“Non avrai bisogno di chiedere” di Michele Cioffi – Il volume è diventato il caso editoriale dell’anno. La recensione di Iole Chessa Olivares

 

24 luglio 2022

Non avrai bisogno di chiederedi Michele Cioffi

Il volume, autoprodotto su Amazon nel maggio 2021, è diventato il caso editoriale dell’anno

Il volume è già un caso editoriale a un anno dalla sua pubblicazione. Michele Cioffi, autore di “Non avrai bisogno di chiedere” (Amazon, 2021), raccolta di pensieri e aforismi, ci permettere di superare il caos esistenziale della società contemporanea e ritrovare il vero senso della vita. “Si vive in un Mondo di invisibili pieni di dignità, e di visibili che non riescono neanche ad alzare lo sguardo.” Dalla sua scrittura emerge chiara la volontà di riappropriarsi del valore delle parole che diventano veicolo per penetrare nel mistero della vita. Michele Cioffi con estremo garbo, è riuscito in modo empatico a tessere quel filo sottile tra il suo sentire e il lettore e dar vita a quel coinvolgimento emozionale che pochi autori riescono a creare. “Chi sa prendersi le ombre che la vita inevitabilmente ci costringe a vivere… saprà godersi anche la luce che le ha generate… Non c’è gioia senza dolore.

Dal libro è stata tratta la rappresentazione teatrale “Se ascoltato il cuore cura sempre”, per la regia di Mino Sferra, insignita del Premio internazionale Vincenzo Crocitti 2021. E’ inoltre diventato un cortometraggio “Il privilegio dell’ultima onda” sceneggiato dallo stesso autore, interpretato da Lorenzo Sferra, Mino Sferra e Sofia Proietti, costumi e scenografia di Simona Retrosi, regia di Stefano Aufiero, in concorso al Premio Penisola Sorrentina e successivamente a Castel Volturno, Roma e Torino. Numerosi i riconoscimenti e premi nel corso di un anno: Bestseller Amazon; Premio Regione Lazio; Premio Internazionale per la Letteratura Enrico Caruso; Premio Internazionale Vincenzo Crocitti come scrittore emergente dell’Anno; Menzione speciale al Festival di Sanremo al Concorso Casa Sanremo Writers; Premio Letteratura Contemporanea in Campidoglio; Premio Intercontinentale Le Nove Muse.

Realizzati inoltre 2 milioni di audiolibri a titolo gratuito per l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, come le molteplici opere di beneficienza e azioni di volontariato a favore di Fondazione Telethon di cui Michele Cioffi è testimonial, di Casa Ronald Palidoro Bambin Gesù di Roma e delle associazioni disabili del territorio laziale, che hanno avuto il loro massimo riscontro nell’evento “Liberi Nel Cuore”, ideato e diretto dallo scrittore nell’ottobre 2021, tenuto presso l’oratorio Santa Barbara di Nettuno in nome dell’inclusione sociale e dell’abbattimento delle barriere culturali e fisiche. Qui di seguito si propone la recensione del volume “Non avrai bisogno di chiedere” di Michele Cioffi, vergata da Iole Chessa Olivares, insigne poetessa di origine sarda che vive a Roma.

a cura di Goffredo Palmerini

***

Non avrai bisogno di chiedere”

Recensione di

Iole Chessa Olivares

Nel libro di Michele Cioffi «Non avrai bisogno di chiedere» il Cuore, nella sua espressione più alta, si impone come luce guida; il «bello» non come espressione edonistica ma come esperienza spirituale. Michele dà voce a sentimenti profondi con rilancio continuo. Difficile rimanere indifferenti a questi richiami, sono fecondi e persuasivi; nella loro limpidezza, tendono una mano benevola, stimolante anche a logori entusiasmi, scuotono quelli che vogliono stare in solitudine nel loro esilio anaffettivo.

Maestro di ceselli, quasi inconsapevolmente, tra un rimando e l’altro, indica la giusta direzione, consegna le coordinate a chi crede nella potenza salvifica del Cuore, tiene viva la meraviglia e l’attesa alludendo a qualcosa che supera l’uomo, dà significato alla sua identità, spinge sempre più in alto l’antenna dell’Anima, perché se ne possa serbare, assimilare la memoria.

Confesso di essere conquistata dal contenuto di questo libro, prezioso come le cose dimenticate e, poi, riscoperte. Nel frenetico, caotico vivere, spesso si dimentica «l’altro». Michele suggerisce frequenti pause per puntare lo sguardo al Cielo in un anelito di «bene» quieto, distaccato, consapevole, mai troppo lontano.

Sento, in questa edificante, curata raccolta, una traccia sotterranea dei suoi tanti «io» specchiati nei diversi momenti e aspetti della realtà per cogliere l’essenza di se stesso, poiché nel «TUTTO» il singolo e il molteplice si attraversano e si fondano. In silenzio, tra le righe, si sente la vera Vita, regina del Profondo che chiede solo di essere vissuta in tutta la sua intensità coinvolgendo i propri simili, soprattutto gli scettici, i delusi che non credono all’Amore.

Notevole l’impegno di stile e contenuti oltre che negli aforismi dove le parole scavano nella umana psicologia, creano svariate emozioni, nuovi orizzonti spirituali, anche nelle prose «La Caduta», «La Scelta», «Il Mare», «La Rinascita nella Rinuncia, e «L’Amore torna Sempre» tutto raggiunge un sotteso, coerente equilibrio improntato alla crescita spirituale.

E’ questo mirabile frutto di riflessione e consapevolezza sedimentata nel tempo, mostra come Michele abbia imparato a stare nella corrente della vita, ad aprirsi al continuo mutamento degli eventi, a lasciarsi forgiare dal dolore e vivere la perdita come occasione educativa. Il Cuore è il luogo della conoscenza, è radice, si costruisce sul «sentire», se ascoltato, il Cuore cura.

Conoscere il sé profondo è conoscere l’altro, perché gli altri siamo Noi in altra forma e questa Alterità è grande ricchezza che Michele ha conquistato nel tempo insieme ad una immensa fiducia-amore che tutto gli fa assaporare e rivalutare. In questo clima di vera fraternità nessuno «AVRÀ MAI BISOGNO DI CHIEDERE»

Un grande Grazie a Michele Cioffi e alla sua conchiglia-cuore sempre pulsante, aperta, pronta a regalare la sua luminosa perla a chiunque per realizzare un «NOI» somma di tanti «IO» filo rosso di una vita grondante umanità in una dimensione universale, spirituale scossa e dono prezioso per tutti negli eventi bisognosi di rifugio e speranza.

 

http://www.iolechessaolivares.it/

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *