievi effettivi del Master di perfezionamento per duo pianistico presso la Hochschule für Musik di Rostock, sotto la guida del rinomato duo formato dai fratelli Hans-Peter e Volker Stenzl.

Come compositore ha lavorato per la Compagnia Carlo Colla e Figli alla composizione delle musiche originali per il nuovo spettacolo “La capanna di Betlemme” (in collaborazione con Lorenzini), in programma al Piccolo Teatro Grassi di Milano, e per la rielaborazione dell’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “Il sogno di Scipione” in programma sempre al Piccolo Teatro per il Festival Europeo “Mozart delle marionette”.

Per l’Orchestra Milano Classica ha realizzato una rielaborazione dell’opera di Gioacchino Rossini “Il Barbiere di Siviglia” per voce narrante e ottetto di fiati, curando personalmente anche la stesura del libretto, eseguita poi in prima assoluta dai solisti dell’Orchestra Milano Classica presso la Palazzina Liberty di Milano.

Nel triennio 2006/2008 ha ricoperto la carica di Direttore Artistico dell’Associazione Musicale LaRiS – Laboratorio per la Ricerca sul Suono, una realtà musicale attiva principalmente in Lombardia. Durante il suo mandato ha contribuito all’ideazione ed alla creazione del Festival estivo Settimana in Musica a Clusone e della stagione Musica Nuova a Milano, ed alla produzione di numerosi eventi didattici e spettacoli lirici e concertistici, volti alla diffusione della cultura musicale del nostro tempo.

fonte sito ufficiale di Alessandro Palumbo direttore d’orchestra ecco il link www.alessandropalumbo.weebly.com

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *