Ambasciatore Marco Del Panta

 

Tägerwilen, 3 febbraio 2019

A distanza di tre anni dall’arrivo in Svizzera l’Ambasciatore d’Italia a Berna Marco Del Panta rientra in Italia. In una retrospettiva meticolosa e obiettiva posso testimoniare che negli ultimi tre anni i rapporti tra le istituzioni, le autorità federali e cantonali e l’italianità in questo paese sono progrediti, superando definitivamente la fase di stallo in cui si erano arenati prima del suo arrivo in Svizzera.

Oggi la percezione dell’italianità nella terra di Calvino e di Guglielmo Tell è presente e viva, riconosciuta e ricercata e ciò va ascritto anche all’eccellente lavoro che l’ambasciatore Marco Del Panta ha svolto assieme ai suoi collaboratori. La comunità italiana in Svizzera deve molto alla sua professionalità, alla sua personalità caratterizzata dall’assidua presenza sul territorio, dentro e fuori dai luoghi delle istituzioni, e gli siamo grati per il tratto umano, la sensibilità che ha sempre e ovunque manifestato rendendola partecipe e protagonista nella società svizzera. Con gratitudine e riconoscenza a nome dei nostri connazionali lo ringrazio sentitamente. In questi anni durante i quali si è verificata una fulminea accelerazione nei cambiamenti produttivi, nei servizi e nell’offerta culturale, che hanno intaccato anche i diritti sociali e gli ambiti culturali, abbiamo avuto spesso occasione di confrontarci, condividendo o meno, sia le scelte difficili e a volte impopolari, come anche le bellissime iniziative culturali e di promozione commerciale mirate alla promozione linguistica, commerciale, finanziaria e turistica italiana. In questi contesti sono avanzati i rapporti italo-svizzeri grazie ai quali la nostra comunità ha avuto un faro di riferimento ed un porto di approdo sicuro nel quale ormeggiare, lontano dalle turbolenze e dalle anomalie.

L’ opera realizzata dell’ambasciatore Marco Del Panta in questo paese sarà ricordata a lungo dai nostri connazionali e dagli svizzeri. Ha seminato nel solco del progresso e della solidarietà garantendoci un avvenire di certezze, motivandoci a guardare con fiducia al futuro. Interpretando una volontà diffusa ho il piacere e l’onore di augurare all’ambasciatore Italiano in Svizzera di continuare a servire il nostro Paese con lo spirito propositivo che lo contraddistingue e per tutto ciò desidero rivolgergli un semplice grazie.

Michele Schiavone

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *