Serena conduce Operaclassica Eco Italiano

Serena intervista Stefano Ranzani, direttore d’orchestra

S T E F A N O R A N Z A N I Direttore d’orchestra

Nato a Milano, ha intrapreso gli studi musicali e si è diplomato in violino presso il Conservatorio “Verdi” della sua città. Mentre proseguiva gli studi di pianoforte e di composizione, è entrato a far parte stabilmente dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Dal 1983 si è dedicato inoltre alla direzione d’orchestra, seguendo i corsi di perfezionamento di Leonard Bernstein e diventando in breve tempo assistente di Gianandrea Gavazzeni.

Stefano Ranzani è attualmente uno dei direttori più affermati nel panorama internazionale, in particolare per il repertorio operistico, italiano e non solo, ed è ospite regolare delle più importanti istituzioni musicali del mondo, fra le quali Teatro alla Scala, Metropolitan di New York, Opéra National de Paris, Wiener Staatsoper, Washington Opera, Liceu de Barcelona, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Colòn de Buenos Aires, Deutsche Oper e Staatsoper di Berlino, Opernhaus di Zurigo, Bayerische Staatsoper di Monaco, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma.

Molto attivo anche in campo sinfonico, ha debuttato con l’Orchestra del Teatro alla Scala nel 1987, per poi ritornare sul podio scaligero in numerose altre stagioni. Nel corso della sua carriera ha collaborato inoltre con importanti orchestre, fra le quali Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, I Pomeriggi Musicali di Milano, Mozarteum Orchestra di Salisburgo, Orchestra Nazionale della Rai di Torino, English Northern Philharmonia, Orchestra Haydn di Bolzano, Münchner Rundfunkorchester, Hamburgische Symphoniker, Tokyo Philharmonic Orchestra.

Dal 2007 al 2008 ha ricoperto la carica di Direttore Artistco e Musicale del Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania.

Nel corso della sua carriera ha diretto importanti produzioni, fra le quali ricordiamo Il trittico e La bohème al Metropolitan di New York; Lucia di Lammermoor, I due Foscari, Adriana Lecouvreur, Simon Boccanegra al Teatro alla Scala; La bohème all’Opéra National de Paris; Tosca alla Staatsoper di Berlino, Rigoletto e Madama

Butterfly alla Bayerische Staatsoper di Monaco; La bohème per l’inaugurazione del Teatro Colòn di Buenos Aires nel 2010; Cavalleria Rusticana e I Pagliacci, Un ballo in maschera, Simon Boccanegra e Stiffelio all’Opernhaus di Zurigo; Mefistofele al Teatro Massimo di Palermo; Orleanskaya Deva alla Washington Opera.

IMPEGNI RECENTI: Cavalleria Rusticana e Pagliacci alla Semperoper Dresden; Andrea Chenier all’ABAO Bilbao; Lucia di Lammermoor al Teatro San Carlo di Napoli; La bohème al Teatro La Fenice di Venezia e alla Bayerische Staatsoper München; La traviata alla Seattle Opera; Macbeth al Teatro Colòn di Buenos Aires; Evgenij Onegin alla Staatsoper Hamburg; La cenerentola all’Opéra de Lausanne.

PROGETTI FUTURI: Simon Boccanegra al Teatro San Carlo di Napoli; La traviata al Teatro dell’Opera di Roma e alla Semperoper di Dresda; La bohème alla Staatsoper Hamburg e al Teatro San Carlo di Napoli; L’elisir d’amore alla Bayerische Staatsoper München; Otello alla Semperoper Dresden; Cavalleria Rusticana e Pagliacci, La rondine alla Deutsche Oper Berlin; Simon Boccanegra all’Opéra de Lausanne, Ballo in maschera ad Amburgo.

Aggiornato a settembre 2017, si prega di non utilizzare le versioni precedenti.

Melos Opera S.r.l. – Via J. F. Kennedy, 83 – 40068 San Lazzaro di Savena (Bo) – Italia info@melosopera.comwww.melosopera.com – tel. +39 051 455 395

Cap. Soc. € 10.000 i.v. – Cod. Fisc. e P.Iva: 03640741207 – REA BO-535118

 

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *