Serena conduce operaclassica Eco Italiano

 

Serena intervista il baritono Donato Di Gioia

 

 

 

Donato Di Gioia, baritono

Biografia

Dal 1998 si esprime in un repertorio che spazia dall’opera barocca al settecento buffo Paisielliano, passando per Rossini, Mozart, Donizetti, Verdi e Puccini, senza disdegnare produzioni veriste (Pagliacci di Leoncavallo) o compositori dello scorso secolo, come Nino Rota (Notte di un nevrastenico) e Benjamin Britten (Billy Budd), solo per citarne alcuni.

Con all’attivo più di 40 personaggi, grazie alla sua duttilità vocale Donato Di Gioia ha calcato i palcoscenici delle maggiori Fondazioni liriche italiane, tra le quali il Teatro Regio di Torino, il Carlo Felice di Genova, l’Arena di Verona, il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Verdi di Trieste (che lo ha visto ospite fisso per cinque stagioni, premiandolo come miglior giovane cantante), l’Opera di Roma, il Puccini OperaFestival, il RavennaFestival, il Luglio Trapanese e i maggiori teatri di tradizione come l’Opera Giocosa di Savona, il Sociale di Como, il Grande di Brescia, il Donizetti di Bergamo, il Ponchielli di Cremona, il Comunale di Piacenza, il Comunale di Ferrara, il Verdi di Padova e molti altri.

È stato ospite di prestigiose ribalte europee, come l’Opera di Lubjana, il Teatro Real di Madrid, la Concertgebouw di Amsterdam, l’Opernhaus di Bayreuth, l’Opera di Cracovia (dove ha debuttato recentemente il ruolo del titolo nel Don Giovanni di Mozart), l’Opera Massy di Parigi, l’Opera di Varna in Bulgaria, in Giappone presso il Tokyo Bunkaikan, Nagasaky Opera, Osaka opera, in Canada presso la Place Des Arts di Montreal, Ottawa ed altri.

Ha cantato come solista al fianco del tenore Jose’ Carreras in occasione della Beatificazione per Padre Pio di Sergio Rendine presso la sala Nervi di Città del Vaticano in prima esecuzione mondiale al cospetto di Papa Wojtyla.

È stato vincitore, tra gli altri, del Primo premio categoria maschile nel IIº concorso internazionale intitolato a Gaspare Spontini.

Ha collaborato con prestigiosi direttori d’orchestra, in importanti produzioni come:

P. Steinberg, con il quale nel febbraio 2014 ha inciso in DVD Madama Butterfly di Puccini, trasmessa da Rai5 e radio3 e in diretta streaming Mondiale nei migliori cinema e Turandot, sempre trasmessa in diretta da Rai radio3 presso il Teatro Regio Di Torino);

Riccardo Muti ne I due Foscari presso l’Opera di Roma, incisa in cd per l’etichetta Riccardo Muti Official nel marzo 2013;

Donato Renzetti in Assassinio nella Cattedrale di Pizzetti presso il teatro Verdi di Trieste nel 2002 e Traviata trasmessa in diretta da Radio3 presso il Regio di Torino nell’ottobre 2013;
Daniel Oren, prendendo parte alla produzione del Barbiere di Siviglia di Rossini presso il Teatro Verdi di Salerno nel ruolo di Figaro nell’Aprile 2010;

Gianandrea Noseda per la produzione del regio di Torino in Tournée a Tokyo della Traviatacon Natalie Dessay, premiata come migliore esecuzione dell’anno 2010 dalla critica Giapponese;

Lucas Borowicz in Don Giovanni di W.A. Mozart in Polonia presso l’Opera di Cracovia nel febbraio 2009;

A. Barrese in Turandot di Puccini presso Massy Opera de Paris Sud nel Gennaio 2009;

Bruno Campanella in Lucrezia Borgia di Donizetti presso il teatro Regio di Torino nel marzo 2008;

Giampaolo Bisanti in Turandot presso il Regio di Torino nel febbraio 2014, Don Giovanni dicembre 2007, Bohème Agosto 2006, PagliacciAgosto 2005 e Barbiere di Siviglia Novembre 2003 presso il BassanOperaFestival e il Sociale di Trento;

Jonathan Webb in Billy Budd di Britten presso il Carlo Felice di Genova nel giugno 2005;

Julian Kovatchev in Carmen di Bizet presso il Teatro Verdi di Trieste in giugno 2004;

Steve Mercurio ne la Fanciulla del West di Puccini presso il Teatro Regio di Torino nel febbraio 2004;

Claudio Scimone, incidendo la Turandot presso il Puccini Festival di Torre del Lago nell’agosto 2002;

Fabrizio Maria Carminati in Madama Butterfly di Puccini presso il Verdi di Trieste nell’aprile 2002 con Fiorenza Cedolins;

Stefano Ranzani in Madama Butterfly con il Puccini Festival in Tournée in Giappone nell’agosto del 2001 al fianco di Daniela Dessí e Vincenzo La Scola;

Paolo Arrivabeni in La Notte di un Nevrastenico di Nino Rota presso il Verdi di Trieste nel Gennaio 2001;

Giuliano Carella nel Barbiere di Siviglia di Paisiello inciso in cd per Dynamic e VHS per Telepiù presso il teatro Verdi di Trieste nell’aprile 2000 e nell’Oratorio La Resurrezione di Cristo di Perosi presso l’Arena di Verona nel 1999;

Roberto Rizzi Brignoli in Nozze di Figaro di Mozart presso il Verdi Trieste nel marzo del 2000,

ma anche T. Severini M. De Bernart, G. Di Stefano, Eric Hull, Michelle Brousseau, Gian-Luc Taingaud, Christoph Campestrini, ecc.

È stato diretto da registi del calibro di Werner Herzog, Hugo De Hana, Giancarlo Del Monaco, Federico Tiezzi, Emil Sagi, Serena Sinigaglia, Denis Krief, Laurent Pelly, Willy Decker, Damiano Michieletto, Giuliano Montaldo, Riccardo Canessa, Francesco Esposito, ecc.

Tra i recenti debutti protagonistici gli piace ricordare:

Uberto ne La Serva Padrona di G. Pergolesi presso il Maggio Fiorentino diretto da Massimiliano Caldi (novembre 2013);

il ruolo del «tiempo» nella zarzuela Los Elementos di A. De Literes diretto da E. Mater con l’ensemble barocco Le Tendre Amour in una tournée che, partita dal Festival di Klagenfurt (Austria), è approdata con un arco temporale di 2 anni presso i più importanti festival barocchi Europei, ricevendo premi e menzioni, tra cui il premio Lukacic come miglior esecuzione dell’anno 2013 presso il Varadzine Baroque Festival (Croazia) da settembre 2011 a ottobre 2013;

Parmenione nell’Occasione fa il Ladro di Rossini per Opera In Canto con la direzione di Fabio Maestri presso i teatri Secci di Terni e Narni (PG) nell’ottobre 2011 e per l’Orchestra Barcelona Concertante diretto da A. Nese presso il teatro Sarriá di Barcellona (maggio 2014);

Bruschino nel Signor Bruschino di Rossini per L’Orchestra Barcelona Concertante diretto da A. Nese presso il teatro Sarriá di Barcellona (giugno 2013);

il Don Giovanni di Mozart nel ruolo del titolo presso L’Opera di Krakow (Polonia) diretto da Lucas Borowicz (febbraio 2009, febbraio 2013);

Albert in Werther di Massenet con regia scene e costumi di Artemio Cabassi e la direzione di Stefano Giaroli presso il Magnani di Fidenza (marzo 2013);

Germont Padre in Traviata di G. Verdi diretto da Pietro Mianiti presso il Teatro Rendano di Cosenza (maggio 2013);

Dulcamara in Elisir d’amore presso il Sebino Summer Festival (luglio 2012);

il Conte di Tolosa nello Jerusalem di G. Verdi diretto da M. Dallara presso il Teatro Magnani di Fidenza (novembre 2013);

Monforte in Vespri Siciliani di G. Verdi diretto da M. Beretta presso il comunale di Piacenza (novembre 2013);

Bartolo in Mercedes del Conte Pepoli eseguito in prima Mondiale con la direzione di Francesco Ledda presso l’Ente Luglio Trapanese inciso in DVD per la Bongiovanni (luglio 2013);

Schaunard in Bohème di G. puccini eseguito in varie produzioni diretto da Stefano Romani, G. Bisanti, M. Balderi ecc. presso vari enti e teatri di tradizione Italiani (da ottobre 2011 a luglio 2013);

Ping in Turandot di G. Puccini con la pluripremiata regia di Giuliano Montaldo diretto da P. Steinberg presso il Teatro Regio di Torino (febbraio 2014);

il ruolo di Figaro ne il Barbiere di Siviglia di Rossini con l’orchestra Città di Ferrara per la stagione del comunale di Ferrara presso il Castello Estense con la direzione del Maestro Mauro Perissinotto (luglio 2014);

Marcello in Bohème di G. Puccini presso il Ravello Festival con la regia di Riccardo Canessa (settembre 2014).

Affianca alla carriera teatrale un’altrettanto intensa carriera concertistica che lo ha portato ad esibirsi presso le maggiori sale da concerto d’Europa e d’America sempre nel repertorio belcantistico (citiamo come esempi la Concertgebouw di Amsterdam per il Gala Signor Bruschino di Rossini ed il teatro Maisonneuve presso la Place Des Arts a Montreal per il Gala Les grands Aires Italienne).

Formazione

Nato a Campobasso, città che lo ha visto crescere culturalmente ed artisticamente, dopo aver completato gli studi magistrali e quelli di violino principale presso il conservatorio cittadino, acquisisce le prime nozioni di tecnica vocale sotto la guida dell’affermato cantante Bruno Praticò, proseguendo successivamente gli studi con il maestro Paride Venturi e con il baritono toscano Carlo Meliciani.

Vincitore di una borsa di studio presso l’Accademia Internazionale del Teatro Citta’ di Cagli (PS), ha perfezionato la corretta emissione attraverso i suggerimenti del maestro Mario Melani (insigne Maestro presso il Colon di Buenos Aires, fondatore dell’accademia di Osimo e tra i maggiori fautori della renaissance Rossiniana a Pesaro).

Nel contempo approfondisce lo studio tecnico e il perfezionamento stilistico attraverso i consigli del famoso tenore Raul Gimenez del quale è stato assistente in varie masterclass tenute tra Spagna ed Italia, nonchè collega in vari galà della voce, tra i quali quello tenutosi presso il Teatro Alighieri di Ravenna con la partecipazione, tra gli altri, del tenore Andrea Bocelli.

Futuri impegni

Per la Stagione del Teatro Superga di Nichelino interpreterà il prossimo dicembre il ruolo di Dandini in Cenerentola di G. Rossini e nel mese di Marzo 2015 il Conte nelle Nozze di Figaro di W.A. Mozart.

A maggio vestirà invece i panni di Ford nel Falstaff di G. Verdi.

In Giugno canterà Figaro presso la reggia di Stupinigi.

In novembre sará impegnato in un recital presso il Musashino Bunka Kaikan di Tokyo in Giappone.

Donato Di Gioia, baritone

Biography

It is expressed in a repertoire that ranges from baroque opera to the Paisiello eighteenth century, passing by Rossini, Mozart, Donizetti, Verdi and Puccini, without disdaining veristic productions how(Pagliacci of Leoncavallo), or of the last century composers like Nino Rota (night of a neurasthenic) and Benjamin Britten (billy budd) just to name a few.
Interpreting mainly Figaro in The Barber of Seville, Mozart’s Don Giovanni, father Germont in La Traviata and Dulcamara in L’Elisir d’amore, Marcello and Schaunard in La Bohème, Ping in Turandot, etc., with assets of more ‘than 40 roles due to its ductility’ voice, Donato Di Gioia has trod the stages of the major Italian opera foundations, including the Teatro Regio in Turin, the Carlo Felice in Genova, the Arena of Verona, the Maggio Musicale Fiorentino, The G. Verdi in Trieste (which saw him haunt for five seasons awarding it how best young singer), the Rome Operahouse, the Puccini OperaFestival, the RavennaFestival, the Ferrara OperaHouse and many other.

It ‘been a guest artist of prestigious European foreign flaps as the Ljubljana Opera, Teatro Real in Madrid, the Concertgebouw in Amsterdam, Bayreuth Opernhaus, Krakow Opera in Poland(where he recently debuted the title role in Mozart’s Don Giovanni) Massy Opera of Paris, Bulgarian Varna OperaHouse, in Japan at the Tokyo Bunkaikan, Nagasaki Opera, Osaka Opera, in Canada to the «hall Maisonneuve» at Place Des Arts in Montreal, Ottawa and others.

He has performed as soloist with the tenor Jose ‘Carreras at the «beatification of Padre Pio» by Sergio Rendine in the Nervi hall of Citta’ del Vaticano world première at the Vatican before Pope Woitila.

It ‘was the winner, among others, the first prize in the men’s category of II º international singing competition of the composer Gaspare Spontini.

He has collaborated with renowned conductors, in major productions such as :

P. Steinberg (with whom he recorded respectively in February 2014 in DVD Madama Butterfly by G. Puccini transmitted by Rai5 and Radio3 and live streaming World in the best cinema movie ever and Turandot broadcast live on Rai Radio3 at the Teatro Regio of Turin),

Riccardo Muti ( in I due Foscari at the Opera of Rome engraved on CD for the label Riccardo Muti Official in March 2013),

Donato Renzetti ( in Murder in the Cathedral of Pizzetti at the Teatro Verdi in Trieste 2002, and broadcast live on Radio 3 Traviata at the Teatro Regio in Turin in October 2013 ) ,

Daniel Oren (taking part in the production of Rossini ‘s Barber of Seville at the Teatro Verdi in Salerno in the role of Figaro in April 2010 ) ,

Gianandrea Noseda ( for the production of the royal tour of Turin in ‘ La Traviata in Tokyo , awarded the best performance of the year 2010 by Japanese critics , with Natalie Dessay ),

Lucas Borowicz ( in Don Giovanni by WA Mozart in Poland at the Krakow Opera in February 2009 ),

A. Barrese ( in Puccini’s Turandot at Opera de Paris Sud Massy in January 2009),

Bruno Campanella ( in Donizetti’s Lucrezia Borgia at the Teatro Regio in Turin in March 2008),

Giampaolo Bisanti ( in Turandot at the Teatro Regio in Turin in February 2014, Don Giovanni in December 2007 , August 2006 Bohème , Pagliacci August 2005 and November 2003 Barber of Seville at the BassanOperaFestival and the Théâtre of Trento),

Jonathan Webb ( in Britten’s Billy Budd at the Carlo Felice in Genoa in June 2005 ) ,

Julian Kovatchev ( in Bizet’s Carmen at the Teatro Verdi in Trieste in June 2004)

Steve Mercurio ( in la Fanciulla del West by Puccini at the Teatro Regio in Turin February 2004) ,

Claudio Scimone ( for the Turandot DVD at the Puccini Festival in Torre del Lago August 2002 )

Fabrizio Maria Carminati ( in Puccini’s Madama Butterfly at the Verdi of Trieste in April 2002 with Fiorenza Cedolinis )

Stefano Ranzani ( in Madama Butterfly with the Puccini Festival in Tour of Japan in August 2001 with Daniela Dessí and Vincenzo La Scola )

Paul Arrivabeni ( in The Night of a neurasthenic by Nino Rota at the Verdi of Trieste in January 2001) ,

Giuliano Carella ( in The Barber of Seville by Paisiello recorded in cd for Dynamic and VHS for Telepiu* at the Teatro Verdi in Trieste in April 2000 and the Oratory of the Resurrection of Christ Perosi at the Arena di Verona in 1999) ,

Roberto Rizzi Brignoli ( in The Marriage of Figaro by Mozart at the Verdi Trieste in March 2000 ) ,

but also under the baton of T. Severini M. De Bernart , G. di Stefano, Eric Hull, Michelle Brousseau , Gian -Luc Taingaud , Christoph Campestrini , etcetera .

It has been directed by directors such as the Golden Bear-winning director Werner Herzog, Giancarlo Del Monaco, Federico Tiezzi, Emil Sagi, Serena Sinigaglia, Denis Krief, Laurent Pelly, Willy Decker, Damiano Michieletto, Giuliano Montaldo and many other.

Among the debuts of recent years, like to remember Uberto in La Servant Mistress of G. Pergolesi at the Maggio Fiorentino directed by Massimiliano Caldi (nov 2013)

the role of tiempo in zarzuela Los Elementos A. De Literes directed by E. Mater with the baroque ensemble Le Tendre Amour in a tour that started from Klagenfurth Festival (Austria) has arrived , with a time span of two years at the most important European baroque festival , receiving awards and commendations for the performance of this repertoire , including the prize for best performance of 2013 Lukacic at Varadzine baroque Festival ( Croatia) ( from September 2011 to October 2013 )
Parmenione for the occasion makes the thief to Rossini for Opera In Canto under the baton of Fabio Maestri at the theaters Secci of Terni and Narni ( pg) (Oct 2011) , and Barcelona Concertante for Orchestra conduct by A. Nese at the theater Sarria in Barcelona (mag 2014)

Bruschino in Mr Bruschino of G. Rossini with the Barcelona Concertante conduct by A. Nese at the theater Sarria in Barcelona (Jun 2013)

Mozart ‘s Don Giovanni in the title role in The Krakow OperaHouse ( Poland ) directed by Michael Znanieky and conduct by Lucas Borowicz (Feb 2009 Feb. 2013)

Albert in Massenet’s Werther with direction and costumes by Artemio Cabassi and conduct by Stefano Giaroli at Magnani theatre in Fidenza (Mar 2013)

Father Germont in La Traviata by G. Verdi , directed by Pietro Mianiti at the Rendano Theatre of Cosenza (mag 2013)

the Count of Toulouse in Jerusalem by G. Verdi , directed by M. Dallara at the Teatro Magnani in Fidenza (nov 2013)

Monforte in Verdi’s Sicilian Vespers at the city of Piacenza (nov 2013)

Bartolo in Mercedes of Conte Pepoli performed for the first time in the World with the direction of Francesco Ledda at the Ente Luglio Trapanese recorded on DVD for Bongiovanni (Jul 2013)

Schaunard in La Bohème by Giacomo Puccini performed in several productions directed by Stefano Romani, G. Bisanti , M. Balderi etcetera , at various institutions and traditional theaters Italian ( from Oct. 2011 to July 2013 )

Ping in Turandot by Giacomo Puccini with the award-winning director Giuliano Montaldo and conduct by P. Steinberg at the Teatro Regio of Turin (Feb 2014)

the role of Figaro for the Barber of Seville of Rossini with the Orchestra Città di Ferrara for the season of the Ferrara Operahouse with the direction of Mauro Perissinotto (Jul 2014)

Marcello in La Bohème by Puccini at the Ravello Festival directed by Riccardo Canessa(set 2014)

Fiorello in The Barber of Seville at the Teatro Verdi di Padova directed I by Francesco Esposito and conduct by G. Marciano(set 2014)

future Commitments

For the Season of the Teatro Superga of Nichelino , respectively:

The next December, the role of Dandini in Rossini’s Cenerentola.

In the month of March 2015 will be the Count in The Marriage of Figaro by WA Mozart.

In May assume the role of Ford in Falstaff by G. Verdi.

In April, will be engaged in a recital in Tokyo in Japan.

Alongside the theatrical career as a busy concert career that led him to perform at major concert halls of Europe and America always in the bel canto repertoire .

At the same time deepens the study of technical and stylistic refinement through the advice of the famous tenor Raul Gimenez and which ‘ was an assistant in various master classes by the same between Spain and Italy, as well as ‘ collegue in various gala ‘ of the voice, such as the one at the Teatro Alighieri in Ravenna with the participation , among others, the tenor Andrea Bocelli.

Born in Campobasso, city ‘that has seen him grow culturally and artistically , after magister study, principal violin and piano at the conservatory of music, acquires the basics of vocal technique under the guidance of the successful singer Bruno Pratico’ , continuing later studies with the master Paride Venturi and with the Tuscan baritone Carlo Meliciani.

Winner of a scholarship from the International Academy of Theatre Citta ‘di Cagli (PS) , has perfected the correct emission through the suggestions of the master Mario Melani ( famous Master at the Colon in Buenos Aires, and founder of the Academy of Osimo among the leading proponents of the renaissance in Pesaro Rossini ) .

In recent years, in which the Italian bel canto is going almost disappearing, thanks to his singing skills, with her sweet and soft voice and and his charming interpretations has been appreciated not only in Italy but all over the world.

Fonte: sito ufficiale del maestro Donato Di Gioia, baritono www.donatodigioia.com

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *