Serena conduce operaclassica eco italiano.

il nuovo Maestro del Coro del Teatro Verdi di Trieste è Paolo Longo

Ufficializzata nei giorni scorsi la nomina. Alle spalle una lunga carriera internazionale
Trieste, 2 settembre 2021: Paolo Longo è il nuovo Maestro del Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi.
Dopo una collaborazione decennale con il Teatro Verdi come Maestro collaboratore, nel 1998 si trasferisce in Francia dove ricopre l’incarico di Chef de Chant e Chef assistant all’Opéra National de Lyon, al Théâtre du Châtelet ed al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi.
Nel corso della sua carriera ha avuto mod​o di assistere e collaborare con direttori d’orchestra quali R. Abbado, P. Boulez, B. Campanella, W. Christie, V. Fedoseyev, J.E. Gardiner, G. Gavazzeni, D. Harding, B. Kontarsky, G. Korsten, P. Maag, K. Nagano, S. Ozawa, M. Plasson, G. Prêtre, D. Robertson, E.P. Salonen, N. Santi, compositori come B. Bettinelli, A. Clementi, A. Corghi, Tan Dun, P. Dusapin, H.W. Henze, M. Levinas, G. Manzoni, G. Morricone, F. Pennisi, e molti altri.
Ha diretto numerosi concerti e produzioni d’opera in Francia, Italia, Svizzera, Grecia, Croazia, Ungheria, Uzbekistan, ed ha registrato per le etichette Rainbow Classics, Tactus, Phoenix Classics, Chromas, Taukay. Strenuo sostenitore del repertorio contemporaneo, ha diretto e curato le prime esecuzioni di più di 150 brani di svariati compositori italiani e stranieri.
Compositore egli stesso, ha ricevuto più di 30 premi in importanti concorsi internazionali (Concorso Grieg di Oslo, Prix Reine Marie José a Ginevra, ISCM a Miami, Renée B. Fisher a New Haven, Premio Bucchi a Roma, Académie de Lutèce a Parigi, Salvatore Martirano a Chicago…); la sua musica viene eseguita e radiodiffusa internazionalmente, ed è stata oggetto di seminari e stage d’approfondimento in vari Paesi.
Nel 2007 viene nominato Direttore musicale di palcoscenico al Teatro Verdi di Trieste, per il quale ha diretto diversi concerti dedicati alla musica del Novecento e contemporanea, nonché alcune produzioni d’opera e di balletto.
La Fondazione augura buon lavoro al Maestro.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *